Home Curiosita Cose velenose per il gatto: 8 pericoli da evitare in assoluto

Cose velenose per il gatto: 8 pericoli da evitare in assoluto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:36
CONDIVIDI

Esistono molti pericoli che minacciano la vita dei nostri amati felini, alcuni addirittura in casa nostre. Scopri quali sono le cose velenose per il gatto.

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: da bravi genitori, dobbiamo stare molto attenti al nostro micio (Foto Pexels)

Essere dei bravi genitori, lo dicono spesso le persone con una prole numerosa, vuol dire “avere cento occhi, anche dietro la schiena”, come dei moderni ma sempre mostruosi Argo che, invece di mangiare bambini, li salvano da tutti i pericoli che si nascondono in agguato, nell’ombra. Potrebbe sembrare una cosa da sciocchi paranoici, ma non è affatto così. Questo vale soprattutto se i “figli” sono animali domestici.

I gatti, ad esempio, sono creature assai fragili e delicate, che nonostante siano agili e veloci, abbiano artigli affilati e denti aguzzi, vivono all’interno di corpi morbidi e minuti, con organi che funzionano “sul filo del rasoio”. Per questo hanno bisogno di tanto relax, meno mobilità possibile, calma e benessere. La loro alimentazione, che è basata sulla carne (prevalentemente), deve essere seguita alla lettera: se ingurgitano qualcosa di diverso da ciò a cui sono abituati, non lo digeriscono e si sentono subito molto male.

Il micio, come il cane, se assume qualcosa di dannoso, tende a vomitare per rigettarlo, ma non sempre questo basta a salvargli la vita. Esistono cose velenose per il gatto che possono provocargli conseguenze gravissime, a volte persino la morte istantanea.

Il nostro compito da genitori adottivi è quello di provvedere affinché i nostri cuccioli non si avvicinino mai a questi pericoli, anche se alcuni di questi si trovano nelle nostre stesse case.

Cose velenose per il gatto: le 8 cose pericolose che potrebbero uccidere il nostro amato micio

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: 8 cose alle quali prestare tanta attenzione (Foto Pexels)

Decidere di prendere un gatto è un grosso problema e ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di aprire la tua casa al tuo nuovo animale domestico. A meno che il rifugio nel quale ti stai informando per l’adozione non sia straordinariamente diligente, potresti portare a casa un nuovo gatto, o addirittura averne uno per anni, senza mai sapere che un numero di oggetti domestici comuni è inaspettatamente velenoso per i gatti.

Mentre è una precauzione abbastanza comune mantenere i gatti lontano da medicine umane, detergenti per la casa, insetticidi e altri prodotti chimici, alcune tossine per gatti sono meno evidenti e si trovano in prodotti apparentemente innocui. Se sei il genitore di un piccolo micio o stai cercando di diventarlo, prendi nota di queste cose velenose per il gatto (probabilmente le hai sottomano proprio in questo momento.

1. Aloe Vera

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: è una creatura curiosa per natura (Foto Pexels)

Quando coltivi piante a casa, evita l’aloe vera.

Avere aloe fresca a casa può essere utile per una serie di rimedi fai-da-te ai disturbi umani, come una scottatura solare. Ma non è così buono per i gatti. Questa comune pianta da appartamento è tossica per i tuoi cuccioli, quindi se devi averne una in casa, assicurati che sia assolutamente inaccessibile ai tuoi gatti. Alcuni gatti hanno la tendenza a rosicchiare le piante (o ad attaccarle direttamente), quindi tieni lontano il gattino per evitare vomito, diarrea e altri sintomi spiacevoli.

2. Giglio

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: il giglio (Foto Pexels)

I gigli possono essere altamente tossici per i gatti.

Mentre molte piante possono essere leggermente irritanti per gli animali domestici, delle semplici tracce di giglio possono essere potenzialmente letali per i gatti. Se il tuo micio ingerisce anche un petalo o due (o anche soltanto un po’ di polline o acqua dal vaso), questo può causare un’insufficienza renale acuta. Se qualcuno ti regala un bouquet che include gigli, ti consigliamo di non portarli con te a casa. Il rischio è troppo grande.

Vale la pena notare che, oltre ai gigli che sono particolarmente tossici per i gatti, ci sono diverse piante che possono causare diversi gradi di malattia ai nostri amici felini. È meglio fare tutte le ricerche del caso, prima di piantare qualcosa di altamente mortifero per un abitante della tua casa.

3. Aglio e cipolla

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: l’aglio e la cipolla (Foto Pexels)

L’aglio e le cipolle possono causare anemia nei gatti.

