Home Cani Costipazione canina: tutti i metodi “casalinghi” approvati dai veterinari

Costipazione canina: tutti i metodi “casalinghi” approvati dai veterinari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:37
CONDIVIDI

Curare il cane a casa, senza il parere del veterinario è sempre un errore, ma esistono metodi per la cura della costipazione canina che i medici approvano.

Costipazione canina
Costipazione canina: un sintomo che potrebbe dire altro (Foto Unsplash)

Non è una cosa che amiamo ammettere, specialmente di fronte agli estranei, ma a tutti capita di sentirsi costipati. Prima o poi e anche piuttosto spesso, dipende dal nostro stato di salute e dalle nostre abitudini alimentari. No, non ci piace affatto la costipazione. Ma di preciso, di cosa si tratta? Costipato (in qualche modo lo dice la parola stessa) è una persona che soffre di stipsi, ossia di stitichezza. In pratica, se non riesci ad andare e liberarti, sei costipato. Questa è una cosa che può capitare anche al tuo cane, per molte ragioni differenti. Ovviamente può sembrare una sciocchezza; e invece, non è una cosa da prendere troppo sottogamba, dal momento che un forte sentimento di disagio provocato da questa condizione può produrre ansia e stress nel cane (e sappiamo quanto lo stress faccia male ai nostri animali domestici). Inoltre, non si sa mai che un sintomo apparentemente blando come la stipsi non possa derivare da una condizione medica molto più grave e alla quale prestare subito attenzione, prima che sia troppo tardi.

Non voglio affatto fare l’allarmista, ma se hai a cuore la cura e il benessere di Fido, allora un pochino preoccupato dovrai essere sempre: è il destino di noi genitori di animali domestici. Magari davvero non si tratta di niente, o forse quello che faremo sarà indispensabile perché il nostro cane guarisca. Soltanto il veterinario lo può sapere: per questa ragione è sempre bene consultarne uno, al primo segno di cambiamento nei comportamenti del cane e nel suo fisico. Sebbene le cure veterinarie siano utili (in certe occasioni addirittura indispensabili), però, quanto cosa una visita? Sembra quasi di dover regalare un rene per ogni domanda che rivolgiamo a un esperto, non è vero?

Fortunatamente, esistono dei metodi casalinghi per curare la costipazione canina. Non ti suggeriremmo mai delle cure “alternative” e new age, catturate da qualche blog strampalato. Quello che ti consigliamo sono delle soluzioni home made garantite e approvate dai veterinarie.

Potrebbe interessarti anche: Istinto materno canino: come capire se il tuo cane è una buona madre

Curare la costipazione canina con metodi fai da te, semplici e sicuri: ecco quali sono

Costipazione canina
Costipazione canina: curarla potrebbe essere semplice, invece (Foto Unsplash)

Se il tuo cane si sforza per fare la sua popò, non è un buon segno. Se il tuo cane non riesce ad espellere le sue feci almeno una o due volte al giorno, non è un buon segno. Se il tuo cane non va come dovrebbe e produce delle feci molto secche e strane dall’aspetto, non è affatto un buon segno. In questi casi e in tutti quelli che non rientrano nella normalità, dovresti immediatamente chiamare il veterinario. Ti facciamo un piccolo spoiler: una delle cose che il medico del tuo Fido ti dirà è che sei di fronte a un caso di costipazione canina. Che poi essa dipenda da altri fattori, egli se ne accerterà a seguito della visita e delle analisi, ma intanto è questo quello che il tuo animale domestico sta vivendo: un brutto momento di stitichezza. Hai presente cosa prova, non è vero? Si tratta di una sensazione orribile, soprattutto se è accompagnata da crampi o da gonfiore.

Cosa si può fare per alleviare il suo disagio?

In questo pezzo, ti illustrerò quelle che possono essere delle cause probabili della costipazione e come intervenire immediatamente a casa. Ricordo che questa è una rivista, molto interessante e dettagliata, ma pur sempre solo un magazine che parla di animali e ti offre un’infarinatura riguardo a questo argomento. Non c’è proprio alcun motivo per cui tu dovresti evitare di portare il tuo cane dal veterinario se noti che egli sta male. Ovviamente, la stipsi può provenire anche da cause piuttosto sciocche, come aver mangiato male la sera prima. Se questa diagnosi verrà confermata dal veterinario, non c’è alcun motivo per cui dovremmo utilizzare farmaci o spendere tantissimi soldi in cure e consulenze per risolvere questo problema. Basterà semplicemente fargli del riso bianco a casa, ben cotto, né più né meno. In realtà, ci sono moltissimi rimedi fai da te contro la costipazione canina che sono anche approvati, se non addirittura raccomandati, dai veterinari. E sono quelli che sto per consigliare anche a te.

Potrebbe interessarti anche: Accudire un cane sterilizzato: come prendersi cura di lui dopo l’intervento

Quando il problema è il Tenesmo

Costipazione canina
Costipazione canina: e se è Tenesmo? (Foto Unsplash)

A volte, il problema di stitichezza del tuo cane non è la stitichezza, ma la diarrea, che è tutto il contrario. Pensi che ti stia confondendo a posta, non è così? Il tenesmo è una condizione per la quale il cane che ha sofferto di diarrea rimane con le viscere totalmente vuote: quindi, pure se si sforza quanto può, non esce proprio niente dal suo condotto. Potresti preoccuparti per una situazione che è del tutto naturale. Ricordati che è normale che, dopo un momento di forte dissenteria, il tuo Fido salti qualche sessione di “cacca” giornaliera.

