Home Curiosita Gravidanze animali strane: questa trascorre tutta la vita adulta incinta

Gravidanze animali strane: questa trascorre tutta la vita adulta incinta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53
CONDIVIDI

Alcune gravidanze animali sono davvero strane: questa Wallabia delle paludi (Wallabia bicolore), trascorre tutta la vita adulta incinta grazie a un sistema riproduttivo molto particolare.

gravidanze animali strane
Gravidanze animali strane: questa trascorre tutta la vita adulta incinta

 

I wallaby delle paludi, che sono alti circa 70 cm, sono originari dell’Australia orientale, dove vivono nelle foreste e nelle paludi. Diventano sessualmente maturi a 15 mesi, possono riprodursi tutto l’anno e avere un periodo di gestazione che dura dai 33 ai 38 giorni, secondo il Museo di Zoologia dell’Università del Michigan.

Gravidanze animali strane: come è fisicamente possibile che la wallabia delle paludi passi tutta la sua vita adulta incinta

wallabia paludi tutta vita incinta
Come è fisicamente possibile che la wallabia delle paludi passi tutta la sua vita adulta incinta (Foto Pixabay)

 

I ricercatori hanno recentemente scoperto che le wallaby di palude femminili possono concepire mentre sono ancora in gravidanza, impiantando un nuovo embrione o due, giorni prima di dare alla luce uno o due feti.

Questo crea un ciclo di gravidanza perpetua che persiste per tutta la vita delle wallabia da adulte sessualmente mature. È anche una strategia riproduttiva unica nel suo genere tra i mammiferi, secondo quanto hanno riferito gli scienziati in un nuovo studio pubblicato online il 2 marzo sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences.

La riproduzione dei mammiferi comprende quattro fasi: ovulazione, fecondazione, gravidanza e allattamento. Nel gruppo di marsupiali chiamati macropodidi, che include canguri e wallabia, alcune specie sperimentano l’ovulazione poco dopo la nascita – a volte entro poche ore, hanno scritto gli autori dello studio. Poiché il ciclo di estro delle wallabia delle paludi dura 31 giorni ed è più breve del loro periodo di gestazione, i ricercatori avevano da tempo sospettato che l’accoppiamento e il concepimento di questi animali potessero sovrapporsi invece alla gravidanza.

Per scoprire se fosse così, alcuni scienziati dell’Università australiana di Melbourne e del Leibniz Institute for Zoo and Wildlife Research di Berlino hanno raccolto strisci vaginali e sottoposto ad ultrasuoni ad alta risoluzione alcune femmine di wallabia di palude gravide. Hanno scoperto che il 90% delle femmine in gravidanza portava in grembo un secondo embrione fecondato durante l’ovulazione che ha avuto luogo quando il primo feto aveva già completato dal 97% al 100% della sua gestazione.

I feti non erano compagni di utero. Le femmine marsupiali hanno uteri gemelli (e tre vagine). Ciò significa che una wallabia delle paludi incinta, pochi giorni prima del parto di un feto presente in un utero, può ovulare, accoppiarsi e sviluppare un embrione appena fecondato nel suo secondo utero; tuttavia il secondo feto non inizia subito a svilupparsi, secondo lo studio.

I marsupiali liberano i loro piccoli in una fase di sviluppo molto precedente rispetto agli altri mammiferi, e le loro gioie hanno mesi di lattazione e crescita davanti a loro. Mentre il neonato allatta, l’embrione viene “messo in pausa” nel grembo materno e il suo sviluppo non inizia fino a quando l’allattamento non termina e il bambino lascia il marsupio della madre.

“Questi risultati dimostrano chiaramente che il wallaby di palude concepisce un nuovo embrione prima della nascita”, hanno scritto gli scienziati. Questa strategia di riproduzione “offusca completamente il normale sistema di riproduzione in scena nei mammiferi”.

Potrebbero interessarti anche:

T. F.