Home Curiosita Nuovo micio in casa: 5 errori da non commettere mai e poi...

Nuovo micio in casa: 5 errori da non commettere mai e poi mai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:02
CONDIVIDI

Sono tanti gli errori che le persone possono rischiare di commettere quando arriva un nuovo micio in casa. Secondo gli esperti, cinque sono i più gravi.

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: è sempre una gioia e una grande emozione (Foto Unsplash)

Il momento in cui portiamo per la prima volta un gattino a casa con noi è un’esperienza emozionante e di certo indimenticabile. Forse si tratta addirittura di una delle sensazioni più splendide che si possano mai provare nella vita. In fin dei conti è quasi come portare a casa un bimbo dopo la convalescenza in ospedale post parto. Adottare è sempre un modo per diventare genitori e, quindi, per fare entrare un “figlio” (a tutti gli effetti un membro della famiglia) nella nostra vita. Il gattino che accogliamo nella nostra quotidianità sarà una bella responsabilità (“gatta da pelare” in tutti i sensi): dovremo prenderci sempre cura di lui, dei suoi bisogni, soddisfare quanti più desideri esprime, nel limite del lecito e delle nostre potenzialità, per farlo crescere felice e in salute. Questo, riassunto un pochettino, è il compito di un bravo genitore.

Quando però entra un nuovo micio in casa, ci sono parecchi errori che i proprietari commettono, soprattutto per ignoranza, senza neppure accorgersi. Alcuni di questi sono parecchio gravi e potrebbero persino mettere in serio rischio la vita del gattino. Come possiamo salvare quella tenerissima gatta di pelo da noi stessi? Basta fare un po’ di attenzione, anche ai particolari e, soprattutto, seguire alla lettera le linee guida che ti daremo in questo articolo.

Nuovo micio in casa: i 5 errori che solitamente commettiamo quando adottiamo un gattino

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: spesso i nuovi proprietari commettono degli errori (Foto Unsplash)

Ci sono innumerevoli motivi per condividere il tuo cuore e la tua casa con un compagno felino. Rispetto a molti altri tipi di animali domestici, i gatti sono puliti, silenziosi (di solito) e hanno bisogno, relativamente, di pochissima manutenzione. E nonostante la loro reputazione di esseri indipendenti e leggermente sociopatici, molti sono altrettanto sintonizzati sui loro umani come lo sono i cani.

Un’altra caratteristica affascinante dei gatti è che, nonostante la loro lunga storia come animali da compagnia, hanno conservato molti dei tratti dei loro cugini selvatici. In effetti, i nostri amici felini sono essenzialmente semi-addomesticati, il che non fa che aumentare il loro fascino, non credi?

Se stai pensando di adottare un nuovo (o un altro) gattino, salvandone uno da un rifugio o da un ritrovo per animali locale, sai che questò si rivelerà certamente uno degli impegni più significativi che prenderai nella tua vita. Accettare la responsabilità di prendersi cura di una creatura vivente che dipenderà totalmente da te non è qualcosa da prendere alla leggera. Di seguito sono riportati cinque errori comuni da evitare, quando arriva un nuovo micio in casa.

1. Non cedere immediatamente all’impulso di adottare

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: tanti gatti dei rifugi sono stati abbandonati dopo l’adozione (Foto Unsplash)

Purtroppo, molti animali domestici vengono acquisiti per capriccio, senza prima pensarci su o una preparazione adeguata. Il tuo cuore potrebbe essere nel posto giusto, ma a meno che tu non sia disposto a investire il tempo, lo sforzo e i soldi necessari per prenderti cura come si deve di un gatto per tutta la sua vita, le cose possono andare molto male e molto in fretta.

Succede spesso che ragazzi con le migliori intenzioni in assoluto, e apparentemente buoni genitori adottivi sulla carta, abbiano compreso troppo tardi di non essere idonei: quello che ci perde è sempre e soltanto il gattino, povero cucciolo. I rifugi sono pieni di animali domestici abbandonati che sono stati il ​​risultato di un acquisto o un’adozione fatta d’impulso.

Ecco delle domande da porti, prima di procedere e ascoltare soltanto la pancia:

  • Posso permettermi di prendermi cura adeguatamente di un gatto?
  • Qualcuno nella famiglia è allergico ai gatti?
  • Il mio padrone di casa me lo permetterebbe?
  • Ho tutto il tempo disponibile per dargli l’attenzione e le cure di cui ha bisogno e che merita per i prossimi vent’anni?

2. Non dare per scontato che il tuo attuale gatto accoglierà un nuovo coinquilino felino

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: non sempre due gatti riescono ad andare d’accordo (Foto Unsplash)

È di fondamentale importanza pianificare in anticipo se hai già un gattino e vuoi aggiungerne un altro alla famiglia. Alcuni gatti che non hanno già una storia condivisa possono imparare ad andare d’accordo o almeno tollerarsi a vicenda nel tempo, ma ci sono situazioni in cui è troppo pericoloso o stressante tenere due animali domestici mal abbinati sotto lo stesso tetto.

Sfortunatamente, portare un nuovo gatto in casa con un gatto già presente è spesso una di quelle situazioni. Pensa a come il tuo gatto attuale potrebbe reagire a un nuovo gatto. Se in passato ha mostrato aggressività o paura nei confronti di altri gattini, potresti preparare il terreno per un problema davvero serio da affrontare. Non puoi non prepararti alla catastrofe.

È una buona idea provare ad abbinare il temperamento e il livello di energia di un nuovo gatto con quello del tuo gatto esistente per migliorare le possibilità che i due possano andare d’accordo. Se inizialmente le cose non vanno bene, ti incoraggiamo a consultare uno specialista in comportamento animale prima di gettare la spugna per l’adozione di un secondo gatto.

Spesso, ci vuole solo un po’ di tempo e alcuni suggerimenti utili per riuscire a mettere un animale domestico già presente e uno nuovo sulla giusta strada per iniziare una relazione armoniosa.

3. Non aspettare fino a quando il tuo nuovo gatto è a casa per fare scorta di articoli per animali domestici

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: è necessario procedere a piccoli passi (Foto Unsplash)

Acquista la maggior parte dei prodotti per animali domestici di cui avrai bisogno prima di portare a casa il nuovo gattino. Questi includono articoli come guinzaglio, imbracatura, colletto, targhetta identificativa, giocattoli, tiragraffi, lettiera e altre cose che lui potrà e vorrà usare, come i giocattoli adatti alla specie.

Consiglio vivamente di dare al tuo nuovo gatto lo stesso cibo che sta ancora mangiando e di aspettare di prima passare a una dieta migliore (se necessario), ossia svezzarlo, dopo che si sarà sistemato. È importante rendersi conto che il cambiamento, sia esso positivo o negativo, viene tradotto come stress nel corpo del tuo gattino.

I gattini, in particolare, vivono molto stress poiché con l’adozione spesso vengono separati per la prima volta dalla madre e dai compagni di cucciolata. Stanno anche cambiando gli ambienti, il che può significare nuovi allergeni che possono influenzare il loro sistema immunitario.

Il tuo nuovo animale domestico ha una famiglia nuova di zecca, umani e forse anche altri membri a quattro zampe. L’ultima cosa di cui il suo corpo ha bisogno in questo particolare momento è una dieta completamente diversa dalla solita somministrata, che potrebbe causare problemi gastrointestinali. Ecco perché ti consigliamo di acquistare qualsiasi alimento il tuo animale domestico stia attualmente mangiando, quindi di spostarlo lentamente verso una dieta di qualità migliore, se questo è il tuo obiettivo.

4. Non trascurare la necessità di mettere a prova di animali domestici la tua casa

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: rendi la tua casa a prova di gatto (Foto Unsplash)

Questo è qualcosa che dovresti fare prima di portare a casa il tuo nuovo amico birichino. Potresti non pensare a tutti gli ultimi dettagli in anticipo, ma come minimo dovresti spostare i cavi fuori dalla sua portata, così come le piante.

Se hai figli, puoi coinvolgerli facendoli scendere sul pavimento per vedere a occhio di gatto tutte le tentazioni su cui il tuo nuovo animale domestico potrebbe voler indagare. Raccogli tutto ciò che è caduto sul pavimento che potrebbe rappresentare una tentazione o un pericolo.

Rendi a prova di animali domestici la tua casa, prima che arrivi il tuo nuovo gattino o gatto adulto: questo è il modo migliore per prevenire soffocamento, vomito, diarrea o altre crisi durante quelle importanti prime settimane come nuovo genitore domestico. Per ulteriori informazioni e alcuni suggerimenti, continua a leggere fino in fondo a questo articolo.

5. Cerca di non avere fretta di far socializzare a tutti i costi

Non affrettarti con le presentazioni e non lasciare il tuo nuovo gatto da solo con altri animali domestici fino a quando non sei sicuro che tutti vadano d’accordo. Se possibile, prenditi qualche giorno di riposo dal lavoro per accogliere correttamente il tuo nuovo gattino a casa. Gli ci vorrà del tempo per abituarsi al suo nuovo ambiente e alla routine quotidiana.

Più tempo riesci a trascorrere con lui dedicandogli molta attenzione positiva, costruendo fiducia e insegnandogli la routine nella sua nuova casa e come si vive, migliore sarà il risultato per entrambi.

Consigliamo di separare il tuo nuovo arrivo dal resto della famiglia, magari portandolo in un piccolo bed and breakfast per almeno una settimana. Questo lo aiuterà ad abituarsi alle sue condizioni, che è il modo in cui i gatti preferiscono le cose. Lentezza e tanta calma.

I gattini sono molto sensibili ai nuovi ambienti, suoni, gusti, odori e così via, e sono molto facilmente soggetti al forte stress per via di qualsiasi cambiamento nella loro vita. Metti la sua lettiera, il cibo e i giocattoli nella sua stanza privata e riduci al minimo rumore, confusione e visitatori.

Presenta gli altri membri della famiglia uno alla volta. Idealmente, ciò avviene in uno spazio neutrale dopo che il nuovo gatto si è avventurato da solo per indagare. I raduni dovrebbero essere condotti in un ambiente calmo, silenzioso e senza stress per non spaventare o stressare ulteriormente il nuovo gattino.

È anche importante che il nuovo gattino non abbia libero accesso a qualsiasi angolo nella tua casa, prima che tu sia completamente sicuro che sia al sicuro nel nuovo ambiente e che sia lui che gli altri tuoi animali domestici siano al sicuro in termini di interazione reciproca in tua assenza.

Non lasciare mai un nuovo animale domestico incustodito con animali domestici già presenti, fino a quando non sei sicuro che il nuovo arrivo si sia abituato agli altri animali e viceversa.

Nuovo micio in casa: ignorare questi 10 pericoli domestici può essere fatale

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: abbiamo la responsabilità di custodirlo (Foto Unsplash)

I gattini sono tra le piccole creature più deliziose del pianeta. Sono piccoli, sciocchi ed essenzialmente indifesi. Ecco perché tu, come “mamma” o “papà” del tuo dolce fascio di lanugine, devi fare tutto ciò che è in tuo potere per proteggerlo da se stesso.

Non soltanto il mondo esterno, ma anche la tua accogliente casa può nascondere una miriade di terribili minacce per la salute e il benessere del tuo gattino, soprattutto se egli è nuovo dell’ambiente e ha ancora poche settimane o mesi di vita. La cosa più ragionevole è quella di non lasciarlo mai da solo, i primi giorni, e soprattutto di fare caso a ogni più piccolo e insignificante dettaglio, come una cosa messa leggermente fuori posto. Mai e poi mai lasciare le cose in giro, questa dovrebbe essere una delle prime regole importanti da imparare.

Seguendo alcuni semplici suggerimenti, puoi proteggere il tuo nuovo micio in casa da eventuali danni e la tua dimora e le tue cose al sicuro dai danni che potrebbe provocare il gattino.

1. Scopri i nascondigli dentro alla tua casa

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: scopri tutti i suoi nascondigli (Foto Unsplash)

I gattini non sono solo piccoli esseri curiosi, ma i loro corpi sono incredibilmente flessibili. Ciò significa che molto probabilmente il tuo piccolo troverà e si spremerà in punti della tua casa che potresti non sapere che esistono. Ai gatti piacciono i posti piccoli, bui e fuori mano. Mentre il tuo gattino può essere facilmente individuato se si nasconde sotto il letto, potresti pensare di averlo perso davvero se trova un posto più intelligente in cui nascondersi (e lo troverà, stanne certo!).

È una buona idea, prima di uscire di casa, andare a salutare il gattino in modo che tu possa posare gli occhi su di lui e rassicurarti che non si trova intrappolato in una scatola da scarpe nel tuo armadio o all’interno di un cassettone. Per quanto possibile, limitane l’accesso a nascondigli potenzialmente non sicuri, quando non sei a casa. E quando sei a casa e stai per far funzionare la lavatrice o l’asciugatrice, controlla prima attentamente che il gattino non sia presente in nessuna delle due macchine. No, sul serio: è una delle cose che può capitare più di frequente, se il tuo micio è un impavido.

2. Elimina le vie di fuga verso l’esterno

Tutte le finestre e le porte di casa dovrebbero chiudersi e bloccarsi in modo sicuro e gli schermi dovrebbero adattarsi perfettamente ai loro telai. Il tuo gattino potrebbe vedere qualcosa fuori su cui vuole indagare, e molti gatti si sono lanciati contro uno schermo mobile e sono fuggiti rapidamente.

Ovviamente, questo problema vale il doppio, se non vivi al piano terra. Durante i mesi più caldi dell’anno, grazie a un fenomeno noto come lo stano fenomeno dei “Gatti Volanti” (è a tutti gli effetti una sindrome riconosciuta), i gatti delle abitazioni urbane cadono abitualmente da finestre aperte e scale antincendio, spesso necessitando di un viaggio in una clinica veterinaria di emergenza.

3. Metti via tutto ciò che non vuoi sia rotto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

😐😐😐😐 #dominothekc #kittenchristmastree

Un post condiviso da Shelly (@pinaypanda87) in data:

I gatti sono scalatori ed esploratori dotati, ma le loro notevoli abilità acrobatiche non possono essere calcolate per prevenire un disastro. Se hai fragili oggetti da collezione sugli scaffali aperti della tua casa, potresti metterli da parte finché il gattino non è un po’ più vecchio, e quindi troppo stanco per mettersi a saltellare allegramente ovunque gli vada, o quantomeno più educato e addestrato. Non soltanto potrebbe accidentalmente buttare giù qualcosa di talmente prezioso e frangibile da uno scaffale da farti piangere il cuore, ma potrebbe anche decidere di giocare a “swat-cake” con il tuo costoso calice o l’angelo di ceramica che tua figlia ha fatto per te al campo estivo. Non è solamente un fattore di soldi. Metti al sicuro le cose che per te contano sul serio.

4. Se pende, è un giocattolo per gatti

I “penzoloni” domestici potenzialmente pericolosi sono i cavi elettrici e i cordoncini sui rivestimenti delle finestre. Se vuoi impedire al tuo gattino di masticare i cavi elettrici e le cordine sulle tende con qualsiasi mezzo disponibile (anche le tapparelle o le persiane possono presentare sia un rischio di soffocamento che di sospensione), allora presta molta attenzione.

Potresti anche voler alzare i rivestimenti delle finestre ben al di sopra del livello del pavimento mentre il tuo gattino sta imparando a usare i suoi graffi per aggrapparsi saldamente a tutte le superfici da arrampicata.

5. Rimuovi le piante velenose da casa tua

 

La maggior parte dei gattini e dei gatti adulti assaggerà qualsiasi cosa verde e i fiori che trovano nel loro dominio. Ti consigliamo di conoscere le piante velenose per i gatti (c’è una lunga lista) e assicurarti che non siano in casa. Potresti anche trovare posti per piante sicure che il gattino non può raggiungere … a meno che non ti piaccia l’aspetto di una vegetazione parzialmente masticata.

6. Alcuni giocattoli richiedono la supervisione di un adulto

Finché sei lì per guardarlo, va bene lasciare che il tuo gattino giochi con filo, spago o nastro. Ma è importante tenere questi oggetti fuori dalla sua portata quando non ci sei, in quanto possono essere un rischio di soffocamento, se il gattino li mastica o li ingoia.

7. Fissare ante e cassetti dell’armadio

Nuovo micio in casa
Nuovo micio in casa: guarda sempre dove va il tuo gattino (Foto Unsplash)

Se hai mai avuto coinquilini felini, probabilmente sai che alcuni gatti hanno un talento per aprire cassetti e armadietti per vedere cosa c’è dentro. A meno che il tuo gattino non sia costantemente sorvegliato, è una buona idea installare chiusure a prova di bambino per evitare che si faccia del male oppure entri in un’area in cui sono conservati prodotti per la pulizia o altri articoli realizzati con chimici tossici. Se ciò non è possibile, ti consigliamo vivamente di spostare tutti quei tipi di prodotti in un’area della casa nella quale il tuo gatto non ha accesso.

8. Tieni giù i sedili del water

Uno dei comportamenti più bizzarri di alcuni gatti è il fascino dell’acqua (spesso soltanto l’acqua che non è nella loro ciotola). Alcuni gatti sviluppano anche una strana ossessione per l’acqua del water, quindi per proteggere il tuo ometto (oppure “ometta”) da un imprevisto schiacciante o peggio, sarebbe una buona idea per tutti i membri della famiglia sviluppare l’abitudine di tenere la tavoletta del water abbassata.
Questo potrebbe anche essere un vero toccasana, se l’acqua nella ciotola contiene detergenti chimici.

9. Tenere tutti i farmaci fuori dalla portata

Tutti i farmaci in casa dovrebbero essere tenuti dove il tuo gattino non può raggiungerli. Se hai l’abitudine di lasciare le boccette contenenti delle pillole sul bancone della cucina o del bagno, è tempo di spostarle in un posto più sicuro, perché un gattino determinato può masticare attraverso una bottiglia di plastica.

È anche importante raccogliere immediatamente tutte le pillole accidentalmente cadute sul pavimento prima che il gattino le trovi.

10. Dai a gattino il suo ritrovo all’aperto

Finché il tuo gattino è immunizzato contro le malattie, può andare all’aperto con un’imbracatura e un guinzaglio, oppure nel suo recinto o patio all’aperto. Ciò consentirà al tuo gattino di godersi i grandi spazi aperti (preferibilmente con le zampe a terra il più spesso possibile) con il bel tempo, che può prevenire la noia e arricchire il suo ambiente in modo significativo. Se scegli di non vaccinare il tuo gatto, tienilo dentro.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani