Home Curiosita Tutte le più spettacolari e straordinarie creature marine di colore blu

Tutte le più spettacolari e straordinarie creature marine di colore blu

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30
CONDIVIDI

Esistono animali in natura che sono quasi incredibili a vedersi, ma queste creature marine di colore blu sono talmente stupende da far perdere il fiato.

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: sono tante e bellissime da vedere (Foto Adobe Stock)

Secondo gli anglosassoni, il colore blu è il simbolo della tristezza, o meglio della depressione. Il blu è decisamente un colore freddo, nel senso che nella tavola dei colori è il primario che genera tutte le nuance come il verde, il viola, l’azzurro, il celestino, che sono definite “fredde”. Il blu rappresenta il genere maschile che, per quanto non lo sia mai stato sul serio, fino a pochissimo tempo fa veniva erroneamente considerato il genere dominante. Il blu è il colore del mare e del cielo, due elementi che infondono calma e gioia. Gli occhi blu sono obiettivamente i più apprezzati e piacenti al mondo. Secondo le statistiche, il blu è il colore preferito del novantadue percento delle persone in tutto il mondo (cinquantasette percento degli uomini e trentasette percento delle persone). Inoltre, secondo un famoso film che consigliamo a un pubblico prettamente adulto, “Il blu è il colore più caldo”, sebbene sia freddo, perché è talmente ipnotico che crea ossessione, passione e infinita gioia.

Insomma, chi è che non perde la testa per questa tinta? E dal momento che vai pazzo pure per gli animali, ecco che abbiamo preparato appositamente per te una lista delle più belle creature marine di colore blu. Già i pesci e i mammiferi acquatici, di per sé, sono circondati da un’aura di fascino infinito (sarà perché vivono in un mondo praticamente parallelo al nostro), ma pensa a quelli che sono così colorati… Una dolcezza per gli occhi. Al solo guardarli si prova un rilassamento immenso, quasi come una cura contro lo stress della giornata. In più, alcuni sono talmente stupendi da sembrare finti, dipinti con photoshop o cose del genere. Eh no, queste di cui parleremo sono specie reali. Esistono e vivono da qualche parte nel mondo. Se non ne hai mai visto uno, questa è la tua volta buona. Rimarrai senza fiato.

Potrebbe interessarti anche: I 10 migliori pesci tropicali per principianti: la lista per il tuo nuovo acquario

Creature marine di colore blu: 11 animali talmente belli da togliere il fiato

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: alcune di queste non le hai mai viste (Foto Unsplash)

Sebbene abbondante in natura, l’azzurro è un evento raro nel regno animale. Menziona il blu e gli animali e ci viene in mente, forse, unicamente la balenottera azzurra. In realtà, il colore blu è comune e può essere osservato tutto intorno a noi. Ma parliamo della sua presenza nel regno animale, specialmente quello acquatico, e possiamo solo pensare ad alcuni esempi. Gli animali di seguito elencati sono le più belle creature marine di colore blu. Sebbene stiamo parlando di soecie molto diverse tra loro (alcuni pesci, altri mammiferi acquatici, altri ancora sono persino crostacei), essi hanno in comune almeno una cosa, molto importante: sono blu.

La stella marina blu

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: la stella marina blu (Foto Unsplash)

Può essere trovato vicino alle barriere coralline o talvolta su sabbia soffice. Le stelle marine blu hanno un colore blu scuro o chiaro. Questa stella marina si trova comunemente nelle acque dell’oceano Indiano e del Pacifico e nelle acque vicino all’Indonesia.

Il finto pesce chirurgo blu (Dory)

È popolare tra gli amanti dell’acquario. Blue Tang è conosciuto con nomi come tang regale, pesce storione coda di pesce e pesce storione tavolozza. I finti pesci chirurgo hanno l’abilità di rendersi semi-trasparenti se minacciati.

Il pesce napoleone

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: il pesce napoleone (Screenshot Instagram)

Si trovano vicino alle barriere coralline delle acque indo-pacifiche. Questo enorme pesce è il più grande della sua famiglia ed è anche conosciuto come Napoleonfish. I giovani sono di colore rosso-arancio mentre gli adulti sono di colore blu-verde.

Potrebbe interessarti anche: Benvenuti nel meraviglioso mondo dello straordinario “squalo limone”

L’aragosta blu

È un mutante o una variante dell’aragosta americana. L’aragosta blu è un animale blu molto raro. C’è un’aragosta blu stimata in due milioni di aragoste.

Il polipo con i cerchi blu

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: il polipo con i cerchi blu (Screenshot Instagram)

Questo simpatico polpo vive nelle pozze di marea e nelle scogliere delle acque indo-pacifiche. Sono docili, ma possono mordere se provocati. Il polpo dagli anelli blu è il più mortale degli animali marini. Possono uccidere ventisei umani in pochi minuti. Non è ancora disponibile l’antivenom.

L’arothron maculato di blu

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: l’arathron puntinato di blu (Screenshot Instagram)

Tutti i membri sono noti come dal naso affilato o Tobies. Questi bellissimi pesci palla appartengono al genere “Canthigaster”. Mancanza di pinne pelviche macchiate di pesce azzurro. Usano le pinne pettorali per muoversi.

La murena a nastro

Questa specie di anguilla si trova nell’oceano indo-pacifico ed è riconosciuta per le sue narici anteriori espanse. L’anguilla a forma di nastro assomiglia a un drago cinese a causa del suo corpo sottile e delle alte pinne dorsali. I giovani sono neri con una pinna gialla e le femmine sono gialle con una pinna anale nera.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sul pesce elefante: ha un naso lungo (ma non dice bugie)

Il granchio blu

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: il granchio blu (Foto Unsplash)

Il granchio blu di maschi e femmine può essere distinto dalla forma del loro addome e dalle punte di artiglio di colore rosso della femmina. Questo tipo di granchio è originario dell’Oceano Atlantico occidentale e del Golfo del Messico. Il colore blu è il risultato della pigmentazione. Questi granchi si nutrono anche di piccoli pesci e piante.

La cernia blu dell’Est

Eastern Blue Gopper o Achoerodus si trovano nella zona costiera australiana. Il Gopper blu orientale maschile può essere facilmente riconosciuto dal suo colore della pelle che è il blu. Le caratteristiche di questo pesce sono il grasso corporeo, la pinna più ampia, il labbro spesso e il pesce femmina ha un colore della pelle marrone.

Il marlin azzurro

Creature marine di colore blu
Creature marine di colore blu: il marlin azzurro (Screenshot Instagram)

Questo pesce è la rock star del mare. Molti pescatori muoiono dalla voglia di catturare questa creatura ultra veloce. Il Blue Marlin è considerato uno dei più grandi pesci nell’oceano. La femmina di solito è più pesante del maschio. Il marlin blu femminile può pesare fino a quattromila libbre (ossia mille ottocento quattordici chilogrammi). Le parti colorate di blu sul corpo sono utilizzate per mimetizzarsi.

Potrebbe interessarti anche: Cetriolo di mare: l’ingrediente per un’insalata? Decisamente no (forse)

Il Blue Dragon (o glauco blu)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

محققان استرالیایی به طور اتفاقی موفق به کشف جانور آبزی مرموز و آبی رنگی شدند که قادر به تولید پالس‌های الکتریکی است. محققان معتقدند که این جاندار زیبا و کمیاب به اژدهای آبی معروف است و در گروه حلزون‌های دریایی قرار دارد. یکی از ویژگی‌های قابل توجه این جاندار قابلیت تولید نور زیبای آبی مانند تابلوهای گاز نئون است. محققان معتقدند که این جاندار اولین نمونه از اژدهای آبی است که تاکنون کشف شده است. دکتر کایلی پیت، متخصص بی‌مهرگان از دانشگاه گریفیث استرالیا اظهار کرد: این جاندار کمیاب در زیر شاخه حلزون یا بی‌مهرگان دریایی قرار دارد و توصیه می‌شود که هنگام مشاهده از لمس آن خودداری شود چرا که این جاندار قادر است تا نیش‌های دردناکش را در پوست فرو کند. وی در ادامه افزود: این جاندار کمیاب از ژل ماهی‌های سمی تغذیه و زهر این ماهیان را در قسمت پشتی بدن ذخیره می‌کند. در واقع خود اژدهای آبی موجودی سمی نیست ولی از تغذیه ای که میکند سم آنها را جذب میکند و این مکانیزم دفاعی بسیار جالب این موجود است که نظر بسیاری را به خود جلب کرده است. @oogenebiotech #biotech #biotechnology #biology #biologist #biotechnologist #science #DNA #cellbiology #بیوتکنولوژی #بیوتکنولوژیست #ریبوزوم #celldivision #research #nanobots #electronmicroscopy #knowledge #neuronanatomy #nanobiotech #scienceart #biotechnologytoday #germs #molecular #اژدهای_آبی #wikipedia #dailyrender #videooftheday #bluedragon #virus #bacterial #gene Via : @sciencechannel

Un post condiviso da اوژن (@oogenebiotech) in data:

Quando sono emerse le immagini di un piccolo mostro marino che si è riversato sulle rive del Queensland, in Australia, la creatura ultraterrena sembrava più un Pokémon che una lumaca. Ma è esattamente quello che era: Glaucus atlanticus, una lumaca di mare più comunemente conosciuta come il drago blu. Strane strisce sulla pelle della lumaca di mare non sono solo ornamenti: servono da mimetizzazione, nascondendo il drago blu sia dall’alto che dal basso. Il Glauco atlantico galleggia sulla superficie dell’oceano a pancia in su, mostrando il suo vivido lato blu, che si fonde con la superficie dell’acqua. La schiena del drago blu è striata di argento, il che lo aiuta a svanire dai predatori sottomarini contro la superficie luccicante dell’acqua.

L’aspetto bizzarro del drago blu è solo l’inizio. Il Glauco atlantico è piccolo (i più grandi esemplari possono raggiungere circa un pollice e mezzo di lunghezza) ma racchiude un bel pugno. La squallida lumaca di mare insegue animali come la portoghese Man o ‘War, che non è solo molto più grande della lumaca, ma anche altamente velenosa. Invece di essere scoraggiato dalle nematocisti di Man o ‘War (cellule pungenti), il drago blu le mangia. Alcune nematocisti verranno digerite, ma il Glauco atlantico salva le cellule più velenose per dopo, concentrando la tossina e conservandola nelle sue strane appendici simili a dita.

Poiché è stato concentrato, il veleno nelle dita della lumaca di mare è molto potente. Potremmo essere molte volte più grandi del drago blu, ma può comunque infliggerci alcuni danni. Ecco perché, se sei mai abbastanza fortunato da trovare un drago blu, non dovresti mai, mai toccarlo: gli effetti riportati includono bruciore, orticaria e chiazze di pelle scure e danneggiate.

Simona Strani