Home Curiosita Cuccioli a basso mantenimento: top 10 degli animali più facili da accudire

Cuccioli a basso mantenimento: top 10 degli animali più facili da accudire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
CONDIVIDI

Prendersi cura di un animale non è mai semplice, anche dal punto di vista economico. Ecco perché ti abbiamo elencato i cuccioli a basso mantenimento.

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: alcuni animali sono più semplici da gestire (Foto Adobe Stock)

Esistono numerosi vantaggi del vivere in compagnia di un animale domestico. La presenza di un cucciolo, innanzitutto, a prescindere che sia un individuo della nostra stessa razza (bambino) oppure di un’altra specie, fa molto bene al nostro spirito. Potremmo addirittura definirli per noi dei veri e propri toccasana, dal momento che se stiamo bene spiritualmente, senza ombra di dubbio questo si rifletterà pure all’esterno nella salute del nostro corpo. Vuoi sentirti in forma, pieno di vita e super gioioso? Allora, accogli la presenza di un piccolo essere dolce e affettuoso nella tua vita, specialmente se egli è indifeso e ha bisogno delle tue cure per sopravvivere. Questa cosa ti renderà anche infinitamente più maturo: la persona che eri prima di adottare e quella che sei diventato subito dopo neppure si conoscono, stiamo parlando di due caratteri e personalità completamente agli antipodi.

Questi sono sicuramente i primi motivi per cui vale davvero la pena adottare un animale: entusiasmo, vitalità, freschezza, generosità, lealtà, autenticità e molte altre cose positive come queste entrerebbero subito nella tua vita e l’avvolgerebbero totalmente, rendendoti mille volte più felice di adesso. Purtroppo c’è sempre un prezzo per la felicità e, in questo caso, ovviamente, saresti tu a pagarlo. Come? Con molte più responsabilità, donando tutto il tuo tempo, le tue energie e il tuo denaro per il bene e la cura del tuo piccolo animale domestico. Esso dipende unicamente da te, sei tu il suo tutore e hai il dovere di fare tutto ciò che è in tuo potere per renderlo felice almeno quanto egli rende felice te con la sua presenza affettuosa e il suo buon cuore, amandoti e venerandoti incondizionatamente.

Certo, per i neofiti non è indicato prendersi subito carico di un animale impegnativo. Se tu a priori non possiedi nessuna di queste tre cose (tempo, spazio e denaro) allora forse è meglio che ci rifletti sopra. Non diciamo che tu debba tornare sui tuoi passi e non adottare, anche perché esisono al mondo moltissime opzioni, alcune delle quali potrebbero proprio fare al caso tuo. Ecco perché abbiamo deciso di redigere una lista dei cuccioli a basso mantenimento, talmente facili da accudire che sono addirittura a prova di bambino (e non stiamo affatto scherzando).

Cuccioli a basso mantenimento: le specie più semplici da tenere a casa, sia per gli adulti che per i piccoli

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: anche i bambini saprebbero prendersi cura di loro (Foto Unsplash)

Non tutti hanno il tempo, i soldi o lo spazio per accudire e far crescere come si deve un cane o un animale domestico di grandi dimensioni, ma i vantaggi di possedere animali sono troppo buoni per essere ignorati. Per quelle persone che appunto non possiedono i tre requisiti principali, esistono altre opzioni: i cuccioli a basso mantenimento potrebbero essere la risposta. Se sei una di queste persone e stai cercando animali domestici a bassa manutenzione per bambini o adulti, allora ti servirà una lista dettagliata di quelli che potrebbero rosultare i compagni di vita ideali per te. Questi animali che abbiamo elencato e che leggerai di seguito non chiedono nient’altro che un angolino comodo (dal quale molto raramente si sposteranno), un micro pasto, di tanto in tanto, giusto per sopravvivere e tutto il tuo affetto. Grazie alle loro basse pretese, non sei costretto ad avere i tre requisiti per meritarti l’amore di un cucciolo: basta che tu abbia un cuore predisposto per l’adozione e particolarmente benevolo verso gli altri esseri viventi.

Criceti, gerbilli o topi

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: criceti, gerbilli e topi (Foto Unsplash)

Questi piccoli roditori sono molto divertenti, offrono un feedback (quasi sempre positivo) e rispondono ai loro proprietari, quasi come se potessero perfettamente comprendere ciò che dicono: e in effetti è stato dimostrato che in un certo senso questi piccoli cuccioli a basso mantenimento sono in grado di leggere i segnali del nostro corpo per comprendere ciò che vogliamo trasmettere e persino i nostri pensieri, oltre che giustamente saper interpretare le emozioni da come vibriamo e ci muoviamo.

Inoltre, sono anche relativamente facili da gestire. Hanno soltanto bisogno di cibo e acqua ogni giorno, una gabbia di buone dimensioni con un posto sicuro dove dormire e qualcosa con cui potersi muovere in maniera tale da mettersi in forma con del quotidiano esercizio fisico, tramite una ruota o alcuni giocattoli.

Socievoli e divertenti con cui interagire, i criceti, i gerbilli e i topi sono docili e hanno una disposizione piacevole nei confronti di chi si prende cura di loro. I criceti tendono a dormire e riposare durante il giorno, il che li rende l’animale ideale, se tu e il tuo bambino siete fuori durante il giorno; mentre in genere si svegliano al crepuscolo, il che rende la sera oppure la mattina presto prima di uscire per le solite attività giornaliere (scuola o lavoro) il momento migliore per interagire con loro. D’altra parte, i gerbilli non sono notturni e, al contrario, hanno diversi cicli di sonno e si rivelano attivi durante il giorno. Sono molto curiosi e amano esplorare i loro dintorni, il che li rende molto divertenti da guardare.

Assicurati di fornire loro una gabbia comoda, asciutta e pulita e un sacco di materiale perché si possano realizzare una lettiera e un nido. Ricorda anche che a causa delle loro dimensioni, possono essere facilmente feriti, se schiacciati o lasciati cadere, quindi maneggiali con cautela.

Durata della vita: circa due anni, quindi sono una buona introduzione al concetto di vita e morte, se hai bambini piccoli.

Piccoli uccelli

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: piccoli uccelli (Foto Unsplash)

Alcuni uccelli più piccoli non hanno bisogno di alcuna interazione umana per rimanere felici e in salute. In pratica, non è neppure il caso che tu ti senta costretto a socializzare con loro, se non hai il tempo per farlo e sono pure accoglienti nel vederti, si fanno maneggiare, ma non essendo jna cosa che loro richiedono, potrai farlo soltanto quando ne avrai voglia tu. Loro hanno solamente bisogno di una gabbia con un po’ di spazio per volare, del cibo, dell’acqua e un qualcosa dove andare a sbattere, da qualche parte, per affinare il becco. I fringuelli e i canarini sono contenti unicamente di essere lasciati soli, mentre i cockatiels o i parrocchetti hanno bisogno di uscire dalla gabbia, qualche volta, per volare e socializzare con esseri umani e altri uccelli.

Infatti, contrariamente alla credenza popolare, alcune specie di uccelli sono creature socievoli e possono facilmente legarsi con i loro umani, proprio come fanno i cani e i gatti: quindi sarà divertente allenarsi e interagire con il tuo piccolo amico piumato, se ne hai il tempo. I piccoli uccelli sono anche molto intelligenti, con tutte le capacità per comprendere e imparare le cose che tu cercherai di insegnare loro.

Tutto ciò che devi fare per il tuo uccello è forse provvedere a un’altalena, ma evita di portare roba in eccesso dentro la sua gabbia o il tuo animale domestico non avrà abbastanza spazio per volare in giro.

Ti stai chiedendo cosa dargli da mangiare? I piccoli uccelli non richiedono cibo costoso, tuttavia, assicurati di fornire il giusto tipo. Un mix per uccelli di buona qualità (di quelli che trovi normalmemte in un negozio di animali ben fornito) e che contiene tutti i nutrienti necessari può essere la giusta soluzione per non sbagliare con le dosi e fare in modo che il tuo piccolo volatile si sazi e abbia tutte le cose che gli servono per crescere bene e in salute.

Durata della vita: a seconda della razza, circa dieci anni.

Porcellini d’India

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: porcellini d’India (Foto Unsplash)

Le cavie (che noi qui comunemente chiamiamo “porcellini d’India”) sono uno degli animali domestoci in assoluto preferiti dai bambini più piccoli, in quanto sono abbastanza tattili e fanno un po’ di rumore (emettono dei simpatici versi tipo squittii, ma più percettibili rispetto a quelli molto delicati dei piccoli roditori). Sono animali sociali che apprezzano il contatto umano ma sono anche loro, come gli altri di questa lista, dei cuccioli a basso mantenimento. Hanno soltanto bisogno di una gabbia, un po’ di paglia e di essere nutriti e abbeverati ogni giorno.