Cause della costipazione canina che possiamo trattare “a casa”

  • Una dieta scorretta: mangiare male causa disturbi intestinali che possono provocare, giustamente, costipazione; oppure possono portare forte diarrea, seguita da un lungo periodo in cui il tuo cane ha serie difficoltà a espellere.
  • Il cane non beve abbastanza acqua: la disidratazione è una delle cause principali di stipsi, poiché bere tanto rende le nostre feci (e dunque anche quelle del cane) più molli e più facili da espellere. Non bere, al contrario, causerà secchezza e difficoltà a espurgare.
  • Il cane non si muove abbastanza e non fa esercizio fisico: un cane pigro è un cane che non mette in movimento il suo metabolismo. Questo può causare il blocco intestinale e quindi l’impossibilità a fare la popò come qualsiasi altra creatura.
  • Il cane sta affrontando un post operatorio: una delle conseguenze immediate e normali del post operatorio, di qualsiasi intervento si tratti, è la stitichezza, dal momento che l’anestesia fa effetto sui cani in una maniera che non possiamo neppure lontanamente comprendere.

Cause che NON si possono curare “a casa”

Costipazione canina
Costipazione canina: alcune cose le può fare solo il veterinario (Foto Unsplash)
  • Ostruzione dell’intestino causata da oggetti estranei: bisogna stare molto attenti al proprio cane, perché i cuccioli sono come i bambini piccoli. Essi potrebbero mettersi in bocca qualsiasi oggetto per curiosità e, se questo non è commestibile, potrebbe causargli molti problemi. Se esso non gli ostruirà immediatamente le vie respiratorie, potrebbe comunque bloccarsi nell’intestino. Questo fatto si tradurrebbe immediatamente in una costipazione canina, ma la causa è molto più grave e richiede l’immediato intervento di un medico veterinario.
  • Ostruzione per altre cause: anche cibi commestibili ma che non sono propriamente adatti ai cani, o non cucinati come dovrebbero, potrebbero causare un’ostruzione dell’intestino. Anche per questo caso, c’è bisogno di contattare immediatamente un medico.
  • Qualcosa che blocca l’uscita delle feci dall’ano o dal retto: potrebbe essere necessario un intervento, ma in alcuni casi basta una breve visita. L’importante è far fare a un esperto.
  • Condizioni endocrine, come molte comuni che colpiscono i cani (ad esempio i disordini paratiroidei o l’ipotiroidismo).
  • Parassiti: dobbiamo proteggere i nostri cuccioli da questi malvagi esseri che vogliono fare loro del mare. In quanto genitori, dobbiamo avere mille occhi e dieci mila orecchie, per stare sempre in guardia. Dobbiamo sapere dove Fido è, cosa fa e soprattutto cosa si mette in bocca. I parassiti intestinali, una volta che entrano e attaccano il suo organismo, diventano molto aggressivi e difficili da estirpare. Solamente il veterinario ci può indicare la migliore via da percorrere, affinché il nostro cane guarisca nel più breve tempo possibile.
  • Problemi neurologici.
  • Per gli effetti di alcune medicazioni o cure precedenti (forse, sarà il caso di sostituire dei farmaci).
  • Intestino crasso dilatato: il cane potrebbe non riuscire più ad andare da solo. Questa condizione bruttissima gli impedisce di essere autonomo e lo costringe ad avere bisogno di clisteri per tutta la sua vita, a meno che non si intervenga con un’operazione chirurgica.

Potrebbe interessarti anche: Il mio cane non mangia: sono 12 le cause più comuni e da controllare

Rimedi “casalinghi” per la costipazione canina non grave

Costipazione canina
Costipazione canina: esistono dei rimedi “casalinghi” approvati (Foto Unsplash)

Se il cane soffre di costipazione e ti sei accertato che non si tratta di un sintomo di qualcosa di molto più grave, allora ti sarà utile sapere che ci sono tante cose che puoi fare a casa, con lui, e che lo faranno sentire molto meglio in breve tempo. Ecco quali sono.

  • La crusca: anche negli umani ha un effetto (come poterlo dire in maniera fine) “spurgante”. Bastano un paio di cucchiai e tutto scende giù (altro che “un poco di zucchero”).
  • Metamucil: un farmaco da banco, niente di più e niente di meno. Basta un cucchiaio e tutto va liscio come l’olio. Da dare al tuo cane con parsimonia e soltanto quando si è certi che tutto vada bene per il veterinario. Non ci deve essere xilitolo all’interno.
  • La zucca frullata è un altro rimedio fai da te ottimo per il tuo cane contro la stitichezza.
  • Latte e altri prodotti caseari.
  • Esercizio fisico: fai muovere di più il tuo cane. Tenerlo fermo non fa altro che rallentare il metabolismo e questo impone al suo corpo a conservare tutto ciò che si trova al suo interno.
  • Più acqua: fallo bere tanto, tanto, tanto, tanto. Hai presente quando si dice che noi persone dovremmo bere circa due litri o due litri e mezzo di acqua ogni giorno per rimanere ben idratati, ma nessuno di noi lo fa davvero perché gli esseri umani fanno soltanto finta di essere più evoluti mentalmente delle scimmie? Ecco, con il tuo cane non essere così negligente. Fallo bere davvero. A volte, se non riesce ad andare di corpo e ha grossi problemi è soltanto perché non si disseta abbastanza.
  • Cambia il suo stile di vita: c’è qualcosa che fa solitamente, forse tante cose messe assieme, e che non lo fanno stare bene. Devi provvedere immediatamente a insegnargli uno stile di vita più sano e rispettoso del suo corpo. Il suo benessere deve venire prima di ogni altra cosa.

Simona Strani