Certo, la maggior parte dei gatti non si avvicinerebbe neppure pagata all’aglio e alle cipolle, visto l’aroma assai forte e pungente che possiedono. Ma se usi quantità enormi di questi prodotti naturali per condire qualcosa a base di carne o di pesce, tieni d’occhio il gattino in cucina. Piccole quantità possono essere sicure, ma se sorprendi il tuo gatto a mangiare qualcosa di condito con cipolla o aglio, sappi che le conseguenze potrebbero essere la letargia, il vomito, la debolezza e altri comportamenti insoliti. Potrebbero verificarsi problemi digestivi o persino anemia.

4. Cioccolato

Il cioccolato fa male sia ai gatti che ai cani.

È noto che il cioccolato è tossico per i cani, ma un minor numero di persone si rende conto che è pericoloso anche per i gatti, portando al rischio di convulsioni, tremori e morte, se consumato in quantità sufficienti. Peggio ancora se questo succede e noi non ci accorgiamo di nulla. Il motivo per cui l’avvelenamento da cioccolato è molto più riconosciuto come un rischio per i cani, tuttavia, è che pochi gatti sono interessati a mangiare questo alimento, tantomeno ne mangerebbero quantità talmente elevate da causare malattie. Tuttavia, se il tuo gatto ha un palato curioso, meglio prevenire che curare: non lasciare il cioccolato a portata di zampa.

5. Caffeina

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: la caffeina (Foto Pexels)

La caffeina può causare gravi sintomi nei gatti.

Qualunque cosa contenga la caffeina è meglio tenerla lontana dai nostri amati gatti. L’effetto stimolante può causare aritmia cardiaca, convulsioni, tremori e persino la morte. Come vale per molti degli alimenti in questo elenco, il gatto medio è troppo esigente per desiderare ardentemente bere del caffè (non è un “cavallo del West”). Ma se qualcosa che contiene caffeina fosse resa appetitosa per il tuo amico felino, il tuo gatto a quel punto potrebbe cibarsene.

6. Pane

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Kissojen herkkua – itseleivottu juurileipä juustolla 😀 #blackcat #blackcats #blackcatsofinstagram #cateatingbread #homemadebread

Un post condiviso da Jussi Rautoja (@rautoja) in data:

L’impasto del pane può lievitare nello stomaco di un animale domestico, causando disagio o peggio.

Esistono diverse reazioni chimiche che avvengono quando cuociamo il pane e, sfortunatamente, possono essere dannose se si verificano nello stomaco del tuo gatto. Se per qualche motivo il tuo gatto mangiasse un impasto di pane non cotto, esso può espandersi all’interno dello stomaco e il processo di fermentazione provocherebbe la produzione di gas, che a sua volta può causare avvelenamento da gas. Un gatto che ha mangiato un impasto non cotto potrebbe anche aver bisogno di un intervento chirurgico di emergenza.

7. Frutta a grappolo

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: i gatti non possono mangiare ogni cosa (Foto Pexels)

Il tuo gatto dovrebbe stare lontano da uva, uva passa e frutti simili.

Sebbene l’uva e l’uva passa possano essere utili per la salute di un essere umano, al contrario possono essere potenzialmente pericolosi per il tuo amico felino. Se il tuo gatto entra in contatto con questi alimenti, potrebbe vomitare in un arco di dodici ore. Dopo un giorno, potrebbe mostrare sintomi come debolezza, dolore addominale e persino la morte. Se hai un gatto con malattie renali, fai particolare attenzione a non dare loro questo frutto dolce.

8. Latte

Cose velenose per il gatto
Cose velenose per il gatto: il latte (Foto Unsplash)

Contrariamente a quanto si pensi, i gatti non sono in grado di digerire il latte, soprattutto quello vaccino.

Proprio come gli umani, alcuni gatti non riescono a digerire il lattosio, uno zucchero del latte che si trova nei latticini. L’unica volta nella vita di un gatto in cui il suo corpo ha effettivamente abbastanza dell’enzima lattasi per digerire correttamente il lattosio è alla nascita e durante i suoi primi anni di vita. In questa maniera il gatto può nutrirsi del latte di sua madre. Successivamente viene prodotta sempre meno lattasi, con conseguenti complicanze digestive potenzialmente letali.

Anche se alcuni gatti possono tollerare il latte e sembrano apprezzarlo, il latte di mucca non fa bene ai gatti, afferma il dottor Gary Richter, un veterinario esperto di salute felina che lavora con Rover. I gatti non hanno bisogno di latte nella loro dieta e i probabili problemi superano i benefici che crediamo possano trarne. 

Potrebbe interessarti leggere anche:

Simona Strani