Home Curiosita Curiosità sulla colomba: fatti interessanti e anche assai bizzarri

Curiosità sulla colomba: fatti interessanti e anche assai bizzarri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42
CONDIVIDI

Esistono strane bestie al mondo, ma ci sono animali comuni che nascondono segreti assai più strani. Le curiosità sulla colomba ti lasceranno stupefatto.

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: un uccello simbolico e assai straordinario (Foto Unsplash)

La colomba è uno degli animali più conosciuti e simbolici al mondo. In realtà, dire che è un animale molto conosciuto è sbagliato, poiché sono davvero molte le cose che le persone generalmente non conoscono sul suo conto. Non si tratta di un cucciolo o di un animale vicino a noi, in qualche modo, ma del simbolo della pace e della libertà, cose per noi molto ideali e ancora quasi irraggiungibili.

La colomba rappresenta tutti i nostri sentimenti umani migliori, quelli che consideriamo i più importanti e rappresentativi della positività e dell’ottimismo. Forse, le diamo tutta questa importanza proprio perché non sappiamo nulla o quasi sul suo conto. Questo uccello è altamente misterioso per noi. Ovviamente i ricercatori che studiano gli uccelli da vicino, al contrario delle persone comuni, potrebbero scrivere manuali al riguardo. Per questo abbiamo chiesto a loro e ci siamo fatti dire quali sono tutti i fatti più simpatici, interessanti e le curiosità sulla colomba che ci potrebbero far rimanere a bocca aperta.

Scopriamoli insieme.

Curiosità sulla colomba: 27 cose da sapere per conoscere meglio questo bizzarro animale

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: questo meraviglioso uccello ha tanto da insegnarci (Foto Unsplash)

Colombe e piccioni formano la famiglia Columbidae nell’ordine dei Columbiformes. Ci sono trecentodieci diverse specie di colombe. Colombe e piccioni sono il tipo di uccello più comune al mondo. Dai un’occhiata qui sotto per sapere quali sono i ventisette fatti più interessanti e bizzarri e tutte le curiosità sulla colomba.

1. Sono onnipresenti

Le colombe si trovano in quasi tutti i luoghi del pianeta, ad eccezione di quelli a temperature estreme, come il deserto del Sahara e l’Antartide. Molto probabilmente si trovano nelle foreste e nei boschi, fuori nei paesi e pure nelle grandi città. Sono uccelli adattabili e possono vivere con facilità ovunque possano trovare cibo. Alcune colombe mangiano cereali e semi, mentre altri mangiano principalmente frutta. Poiché cereali, semi e frutti possono essere trovati ovunque ad eccezione del deserto o delle calotte polari, le colombe possono fare la loro casa e prosperare in qualsiasi luogo sul pianeta.

2. Sono longeve

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: sono longeve (Foto Unsplash)

Si dice che una colomba normale con una vita normale viva all’incirca quindici anni e ci sono molte variabili. Si è sentito in giro, e a quanto pare si tratta di storie vere, di colombe domestiche vissute addirittura fino a trent’anni.

Sembrerebbe che gli uccelli da appartamento, come qualsiasi altro tipo di cucciolo, abbiano un aspettativa di vita maggiore rispetto a quelle cresciute lì fuori, non in cattività. beh, non è sempre vero: anzi, gli appartamenti possono rivelarsi un vero e proprio ricettacolo di pericoli estremi e mortali per le nostre piccole colombe.

Purtroppo, agli uccelli piace troppo svolazzare in giro, cosa che non è per nulla sicura quando in casa vivono altri animali, parecchio aggressivi con loro, come i gatti. Meglio stare attenti, sennò le nostre colombe (se ne hai una, ti può interessare) non raggiungeranno neppure la metà della media dei loro anni.

3. Sono piccioni

I termini “colomba” e “piccione” sono usati in modo intercambiabile. Piccione viene da una parola francese che deriva dal verbo latino “pipio”, che esprime l’atto di un pulcino che fa capolino (conosciamo bene tutti l’incredibile “stabilità” dei pulcini, soprattutto appena nati). Colomba deriva da una parola germanica che si riferisce al volo subacqueo dell’uccello.

4. Ma per differenziare …

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: vorremmo distinguerle dai piccioni (Foto Unsplash)

Comunemente, per non confondersi le persone chiamano le specie più piccole “colombe”, mentre le specie più grandi sono chiamate “piccioni”. In questa maniera, non possiamo più ritenere l’uno il sinonimo dell’altro, ma esiste un netto (neanche tanto netto, in realtà) distacco tra i due significanti.

5. Gemelli identici

Nonostante la differenza, ancora oggi i due sostantivi vengono confusi, poiché molte grandi specie di piccioni assomigliano incredibilmente a quelle più piccole delle colombe e, ad occhio nudo, risulta quasi impossibile distinguere questi uccelli.

6. Sono grandi quanto una mano

Le specie di colomba hanno variazioni significative nelle dimensioni. Possono variare da quindici centimetri fino a settantacinque centimetri, o da circa sei pollici fino a trenta pollici. Possono pesare da ventidue grammi a oltre due chilogrammi, o da 0,049 libbre a 4,4 libbre. In pratica, questa specie di uccelli è grande, in genere, quanto la mano di una persona, ma può arrivare addirittura alla lunghezza di mezzo braccio.

7. Sono forti

Hanno ali grandi, con undici piume primarie, ma sono molto più cariche sotto di esse. Hanno muscoli delle ali molto forti e sono una delle specie di volantini più forti del mondo.

8. Sono grosse

Hanno dei corpi enormi. Non sembrerebbe, ma sono davvero grosse le colombe. Noi non ce ne rendiamo conto, perché rispetto a noi continuano a essere tra le creature più piccole in circolazione, ma in realtà è la loro forma ad apparire assai bizzarra: rispetto alle loro teste il loro corpo è mastodontico, non proporzionato. Ecco perché molti piccoli animali le trovano spaventose e, forse, è questo il segreto motivo per cui i nostri gattini le odiano tanto. Niente a che vedere con la sinuosità felina, le colombe non hanno misure attraenti.

9. Hanno un genere indecifrabile

Le colombe vanno dall’essere sessualmente monomorfiche a sessualmente dimorfiche. Questa è una condizione in cui i due sessi della stessa specie presentano caratteristiche diverse. Praticamente, all’apparenza, quantomeno per un occhio non esperto, è impossibile accertarsi se degli esemplari di questi uccelli appartengano a un genere o all’altro, perché nei loro corpi non esistono segnali distintivi.

10. Volano in massa

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: volano in massa, le troviamo spesso in uno stormo (Foto Unsplash)

Le colombe sono famose come uccelli in solitaria, spesso però le vediamo accompagnarsi a un gran numero di loro simili. Il fatto è che, come la grande maggioranza degli uccelli, non volano in singola, ma fanno parte di uno stormo e sono anche membri di famiglie molto numerose. Nonostante questo, non sembrano fare amicizia molto di frequente.

11. Hanno un capo

Negli stormi ci sono gerarchie di dominanza. La maggior parte delle specie di colombe hanno dei capi, o meglio dei generali, ai quali fare affidamento nei momenti di crisi e che le sanno guidare dappertutto.

12. Ogni stormo è unico

Alcune specie di colombe sono migratorie mentre altre sono sedentarie. Alcuni sono nomadi e si muovono con le loro scorte di cibo, mentre altri fanno movimenti altitudinali, quando le stagioni cambiano. Quindi, potremmo dire che ogni razza è a sé, con comportamenti totalmente unici e particolari della specie e persino a seconda dello stormo.

13. Granivore o Frugivore

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: possono essere granivore o frugivore (Foto Unsplash)

Mangiano principalmente semi e frutta. La famiglia può anche essere divisa in specie mangiatori di semi, anche dette “granivore”, e specie mangiatori di frutta che raccolgono direttamente dagli alberi, anche dette “frugivore”.

14. Bevono molto

Le colombe bevono molta acqua proprio per questo motivo: perché hanno bisogno di digerire le enormi quantità di semi che mangiano. Senza liquidi abbondanti, tutti quei grani non potrebbero andare giù ed essere espulsi dal loro corpo.

15. Bevono anche acqua salata

Alcune specie, come le famose colombe del deserto, prendono l’acqua direttamente dalle piante. Hanno anche la capacità di bere acqua salata, senza sentirsi male, pur di dissetarsi e idratarsi.

16. Sono meglio di una bussola

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: non si perderanno né ora né mai (Foto Unsplash)

Le colombe sono eccellenti navigatori. Usano il campo magnetico terrestre e la posizione del Sole per trovare la loro strada. Non si possono perdere, né ora né mai. Se una colomba dovesse perdere la bussola, sarebbe davvero un brutto segno: o qualcosa non va nella colomba o qualcosa non va nel mondo attorno ad essa. Praticamente, è meglio per un uomo affidarsi a un uccello come questo piuttosto che a una bussola, addirittura. Per questo motivo le colombe erano usate come messaggeri: sanno come raggiungere la meta in qualsiasi condizione e in qualsiasi punto del pianeta esse si trovino.

17. Sanno adattarsi ai cambiamenti

Uno studio dell’Università di Oxford ha anche dimostrato che possono usare i punti di riferimento come indicazioni e viaggeranno lungo strade e autostrade artificiali, cambiando persino direzione negli incroci. Si sanno adattare, quindi, ai cambiamenti attuati dall’uomo, senza demordere. Che brave!

18. Hanno un linguaggio vario

Le colombe hanno una varietà di suoni, fischiettii e vocalizzi che usano per segnalare il pericolo, difendere i territori e trovare potenziali compagni.

19. Si innamorano (forse)

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: quando si dice “fare i piccioncini” … (Foto Unsplash)

L’accoppiamento dipende anche dalla specie. Alcune colombe si accoppiano per la vita, mentre altre si accoppiano solo per la stagione degli amori. Come gli esseri umani, hanno tutte una concezione molto diversa sui rapporti di coppia e cosa sia l’amore in generale. Le relazioni hanno per loro un peso diverso, in base alle condizioni e al compagno. Magari dipende appunto tutto da questa domanda: è vero amore? Se fosse così, ci assomiglieremmo più di quanto non pensiamo.

20. Hanno bisogno di cibo

L’allevamento di colombe è innescato dalla disponibilità di cibo e può essere stagionale o piuttosto durare tutto l’anno.

21. Anche loro costruiscono nidi sugli alberi

Alcune specie si riproducono colonialmente, mentre altre sono solitarie. Le colombe maschili porteranno i materiali necessari per costruire un nido per le colombe femmine, che costruiranno quindi la culla per i loro nati. Quindi anche le colombe stanno sugli alberi ad accudire sole i loro piccoli, non vivono sempre in mezzo a grandiose comunità.

22. Si dividono i compiti

Curiosità sulla colomba
Curiosità sulla colomba: maschio e femmina si dividono equamente i compiti (Foto Unsplash)

Le colombe femmine di solito fanno una o due uova. Coveranno le uova per circa undici giorni, fino a un massimo di un mese intero. Sia le colombe maschili che quelle femminili incubano le uova, ma le femmine trascorrono più tempo a covare complessivamente, rispetto ai maschi, che invece sono impegnati a rimediare il cibo in giro.

23. Anche i maschi allattano

I piccoli della colomba vengono, ovviamente, nutriti dai genitori. Sia le colombe maschi che le colombe femmine producono latte naturale per nutrire i loro piccoli. È un secreto che viene da una desquamazione di cellule piene di liquido e che risulta molto nutriente per i piccoli uccelli neonati, fino a quando non vengono svezzati con qualche seme o ghiaia.

24. Crescono in fretta

I pulcini, una volta svezzati, i piccoli spiccano il volo. Praticamente questo avviene dopo pochissimo tempo dalla loro nascita, all’incirca due settimane oppure un mese. Questo non vuol dire necessariamente che lasceranno per sempre le loro famiglie, ma che potranno andare in giro e reperire da soli il cibo che serve loro per sopravvivere, potranno scoprire il mondo che li circonda e fare esperienze da colombe adulte.

25. Sono squab

Nella lingua inglese le giovani colombe hanno un nome tutto loro: vengono definite “squab”. Questo termine viene spesso usato pure per chiamare i piccioni di tipo domestico, ossia tutte quelle colombe che crescono in casa e vivono in cattività, per fare compagnia agli esseri umani. Dunque, gli squab sono sia il piccolo della colomba che una varietà di piccione molto comune nelle nostre case.

26. Uno dei cuccioli più antichi del mondo

Il piccione selvatico è l’uccello domestico più antico del mondo. Le tavolette cuneiformi mesopotamiche menzionano l’addomesticamento dei piccioni più di cinquemila anni fa. I ricercatori sostengono che l’addomesticamento dei piccioni sia avvenuto per la prima volta più di diecimila anni fa. Quindi, a chi pensa che le colombe siano animali che risalgono al Medioevo, possiamo rispondere che no, non è affatto così. Forse c’erano prima loro, con noi, degli stessi cani e gatti.

27. Impossibile abbandonarli

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Have a beautiful Easter weekend. #dove #springtime #joyful #colourful #longweekend #eastertime #mourningdove #mapleflowers #aprildays

Un post condiviso da Vicki Pruiksma (@colour_me_v) in data:

I piccioni domestici sono in grado di trovare la via di casa se vengono rilasciati in un luogo che non hanno mai visitato prima. Quindi, fortunatamente, neanche la persona più meschina dell’universo è in grado di abbandonare questi animali. Al massimo saranno questi uccelli a cacciare lei di casa.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Simona Strani