Le cavie apprezzano il contatto umano così tanto che tendono a scricchiolare e saltellare goffamente per l’eccitazione quando ti vedono, sebbene siano anche conosciute per il “pop-morning”: per cui saltano su e giù, e calciano i talloni in aria ogni volta che si sentono felici (fanno davvero una grande tenerezza e ti contagiano con questo loro incontenibile entusiasmo).

Assicurati di fornire paglia e fieno sufficienti poiché, quando non fanno un sonnellino, a questi piccoli animali piace pascolare costantemente, rosicchiando qua e là, il che li aiuta a limare i denti poiché tendono a crescere continuamente (quindi non sgranocchiano perché hanno fame). Potresti anche considerare di dare alla tua cavia delle verdure a foglia verde, come cavoli e broccoli.

Durata della vita: in genere tra i cinque e i sei anni.

Conigli

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: conigli (Foto Unsplash)

Molte specie di coniglio, ma non tutte, hanno bisogno di una manutenzione molto oppure abbastanza bassa. Dài loro una conigliera, delle verdure fresche da masticare, lo spazio per correre e saranno eternamente felici e contenti. Il contatto umano è facoltativo; ma perché mai non dovresti voler interagire con creature così carine? Basta essere consapevoli del fatto che possono vivere più a lungo di quanto si pensi.

L’animale di partenza con una salute e un fisico davvero ottimale e soprattutto con un temperamento quasi perfetto per le famiglie, potresti optare per l’hotot nano, l’arlecchino, l’avana o il mini rex, che sono tutti considerati a bassa manutenzione. I conigli possono vivere sia all’interno della tua casa che all’esterno (ossia fuori in giardino, se ne hai uno, oppure all’interno di una conigliera posta in veranda), tuttavia, se decidi di tenere i tuoi cuccioli all’interno, devi prendere alcune precauzioni come coprire e nascondere i cavi per evitare che vengano masticati e rimuovendo eventuali piante velenose che potresti avere in casa.

Il fieno o l’erba sono ingredienti fondamentali per la loro dieta, ma puoi anche dare loro una varietà quotidiana di frutta e verdura fresca. I conigli non sono affatto pretenziosi, anzi: ti ringrazieranno sempre per ciò che dài loro da mangiare. D’altra parte ci sono cibi che hanno più effetti positivi sul loro metabolismo rispetto ad altri, senza dubbio. Stiamo sempre parlando do frutta e verdura fresca, quindi sono tutte cose facilissime da reperire in giro e che farebbe bene anche a te mangiare, una volta ogni tanto.

Durata della vita: dagli otto ai dodici anni circa, quindi questo è un animale domestico per il lungo termine.

Gatti

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: gatti (Foto Unsplash)

La maggior parte delle razze di gatto domestico è considerata a bassa manutenzione, poiché questa specie sa come occuparsi efficacemente di se stessa. Fintanto che hanno un posto caldo per dormire, cibo, acqua e un posto dove grattarsi gli individui felini della nostra famiglia saranno generalmente felici. Se c’è qualcuno in giro con cui giocare o fare un giro, o ancora stare al caldo rannicchiandosi tra le sue gambe, tanto meglio. Certo, alcune razze sono un pochino pretenziose, oltre a essere viziate, pigre e molto suscettibili ai cambiamenti (alcuni pretendono persino che tu chieda loro il permesso, se devi spostare qualcosa in casa). Ma per lo più sono autonomi e possono essere lasciati soli: sono questi i loro principalo punti a favore per la gente che davvero non ha il tempo per stare ad accudire una creatura, perché trascorre la maggior parte del suo tempo fuori casa per lavorare.

A differenza dei cani, che in genere richiedono costante attenzione, amore e cura, i gatti sono molto indipendenti. Sia che tu preferisca avere il tuo confinato al chiuso o non ti dispiaccia vagare all’aperto, devi assicurarti che il tuo gatto sia completamente vaccinato e abbia il microchip sottocutaneo impiantato. Inoltre, non occupano troppo spazio, quindi sono perfetti per chi vive in piccoli appartamenti o case mignon (come quelle giapponesi super accessoriate da appena dieci metri quadri, che si vedono nei video su YouTube).

Hai trovato un simpatico gatto e sei pronto a dargli una casa per sempre? Siamo anche disposti a darti dei consigli utili per accoglierlo come si deve in casa e mantenerlo felice e sano. Basta che dài un’occhiata al nostro magazine interamente dedicato agli animali.

