Home Curiosita Curiosità sull’anaconda: fatti e misfatti del rettile più temuto al mondo

Curiosità sull’anaconda: fatti e misfatti del rettile più temuto al mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:02
CONDIVIDI

Indice dei contenuti

Oltre a essere il cattivo di alcuni film d’azione, questa creatura temibile cela degli importanti misteri. Scopri tutte le curiosità sull’anaconda.

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: il rettile più temuto al mondo (Foto Unsplash)

Si dice che l’anaconda sia uno degli animali più cattivi e spaventosi al mondo, sicuramente tra i rettili è il più grosso. Jennifer Lopez lo sa bene e anche tutti quelli che hanno visto il suo terribile film ambientato nelle regioni più isolate e selvagge dell’Amazzonia. 

In realtà, come più volte abbiamo constatato gli animali non sono istintivamente cattivi o buoni, non possiedono una natura gentile né tantomeno uno spirito malvagio, ma cercano di sopravvivere come tutti noi (anzi, no gli umani uccidono proprio per divertimento e con meschinità). Detto ciò, bisogna però ammettere che avvicinarsi ad alcune creature è da incoscienti e bisogna stare alla larga da esseri capaci di ridurre il nostro corpo in poltiglia in pochi istanti. 

Questo grosso serpente, inoltre, non è solamente un temibile assassino, ma nasconde molti più misteri di quanti tu possa immaginare. Scopriamo insieme tutte le curiosità sull’anaconda più incredibili. Continua a leggere.

Curiosità sull’anaconda: conosciamo meglio questo rettile, da lontano

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: è il rettile senza dubbio più grosso (Foto Adobe Stock)

Ci sono diversi serpenti che stabiliscono record molto alti nella comunità dei rettili, e l’anaconda è tra questi, con alcuni talenti che la distinguono nettamente da ogni altra specie. Questi serpenti sono i misteriosi “constrictor” che vivono in Amazzonia: quindi c’è ancora molto da imparare su di loro, ma le poche cose che sappiamo sul conto di queste striscianti creature sono incredibili. Continua a leggere per scoprire le tentissime interessanti curiosità sull’anaconda. Roba da non farti più chiudere occhio, scommettiamo?

L’anaconda è un boa constrictor

Le anaconde sono nella famiglia dei serpenti Boidae o Boa e, data la loro natura costrittiva, sono tecnicamente boa constrictor. Il loro genere è Eunectes, che significa “buon nuotatore” in greco. L’anaconda prende il nome da un serpente srilankese: la parola dovrebbe essere in lingua tamil e significare “cacciatore di elefanti”.

Esistono quattro tipi diversi di anaconda

Esatto, ci sono quattro tipi di anaconda e generalmente sono chiamati in base al loro colore. Sono l’anaconda verde, l’anaconda a macchie scure, l’anaconda gialla e l’anaconda Beni o boliviana. Le anaconde verdi sono le più famose, in quanto sono enormi serpenti che sono rinomati per la loro incredibile potenza muscolare e le straordinarie tecniche di caccia.

Ognuna delle altre anaconde si colloca molto più in basso nella scala delle dimensioni e della potenza con il Beni che segue il verde e il giallo e il maculato scuro che se la battono come serpenti più piccoli. Anche tra i serpenti più piccoli, le anaconde gialle e scure hanno una lunghezza considerevole, che arriva a circa nove piedi.

L’anaconda verde è il più grosso e cattivo

Le anaconde verdi sono così grandi che potrebbero vincere un premio nella loro famiglia come il più grande boa constrictor. La più grande anaconda verde mai stata avvistata era lunga ventotto piedi (ossia otto metri e mezzo). Sebbene questa lunghezza sia ampiamente battuta da quella del pitone reticolato, l’anaconda verde di ventotto piedi aveva uno spessore di quarantaquattro pollici, il che la rendeva oltre il doppio dello spessore di un pitone. Per questo motivo, alcuni sostengono che l’anaconda verde non sia solo il più grande boa constrictor, ma addirittura il serpente più grande del mondo.

Trascorre quasi tutto il suo tempo in acqua

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: sta molto tempo in acqua (Foto Adobe Stock)

Nonostante le anaconde siano grandi, è piuttosto difficile trovarle dal momento che trascorrono la maggior parte del loro tempo in acqua. Le loro grandi dimensioni sono quindi difficili da determinare a volte e dato che le anaconde frequentano il mortale Rio delle Amazzoni, non esiste una stima certa sul numero di anaconde esistenti.

Le anaconde usano l’acqua come un modo efficace per spostare i loro grandi corpi attraverso l’acqua. Ci sono diversi vantaggi aggiunti a questo, come il camuffamento naturale che i serpenti hanno mentre si muovono attraverso le acque torbide dell’Amazzonia.

Nonostante le loro enormi dimensioni, sa come non farsi notare

Una delle caratteristiche sorprendenti dell’anaconda è che nonostante le loro grandi dimensioni sono in grado di essere furtivi a causa di diversi fattori. In primo luogo, rimanendo nell’acqua la maggior parte del loro corpo viene oscurata sotto il liquido verdognolo e per nulla limpido. Inoltre, sia a terra che in acqua, strisciando trovano un modo furtivo per viaggiare senza attirare l’attenzione su di loro. Questo sembra essere lo scopo evolutivo originale dei serpenti, come specie, per cui hanno scartato gli arti.

Poiché gli arti erano in effetti un ostacolo in ambienti in cui, per sopravvivere, bisogna imparare ad essere furtivi e scavatori. Il risultato è la capacità per la maggior parte dei serpenti di muoversi silenziosamente sulla terra e nell’acqua. Le anaconde raggiungono anche una grande velocità in acqua. Sono in grado di prendere velocità superiori a venti miglia all’ora. Data la natura torbida dell’acqua, l’anaconda può spostarsi rapidamente mentre viene celata dalle acque scure dell’Amazzonia.

Rintraccia la sua preda dal calore che essa emana

I serpenti, in generale, hanno una lunga lista di sensi straordinari e proprio come le persone, i serpenti hanno trovato modi unici per usarli. Per l’Anaconda, il suo rilevamento del calore, che è come un sesto senso che nessun altro possiede, è uno dei suoi principali metodi di tracciamento. Essendo creature acquatiche, trascorrono moltissimo tempo in un posto dove non sarebbero in grado di vedere con gli occhi, come noi, quindi si affidano a questo loro sensore di calore fino a quando non possono spingere la testa sopra l’acqua solo per un secondo per misurare la distanza tra loro e la loro preda.

Può rimanere sott’acqua per oltre dieci minuti

Oltre alla loro natura già potente e furtiva, l’anaconda può rimanere sott’acqua per dieci minuti. Questo diventa uno strumento potente quando stanno cacciando, mentre saltano fuori solamente per un secondo, per avere un’idea di dove sono i loro obiettivi, e poi scivolano indietro per nascondersi dalle loro prede. Quindi quando attaccano potrebbe passare da qualche secondo a diversi minuti sott’acqua. Non saprai mai quando colpiranno.

Gli occhi e le narici di un’anaconda sono in cima alla sua testa

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: il suo volto basta a generare spavento (Foto Unsplash)

Quindi, anche dopo aver trascorso dieci minuti, tutto ciò che l’anaconda deve fare è sporgere la punta della testa da sotto l’acqua. Ciò consente loro di guardarsi attorno e respirare. Quindi, nell’acqua torbida dell’Amazzonia, buona fortuna a distinguere il naso di un’anaconda dal fogliame che poggia sull’acqua.

L’anaconda verde è il serpente più pesante al mondo

Quando sei largo, sei generalmente pesante. Anaconda lo conferma confermandosi il serpente più pesante del mondo. Alcuni hanno misurato oltre duecentocinquanta chilogrammi. E se pensavi che il serpente potesse aver bisogno di un allenamento, sappi che quel serpente era tutto muscolare e capace di costringere creature che avevano facilmente un peso di oltre cento chili. Quindi, mentre questi serpenti diventano pesanti, non sono pigri.

Il primo istinto dell’anaconda è stritolare a morte …

Diversi serpenti usano mezzi diversi per uccidere la loro preda. Per l’anaconda, il principale è sicuramente lo stritolamento. Ciò significa che i serpenti avvolgono i loro corpi intorno alla preda fino a quando non ne hanno spremuto la vita. Ad ogni espirazione della creatura, il serpente stringe sempre più stretto rendendo la preda molto più a disagio ad ogni respiro.

… Ma l’anaconda non soffoca le sue vittime

Molte persone affermano che le anaconde, così come altri constrictor, soffocano la loro preda. Questo non è vero; l’anaconda si avvolge attorno alle creature per interrompere il flusso di sangue al cervello della preda. Questo taglio del flusso cerebrale manda gli animali in arresto cardiaco e alla fine uccide le creature.

Ciò provoca una morte molto più rapida del soffocamento. Quindi il respiro di una creatura non ha nulla a che vedere con l’anaconda. Attenzione: per quanto debba essere brutto morire soffocati, essere stretti a morte non deve essere proprio una bella esperienza.

L’anaconda mangia il più grosso roditore al mondo

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: uno dei suoi snack preferiti è il carpincho (Foto Unsplash)

I capibara (conosciuti con il nome di “carpincho”, o ancora meglio di “quiuit”) sono i roditori più grandi del mondo. Pesano oltre centocinquanta chili. Questi erbivori mangiano le piante acquatiche che crescono proprio ai margini di dove la terra incontra l’acqua, lasciandole nella posizione perfetta per essere colpite da un’anaconda.

Non appena l’anaconda ha il capibara tra le mascelle, è solo una questione di tempo prima che il serpente possa stringere il suo corpo abbastanza da interrompere il flusso di sangue al cervello e da lì deve soltanto pensare a trangugiarla, inghiottendola tutta per intero. 

Possiede delle fauci molto flessibili

Le mascelle dell’anaconda non sono attaccate ai loro teschi. Ciò consente al grosso serpente di allungare la bocca fino alle dimensioni della parte più grande del suo corpo. Generalmente la testa e il collo dell’anaconda sono piuttosto sottili ma dopo il primo paio di piedi si espande in un diametro più ampio.

Quindi la più grande anaconda, con il suo diametro di quarantaquattro pollici (centoundici centimetri), potrebbe aprire la bocca fino a raggiungere le stesse dimensioni in larghezza larghezza. È terrificante da pensare. Per mantenere le loro dimensioni, generalmente hanno bisogno di mangiare creature che si adattino a quel diametro. I roditori più grandi del mondo ci entrano alla perfezione, infatti.

Le femmine sono più grosse dei maschi

Questo è comune nel mondo dei serpenti, ma le femmine delle anaconde sono più grandi dei maschi della loro specie. Ciò si verifica generalmente a causa delle esigenze relative alla nascita di un cucciolo di serpente. Dato che le anaconde portano le loro uova al loro interno, non sorprende davvero che le femmine debbano essere più grandi per accogliere il pacchetto di uova extra che terranno all’interno del loro corpo.

L’anaconda pratica il cannibalismo

Come se le anaconde non fossero abbastanza spaventose, ci sono stati diversi casi in cui le anaconde femmina hanno mangiato le loro controparti maschili più piccole. Questo non è un evento comune e non sembra che le anaconde siano grandi fan dei serpenti come piatto base della loro cucina tipica, ma qualche volta si mangiano tra loro.

Questo dice tante cose sul carattere delle donne anaconda. Offendi un’anaconda femmina e questa potrebbe mangiarti. Gli episodi di cannibalismo sono più frequenti durante la stagione degli amori. Buona fortuna anaconde maschi, buona fortuna.

Maschi e femmine lottano tra loro

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: maschi e femmine lottano tra loro (Foto Unsplash)

Quello che accade è davvero molto strano, quindi se le nostre parole ti sconvolgeranno, sappi che ambasciator non porta pena e che sì, accade esattamente quello che avrai pensato. Allora, ci sono due maschietti e una femminuccia (beh, femminona, viste le dimensioni). I due maschietti competono per la stessa “femminella” e dunque dovranno lottare uno contro l’altro, come avviene in moltissime altre specie. Il problema è che essi lottano proprio sopra l’anaconda femmina (sì, hai capito bene): il corpo del premio diventa un vero e proprio ring.

Il vincitore è il serpente che per primo raggiunge la cloaca del serpente femmina. Questo serpente copre quindi la cloaca con un tappo di cera che impedisce a qualsiasi altro lottatore di fertilizzare la femmina. Questi combattimenti possono diventare piuttosto intensi, specialmente quando partecipano fino a tredici serpenti, coinvolti in questi tentativi di accoppiamento. Date le loro dimensioni e il numero dell’ammucchiata, non continuiamo più a parlare di questo e ci sintonizziamo subito su un’altra curiosità da conoscere, dando ai serpenti la giusta privacy.

L’anaconda si muove in modo curioso

Il “sidewinding” è una forma curiosa di movimento che possono eseguire alcune creature striscianti e che comporta l’oscillazione di una grande parte del corpo del serpente in una sorta di “J”, e quindi l’estensione della lunghezza del corpo prende tutta quella forma, assomigliando alla lettera.

Può sembrare che il serpente si muova molto rapidamente: questo movimento manda completamente in confusione sia le prede sia gli eventuali predatori del serpente (perché ce ne sono). Questa forma di movimento è molto interessante da vedere in azione.

Per comprendere meglio il movimento di questa creatura spaventosa, guarda il seguente video.

Non c’è prova alcuna che l’anaconda abbia mai divorato un uomo …

I serpenti che hanno dimensioni troppo grandi suscitano sempre molta preoccupazione, poiché sono spesso letali. Secondo quanto riferito, le anaconde non hanno mai mangiato una persona prima d’ora. Per tutte le prove scientifiche là fuori, sembra possibile che un’anaconda possa mangiare una persona, ma deve ancora succedere (speriamo mai). Sarebbe meglio non provare a confutare questo record, giusto? Purtroppo, visto che l’uomo non è di certo tra gli animali più intelligenti del pianeta (qualcuno potrebbe seccarsi per questa affermazione, ma ci dia subito prova del contrario) qualcuno in effetti ha provato a essere mangiato da un’anaconda. E no, non si tratta di Jennifer Lopez.

… Ma un uomo ha provato essere mangiato da un’anaconda

Nel 2014, Discovery Channel ha lanciato un programma chiamato “Eaten Alive” che parlava di un uomo, Paul Rosolie, che cercava di essere mangiato da un’anaconda verde. L’esperimento consisteva nel testare questa tuta sperimentale a prova di serpente che avrebbe dovuto resistere ai morsi e al potere costrittivo dell’anaconda. L’esperimento è andato davvero molto male (non è come pensi): l’anaconda non era interessata a mangiare Paul Rosolie, piuttosto ha cercato di fuggire dallo strano umano cattivo che le correva incontro con addosso una spaventosa tuta verde.

Dopo diversi tentativi falliti di adescamento dell’anaconda, come ad esempio bagnarsi di sangue di maiale, Rosolie dovette ricorrere alla provocazione bella e buona. Non andò affatto bene, poiché l’anaconda si è avvolta attorno al braccio di Rosolie quasi rompendolo. Alla fine Rosolie dovette chiedere al suo team di aiutarlo a liberare il serpente e l’esperimento fu abbandonato. Forse il serpente trova l’uomo indigesto. Come anche altri animali. Come anche l’uomo: certe persone sono davvero “indigeste”.

Molti miti del Sud America riguardano questo animale

Ci sono diversi miti che vengono narrati riguardo all’anaconda. Variano nella media e nel tema, ma ciascuno menziona il potere del serpente amazzonico. L’anaconda a volte viene mostrato come un mutaforma, come il creatore dell’acqua. Tuttavia, sono anche visti come creature crudeli, mangiatori di esseri umani, o come esseri magici e spirituali con proprietà curative.

Forse il mito più antico sull’anaconda è quello dell’anaconda gigante. Simile al mostro di Loch Ness, ci sono rapporti circolari su questa creatura ogni tanto. L’anaconda gigante è presumibilmente lunga oltre centocinquanta piedi (quasi cinquanta metri) e come tale è in grado di divorare creature enormi.

Possono raggiungere una lunghezza incredibile

Diverse persone hanno affermato di aver visto anaconde lunghe quaranta, cinquanta e persino cento piedi. Questi sembrano dare merito alla teoria dell’anaconda gigante, ma non ci sono prove scientifiche di questa creatura ed è più probabile che la lunghezza del serpente alla vista venga alterata dalla percezione che abbiamo di questo animale quando si trova dentro l’acqua.

Inoltre, dati i loro lunghi corpi, ci vuole tanto tempo prima che tutta l’anaconda riesca a uscire dall’acqua: la loro pesante pelle si fa trascinare dal corpo, ma resta ancora per un bel po’ dentro l’acqua e questo fa sembrare che le dimensioni reali siano il doppio. Aggiungi a questo i colori torbidi aggiunti a tutto in base all’acqua sporca dell’Amazzonia e hai presunti avvistamenti della gigantesca anaconda.

L’anaconda vive in Amazzonia

Quindi questo è uno dei dettagli più importanti sulle anaconde. Dal momento che vivono in Amazzonia e l’Amazzonia è relativamente inesplorata a causa del pericolo che questo paese rappresenta, proprio a causa delle creatura selvatiche poco conosciute e quasi certamente pericolose per gli esploratori inesperti, poco si sa sull’anaconda o sulle sue abitudini.

Può stare un intero anno a digiuno

I serpenti hanno un metabolismo incredibilmente lento basato su alcuni meccanismi nei loro corpi che consentono loro di risparmiare energia e quindi hanno bisogno di consumare anche meno cibo.

L’anaconda è incredibile in questo poiché, in combinazione con le sue grandi dimensioni, si dice che un’anaconda possa aspettare fino a un anno tra un pasto e l’altro, purché quando finalmente mangi, mangi assai. Le attese di due mesi sono state considerate comuni e anche un’attesa di sei mesi tra i pasti è stata confermata.

I piccoli dell’anaconda vengono alla luce già schiusi

Diversi serpenti depongono le loro uova, ma non è proprio il caso di un’anaconda. Passano attraverso un processo di nascita, in cui depongono le loro uova nel loro corpo e rilasciano i loro piccoli una volta che si sono già schiusi dalle uova, dentro il corpo della madre.

C’è una vasta gamma di uova covate con successo nel grembo di un’anaconda, che può avere dai tre ai quaranta cuccioli. Poiché si schiudono prima, i serpentelli escono fuori dalla madre in modo simile a come avviene durante il parto di un mammifero, all’apparenza.

Può vivere oltre trent’anni in cattività

Le anaconde non sono di solito una specie longeva. In natura vivono da circa dai dieci ai dodici anni. Questo numero aumenta in cattività a causa di tutto il cibo che viene loro dato, mentre in natura è difficile per loro mantenere la quantità di cibo di cui avranno bisogno per sopravvivere, poiché mentre le anaconde continuano a invecchiare, continuano anche a crescere e più cresci, più devi mangiare. Ma, ovviamente, la caccia diventa molto più difficile per le anaconde vecchie.

I bracconieri le danno la caccia per la sua pelle

La pelle di anaconda è considerata un prodotto molto speciale e prezioso, in quanto le persone tendono ad apprezzare il modello del serpente. Dal momento che non c’è modo di sapere quante anaconde siano vive, la caccia per la loro pelle è malvista, specialmente perché sono creature pericolose da cacciare.

Potrebbe mangiarsi un giaguaro (letteralmente)

Tra i predatori più grandi che l’anaconda abbia mai mangiato c’è il giaguaro. Proprio quando pensi che l’anaconda non possa sorprenderti … allora ingoia un gatto. I giaguari sono grandi creature che raggiungono facilmente i due piedi e mezzo di dimensioni, quindi è un’impresa impressionante per l’anaconda mangiare queste creature. Per non parlare del fatto che l’anaconda, quando si nutre, ingoia le sue prede intere.

Curiosità sull’anaconda: ulteriori domande che vogliono risposta

Curiosità sull'anaconda
Curiosità sull’anaconda: ci sono ancora cose da scoprire (Foto Unsplash)

Le anaconde sono buoni animali domestici? 

Le anaconde non sono buoni animali domestici a causa di quanto dovrete dar loro da mangiare. Mentre i serpenti devono mangiare solo una volta ogni tanto, le grandi dimensioni dell’anaconda ti costringerebbero a starle appresso e a procacciare continuamente del nutrimento per lei. Quindi, basate esclusivamente sul punto di vista delle risorse, le anaconde non sono la scelta migliore. Inoltre, quando si tratta di questi grandi serpenti, vorrai avere almeno un’altra persona nella stanza che la controlli con un fucile a canne mozze in mano, mentre tu ti avvicini per darle da mangiare, nel caso in cui succeda qualcosa.

Le anaconde mangiano gli umani? 

Non sono stati registrati casi di anaconda che mangia una persona, ma è possibile. I più grandi costrittori nel mondo dei serpenti sono considerati mangiatori di uomini e, dal momento che il pitone reticolato è l’unico che abbia mai effettivamente mangiato una persona, l’anaconda sembra capace di fare lo stesso.

Cosa può mangiare le anaconde? 

Le anaconde si trovano molto in alto nella catena alimentare. Le uniche cose che uccidono le anaconde sono i giaguari e gli umani. Ora, per quanto riguarda i giaguari, loro sono sia predatori che prede di questi enormi e temibili serpenti, quindi la lotta tra queste due bestie può finire in due modi differenti, ma generalmente è l’anaconda che vince. E, naturalmente, visto che l’umanità vive al vertice della catena alimentare, abbiamo le capacità sia per cacciare che per mangiare anaconde. Non ci stupisce che l’uomo sia a tutti gli effetti la bestia più pericolosa del Regno animale. Persino le anaconde non ci vogliono avere niente a che fare e questo denota un enorme quoziente intellettivo.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani