Home Curiosita Giornata mondiale della giraffa 2020: come celebrare questo evento

Giornata mondiale della giraffa 2020: come celebrare questo evento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15
CONDIVIDI

In occasione della Giornata mondiale della giraffa 2020, ti parliamo dell’importanza di questo evento. Ecco alcuni fatti su questo animale dal cuore grande.

Giornata mondiale della giraffa 2020
Giornata mondiale della giraffa 2020: un evento importantissimo (Foto Adobe Stock)

Le Giornate mondiali sono sempre degli eventi molto belli e appassionanti, poiché riescono in qualche modo a coinvolgerci tutti da vicino, o perché stiamo vivendo in una situazione che viene messa in luce dal tema della giornata o perché ci dà modo di riflettere su quello che accade nel mondo in cui viviamo, anche se a molti chilometri di distanza da noi. In quanto membri di questo enorme agglomerato che è il Regno Animale in particolare e la vita sulla Terra in generale, dobbiamo per forza sentirci partecipi di tutto ciò che sta succedendo, soprattutto considerando che la causa delle cose brutte, là dove ci sono, siamo quasi sempre noi. Quindi, fare un piccolo esame di coscienza, quando ci vuole, non può che farci bene. Risulterà un vero toccasana alla fine e, forse, sarà questo il modo in cui la nostra civiltà riuscirà ad evolversi per diventare qualcosa di molto più bello.

In occasione della Giornata mondiale della giraffa 2020, vogliamo focalizzare la nostra attenzione su questo meraviglioso animale: tra i più grandi del pianeta e, senza dubbio, quello con il collo più lungo, ha tante cose da rivelarci e insegnarci. Per questo motivo, ti spiegheremo in cosa consiste questo importante evento, che ricorre tutti gli anni il 21 giugno, come possiamo festeggiarlo e soprattutto ti mostreremo dei fatti davvero tanto curiosi sulla vita della giraffa. Continua a leggere.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sulla giraffa: 15 cose che non conoscevate di lei

Giornata mondiale della giraffa 2020: un evento importantissimo che spiega il valore di questa specie

Giornata mondiale della giraffa 2020
Giornata mondiale della giraffa 2020: nasce per la promozione di questa specie (Foto Unsplash)

Con i loro lunghi colli ondeggianti, il motivo distintivo sui loro cappotti pelosi e quelle infinite gambe sottili, le giraffe sono alcune creature dall’aspetto molto strano quando ci pensi davvero. Ma è proprio per questo che le adoriamo; ed è per questo che hanno un giorno tutto dedicato a loro.

Sia che tu stia conservando i loro habitat nativi, ti diverta ad andare in giro con i nostri amici al collo allo zoo o apprezzi la gioia delle creature più strane e meravigliose della natura, la Giornata mondiale della giraffa 2020 è un giorno di riflessione in cui puoi davvero capire come essere utile e fare anche tu la tua parte.

La storia della Giornata mondiale della giraffa

Giornata mondiale della giraffa 2020
Giornata mondiale della giraffa 2020: dobbiamo proteggere questa specie (Foto Unsplash)

La conservazione e la protezione degli animali selvatici sono da tempo nella nostra agenda: belle creature come le giraffe sono a rischio nel loro habitat naturale a causa di una serie di fattori, tra cui il bracconaggio e la distruzione dei loro ecosistemi e habitat.

La Giornata mondiale della giraffa è stata inaugurata dalla GCF (la Giraffe Conservation Foundation) e spera di sensibilizzare la terribile situazione dell’animale a ogni persona interessata in tutto il mondo mentre celebra anche queste strane creature.

Secondo la GCF, rimangono solo circa centomila giraffe allo stato brado, il che significa che si stanno avvicinando allo stato ad alto rischio.

Nella Lista Rossa IUCN delle specie minacciate, le giraffe hanno recentemente cambiato il loro status elencato in “Vulnerabile fino all’estinzione”: il loro numero in Africa è diminuito enormemente di circa il 40 percento solo negli ultimi tre decenni.

In particolare, la giraffa Masai ha perso la metà del suo numero negli ultimi trent’anni e ora rimangono solo circa trentaduemila in Tanzania e nel sud del Kenya. Per la maggior parte, questi cali nella popolazione sono dovuti all’aumento degli insediamenti umani e alla perdita dell’habitat che ne consegue.

Sarebbe una tragedia se le giraffe si estinguessero in natura. Non solo sono una specie amica, ma sono anche una fonte d’ispirazione. Sono unici nel regno animale, grazie al loro lungo collo e ai segni colorati.

È interessante notare che ci sono quattro specie separate di giraffe nel mondo. C’è la giraffa Masai che vive al confine tra Kenya e Tanzania. Poi c’è la giraffa reticolata, la giraffa meridionale che vive in paesi come il Botswana e la giraffa settentrionale, che domina gran parte del nord Africa. La giraffa, come puoi immaginare, è l’animale più alto del mondo. E non due individui hanno gli stessi punti. Ogni giraffa è diversa, proprio come due persone non hanno mai le stesse impronte digitali.

Sfortunatamente, le giraffe si estinguono ufficialmente in più di sette paesi africani, e questo evidenzia la necessità di proteggerli.

La GCF ha ora dozzine di partner in tutto il mondo, impegnati ad aiutare a preservare questa maestosa bestia. I parchi nei paesi occidentali organizzano regolarmente attività e giochi per celebrare la giornata, tra cui la pittura del viso nello stile dei punti della giraffa! Molti zoo offrono anche ai visitatori l’opportunità di incontrare esperti guardiani delle giraffe e imparare di più su come vivono, sia in cattività che in natura.

C’è un disperato bisogno di un evento come la Giornata mondiale della giraffa 2020. Queste creature, come elefanti, leoni e ippopotami, sono fonte d’ispirazione per i bambini di tutto il mondo e un motore trainante degli sforzi di conservazione. È quasi impossibile immaginare un’Africa in cui queste bestie giganti non vagano per la savana.

Potrebbe interessarti anche: Giraffa: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Come celebrare la Giornata mondiale della giraffa 2020

Giornata mondiale della giraffa 2020
Giornata mondiale della giraffa 2020: lottiamo tutti per la giraffa (Foto Unsplash)

Il sito Web della GCF ha molte informazioni per te se desideri fare una donazione allo sforzo di salvare la popolazione di giraffe del mondo e dovresti certamente dare un’occhiata se sei affezionato alle creature dal collo lungo.

Anche le piccole donazioni contano per aiutare, e solo un po ‘di denaro può andare per aiutare a garantire la sicurezza futura della giraffa Masai.

Molti zoo in tutto il pianeta prenderanno parte alla raccolta fondi e al rispetto di questo giorno: quindi se vuoi essere coinvolto, potresti fare un salto e recitare la tua parte. Ci sono anche opportunità di essere coinvolti anche attraverso le associazioni animaliste, le ONG, le varie istituzioni governative e organizzazioni per la conservazione. La maggior parte del lavoro del giorno stesso consisterà nel sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione della giraffa e per coinvolgere la comunità sulla questione. La giraffa ha bisogno di persone sul campo che comprendano i problemi e siano in grado di avere un impatto sulla comunità più ampia.

Oltre a partecipare a un evento e donare denaro, cos’altro puoi fare per celebrare la Giornata mondiale della giraffa? Se sei un artista, allora potresti provare a dipingere un’immagine che cattura l’essenza di queste bestie. Puoi trasmettere la loro natura gigantesca e a grandi passi su tela e poi forse condividere il tuo lavoro sui social media.

Se sei uno scrittore, potresti anche scrivere un articolo sui pericoli che le giraffe affrontano e sulle cose che gli individui possono fare per sostenere le specie per i posteri. Mentre la stragrande maggioranza del tuo pubblico si preoccuperà della difficile situazione di questi animali, non sapranno necessariamente quali passi possono fare per fare la differenza. Le giraffe sono spesso a migliaia di miglia di distanza in altri paesi.

Il tuo compito, quindi, potrebbe essere quello di creare una risorsa che le persone possano usare per agire per proteggere le giraffe. In alternativa, potresti creare un pezzo giornalistico, raccontando le questioni attuali relative alla specie.

Assicurati di condividere le informazioni sulla conservazione della giraffa sui tuoi account di social network e inizia la conversazione per mantenere questi splendidi animali parte della nostra fauna selvatica.

La GCF ha iniziato a celebrare la Giornata mondiale della giraffa come un modo per aumentare la consapevolezza. La cosa migliore che puoi fare, quindi, è di aiutarli nel loro sforzo e proteggere questa meravigliosa specie.

Potrebbe interessarti anche: Ecco come nasce una giraffa: il video che ha emozionato il web

Giornata mondiale della giraffa 2020: alcune curiosità e i fatti più interessanti che la riguardano

Giornata mondiale della giraffa 2020
Giornata mondiale della giraffa 2020: l’infografica con curiosità (Redazione)

Esistono tante incredibili fatti che puoi scoprire riguardo alla questo animale maestoso che abita nella savana e che è spesso un personaggio ricorrente nei film sulla natura selvaggia e nei cartoni animati dedicati ai più piccoli. In occasione della Giornata mondiale della giraffa 2020 possiamo esplorare il mondo di questa creatura e tutti i grandiosi misteri che esso nasconde.

  • Le giraffe sono i mammiferi più alti della Terra. Le loro sole gambe sono più alte di molti umani, circa sei piedi (ossia quasi due metri).
  • Possono correre a una velocità di trentacinque miglia orarie (ossia cinquantasei chilometri) su brevi distanze o camminare a sedici chilometri l’ora su lunghe distanze.
  • Il collo di una giraffa è troppo corto per raggiungere il suolo. Di conseguenza, deve allargare goffamente le zampe anteriori o inginocchiarsi per raggiungere il suolo per bere un bicchiere d’acqua.
  • Le giraffe devono bere solo una volta ogni due giorni. Gran parte della loro acqua proviene da tutte le piante che mangiano.
  • Le giraffe trascorrono gran parte della loro vita in piedi: dormono e persino partoriscono in piedi.
  • Il vitello della giraffa può alzarsi e camminare dopo circa un’ora e in una settimana inizia a campionare la vegetazione.
  • Una mamma giraffa andrà a partorire i suoi cuccioli nello stesso luogo dove anche lei è venuta al mondo.
  • Nonostante i tentativi delle femmine di controllare i loro cuccioli durante gli attacchi di leoni, iene maculate, leopardi e cani selvaggi africani, nei primi mesi vengono uccisi molte piccole giraffe.
  • Le macchie di una giraffa sono molto simili alle impronte digitali umane. Non esistono due giraffe uguali e identiche, con lo stesso schema di macchie.
  • Sia le giraffe maschili che quelle femminili hanno due distinte corna coperte di peli chiamate ossiconi. Le giraffe maschi usano le loro corna per combattere a volte con altri maschi.
  • Le giraffe hanno bisogno solo tra i cinque e i trenta minuti di sonno durante un periodo di circa ventiquattr’ore (una giornata). Spesso loro si riposano semplicemente facendo brevi pisolini che possono durare soltanto un minuto o due alla volta, naturalmente sempre stando all’impiedi, in maniera tale che non vengano prese alla sprovvista dai predatori.
  • Sebbene in passato si pensasse che le giraffe non emettessero alcun suono, oggi sappiamo che questo è assolutamente falso, dato che le giraffe emettono un vocalizzo simile a un flauto, così come un suono simile a un fischio più acuto, così come rumori striduli che vanno oltre la gamma dell’udito umano (e dunque per noi sono impercettibili).
  • Con un solo calcio ben sferrato, la giraffa potrebbe tranquillamente uccidere un leone.
  • Il cuore della giraffa è enorme, tra i più grandi di tutto il Regno Animale: può arrivare a pesare addirittura undici chilogrammi.

Simona Strani