Durata della vita: aspettati che il tuo gatto viva circa dieci e fino a un massimo di diciotto anni.

Pesciolini rossi

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: pesciolini rossi (Foto Unsplash)

Il pesce rosso è un animale domestico a manutenzione molto bassa e sicuramente di manutenzione inferiore rispetto alla maggior parte degli altri pesci (che in realtà, se uno pensa a quanto cosa prendersi cura di un acquario, stiamo parlando di una bella differenza e di un notevole risparmio). Tieni la loro acqua pulita, cambiandola regolarmente, tienili nutriti e mettili in un bel posto e saranno felici.

Questo esemplare di pesce è anche uno dei tipi più popolari ed economici che possono essere acquistati da qualsiasi negozio di animali locale (oppure vinti alle fiere, se sei bravo a sparare alle bottiglie di Coca Cola vuote). Un piccolissimo acquario è tutto ciò che serve per dargli il benvenuto e iniziare la sua vita a casa tua, ma man mano che il pesce rosso cresce potrebbe essere necessario posizionarlo in una vasca, di vota in volta, adeguata alle sue dimensioni. Il pesce rosso comune può crescere fino a dieci pollici, quindi avrà bisogno di un acquario di circa dieci piedi e con circa trenta litri di acqua, per supportare sufficientemente la sua crescita.

Ti stai chiedendo cosa dargli da mangiare? Alcuni fiocchi per pesce rosso di buona qualità dovrebbero essere sufficienti: tuttavia, fai attenzione a non alimentarlo eccessivamente poiché ciò potrebbe avere effetti negativi.

Durata della vita: con la cura adeguata e l’ambiente ideale, il pesce rosso può vivere fino a un decennio (ci è giunta voce di un pesciolino di circa quindici anni).

Insetti

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: insetti (Foto Unsplash)

Pur non essendo l’animale più interattivo in circolazione, gli insetti domestici possono richiedere una manutenzione piuttosto ridotta a seconda della scelta. Gli insetti stecco, la mantide religiosa, gli scarafaggi sibilanti e i grilli non hanno bisogno di altro che di una vasca calda, un po’ di fogliame e un’alimentazione regolare. I ragni hanno bisogno di più cure, ma possono essere altrettanto interessanti da mantenere.

Ma ci sono più vantaggi nell’avere insetti come animali domestici. Se sei un genitore, presentare i tuoi figli a questi invertebrati significa in poche parole che essi cresceranno con tutti i presupposti necessari per riuscire ad apprezzare qualsiasi animale, sia esso un gatto birichino o un grosso scarafaggio, mentre non temeranno vari insetti e ragni, mentre si spostano verso l’età adulta.

Chiamati così per il loro aspetto simile a un bastoncino (o a uno stuzzicadenti, ancora meglio), gli insetti stecco sono interessanti da avere come animali domestici. Sono noti per mimetizzarsi bene nell’ambiente (non giocare a nascondino con loro, perché perderesti di sicuro) e possono crescere fino a un piede di lunghezza.

Preferiresti avere qualcosa di più esotico? È probabile che tu non abbia mai considerato di tenere uno scarafaggio come animale domestico, ma la varietà sibilante è diversa dal tuo tipico scarafaggio di fogna, che di solito appare durante i caldi mesi estivi. Questa specie di scarafaggi di buona natura è docile ed facile da maneggiare (oltre che non porta malattie se solo ti cammina in giro, e questa è la cosa più importante da considerare).

Pensavi che le foglie, le verdure e la frutta fresche fossero l’unica base nutriente adatta a queste forme di vita particolari? La mantide religiosa è un carnivoro (diciamo pure cannibale come Hannibal Lecter, in versione donna e molto più spietata) e la sua dieta dovrebbe riflettere che, tuttavia, indipendentemente dalle specie che decidi di adottare, è meglio controllare prima con un veterinario per confermare le esigenze dietetiche del tuo animale domestico.

Durata della vita: ogni insetto ha la sua aspettativa di vita. Ad esempio, gli insetti stecco possono vivere fino a sedici mesi, la mantide religiosa in media circa sei mesi, mentre gli scarafaggi sibilanti possono vivere fino a cinque anni.

Scimmie di mare

Le scimmie marine sono piccole creature acquatiche che vivono in acqua salata. Hanno bisogno di una manutenzione estremamente ridotta, una pulizia minima e sono divertenti da guardare. Tienili nutriti con alimenti speciali o approvati per l’uomo e sei a posto.

In sostanza, sono una versione ibrida artificiale del gambero di salamoia, un strano e caratteristico crostaceo. La cosa affascinante di queste piccole creature marine è che subiscono la criptobiosi: in altre parole, entrano in uno stato di animazione sospesa, per cui la maggior parte delle funzioni vitali cessano di funzionare, ma non c’è morte. Pensalo come un seme dormiente o un animale in letargo. Ciò consente loro di sopravvivere fino a quando non compaiono le condizioni ideali. Ti chiedi come hanno ottenuto il loro nome così strano e buffo che ci ricorda tanto un giochino che facevamo da bambini? Il nome si basa sul loro habitat di acqua salata e sulla forma della coda che dovrebbe assomigliare a quella delle scimmie.

Durata della vita: aspettati che la tua scimmia di mare viva per circa due anni.

Serpenti

Cuccioli a basso mantenimento
Cuccioli a basso mantenimento: serpenti (Foto Unsplash)

Alcuni serpenti sono ottimi animali domestici. Non hanno bisogno di nutrirsi spesso e hanno soltanto la necessità di una vasca calda con un po’ di fogliame e una roccia o due, per muoversi e arrotolarsi. Fintanto che non ti dispiace dargli da mangiare topi o ratti congelati, vivi o appena fatti secchi, i serpenti si dimostrano animali domestici con poche pretese e quindi a bassa manutenzione. Alcune specie sono anche felici di essere gestite da esseri umani. È ovvio che specie esotiche come questa, oltre a godere di una sottospecie di immunità diplomatica, per cui è molto dofficile ottenere i permessi necessari per riiscire ad adottarne uno e portarlo con te a casa, vorrebbero profondamemte vivere nel loro habitat naturale, perché è quello l’unico posto dove possono favvero essere felici e contenti. In ogni caso, questo non vuol dire che tu non debba tentare di rendere la vita di un serpente gradevole, se questo è il tuo desiderio e hai l’occasione di adottarne uno. Certo, tieni a mente che bisogna essere meticolosi e per nulla superficiali qiando si tratta di cura di questa specie.

Il giusto ambiente è cruciale per loro, quindi forse è meglio posizionare un termometro e un misuratore di umidità nel suo terrario.

Durata della vita: alcune specie possono vivere fino a vent’anni, quindi assicurati di essere pronto per l’impegno.

Rettili in generale

Alcuni rettili richiedono poca manutenzione, mentre altri sicuramente sono decisamente al di fuori della tua portata. Scorpioni, draghi barbuti, gechi e tartarughe possono essere buoni animali domestici. Dài loro calore, un posto sicuro dove dormire e mantieni pulito la vasca dove essi dormono e si nutrono e possono rivelarsi realmente animali domestici fantastici.

Ad esempio, le lucertole sono animali unici, ma non tutte sono facili da maneggiare. Se sei nuovo nel mondo dei rettili, dovresti forse considerare di optare per un geco leopardo, poiché non hanno bisogno di molta attenzione e, a differenza di altri tipi, non richiedono l’illuminazione UVB, perché sono animali notturni. Lenti e docili, queste piccole lucertole sono facili da domare.

Allo stesso modo, gli scorpioni, i draghi barbuti e i gechi hanno semplicemente bisogno di calore, una vasca capiente per muoversi liberamente e non sentirsi come costretti all’interno di una gabbia e prede vive, come insetti, con cui nutrirsi (gli insetti sono molto facili da reperire, anzi sono il cibo più economoco che esista in assoluto).

Durata della vita: l’aspettativa di vita di un geco leopardo è di circa vent’anni, mentre quella di un drago barbuto è compresa tra i sei e i dieci anni.

Sebbene questi tipi di creature possono rivelarsi animali domestici a bassa manutenzione davvero eccellenti e quindi adatti rispetto a quelli che sono i tuoi requisiti come aspirante genitore di un cucciolo, è importante fare prima le tue ricerche e chiedere un consiglio al negozio di animali. Non tutte le specie all’interno di ciascuno di questi tipi sono buone compagnie. Assicurati di sapere cosa stai acquistando, prima di portarlo a casa.

Inoltre, assicurati che nelle tue immediate vicinanze ci sia un ambulatorio veterinario con un medico competente in animali esotici e fuori dal comune come questi. Alcuni veterinari sono molto bravi e professionali, ma purtroppo sono pratoci soltanto nel medicare cani o gatti. Quindi, prima do agire, informati molto bene.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani