Home Curiosita Pesce Guppy: la creatura d’acqua con la coda più bella al mondo

Pesce Guppy: la creatura d’acqua con la coda più bella al mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14
CONDIVIDI

Chi ama tutte le creature d’acqua non può non conoscere il pesce Guppy: il piccolo animale con la coda simile alle ali di una bellissima farfalla.

Pesce Guppy
Pesce Guppy: il pesce dalla coda più bella al mondo (Foto Adobe Stock)

L’acqua e tutte le sue distese (mari, laghi, fiumi e persino gli stagni) hanno sempre attratto gli uomini. Magari non proprio tutti gli umani, ma la maggior parte di noi si sente affascinata dalle creature incredibili e strane che abitano nei fondali di queste enormi vasche naturali. Ci lascia senza fiato il loro aspetto, talmente diverso da quello degli animali che, invece, vivono sulla terra ferma. Lo stesso fatto che non respirano ossigeno, perché non possiedono polmoni, ma branchie, ci lascia tutt’altro che indifferenti. E poi le loro code: sono elementi sempre fascinosi, che dimorano nel nostro immaginario collettivo come ingredienti di una favola (e non per niente anche la Sirenetta delle fiabe ne possiede una).

Gli appassionati di pesci di genere tropicale, quelli piccoli piccoli ma molto colorati, che rendono bello qualsiasi acquario, non possono rimanere indifferenti al Guppy: l’animale acquatico con la coda simile in tutto e per tutto alle ali di una grande farfalla.

Il pesce Guppy è una delle creature d’acquario più note e popolari sia per i principianti che per gli acquariofili esperti. Aggiungono molto colore alle vasche, sono tranquilli, relativamente economici e molto facili da mantenere.

In questo articolo tratteremo tutto quello che riguarda i Guppy: come prendersi cura di loro, la loro dieta perfetta, habitat e i migliori coinquilini d’acquario per loro, come allevarli e molto altro.

Pesce Guppy: guida completa per principianti amanti degli acquari

Pesce Guppy
Pesce Guppy: un pesce colorato e buonissimo (Screenshot Instagram)

Il pesce Guppy sono pesci tropicali d’acqua dolce originari del Sud America e provengono dalla famiglia Poeciliidae. Anche la Poecilia wingei (nota pure come “Endler Guppy”) fa parte della famiglia Poeciliidae ed è strettamente correlata al comune Guppy (Poecilia reticulata). In questo articolo parleremo solamente delle peculiarità di quest’ultimo.

Esistono quasi trecento varietà di pesce Guppy nel mondo. Sono disponibili in tutti i diversi tipi di colori, dimensioni e forme della coda. Il loro nome deriva da Robert John Lechmere Guppy, che li trovò a Trinidad nel 1866. Fu riportato al British Museum e gli fu dato il nome “Girardinus guppii” da un ittiologo. Da allora, il pesce ha subìto alcuni cambi di nome, tra cui “Lebistes reticulatus”, ed è ora noto come Poecilia reticulata. Sono anche conosciuti con alcuni altri nomi comuni, come “The Millions Fish” (a causa del loro incredibile tasso di riproduzione) e “The Rainbow Fish” (a causa della grande varietà di colori in cui entrano).

Oltre ai bei colori e all’attività sempre allegra che possono donare alla tua vasca a casa, essi sono stati utilizzati anche nelle pozze di acque dolci in Asia per controllare la popolazione di zanzare; tuttavia in alcuni casi il loro rilascio ha avuto un impatto negativo sulle popolazioni ittiche native.

Comportamento del pesce Guppy

I pesci Guppy sono pacifici e socievoli: a loro piace essere tenuti in gruppo. Sono nuotatori attivi e praticamente si muovono continuamente. Vedrai spesso i maschi che inseguono le femmine cercando di impressionarle agitando le pinne.

Se i tuoi pesci si nascondono costantemente, potrebbe essere un’indicazione che sono stressati o malati.

Caratteristiche fisiche

Pesce Guppy
Pesce Guppy: la sua bellezza è sconvolgente (Screenshot Instagram)

Come abbiamo già detto, gli esemplari del pesce Guppy possono essere di diversi colori e dimensioni, con code di forme del tutto differenti.

In natura, le femmine sono in genere grigie e i maschi hanno strisce colorate, macchie o schizzi in una vasta gamma di colori. Ci sono così tante varietà di acquari dovute agli allevatori che creano nuove varietà con colori più luminosi e più motivi sul loro corpo e sulla loro coda; ancora oggi, vengono introdotte, di volta in volta, sempre nuove varietà.

I maschi sono in genere più piccoli delle femmine, con una grandezza media tra il centimetro e mezzo e i tre centimetri, mentre le femmine possono arrivare a essere lunghe addirittura sei centimetri.

Questi pesci sono sessualmente “dimorfici”, il che significa che puoi distinguere i maschi dalle femmine semplicemente guardandoli. In tutto e per tutto, i maschi appaiono sempre più belli e attraenti delle femmine.

I mille colori che fanno belli i Guppy

Questi pesci sono disponibili in quasi tutti i colori immaginabili, da cui prendono il soprannome di “Pesce arcobaleno”. Di solito hanno un colore più chiaro nella parte superiore e frontale del corpo e la parte posteriore è di solito di una gradazione più luminosa e vivida. Alcune varietà possono anche sembrare metalliche. Hanno iridofori, che sono pigmenti che non hanno colore e riflettono semplicemente la luce, che crea un effetto iridescente.

Alcuni hanno un corpo praticamente in tinta unica; altri hanno un certo motivo che è disegnato sul colore principale del loro corpo. Questi sono alcuni esempi:

  • Cobra: sbarramento verticale e rosette.
  • Pelle di serpente: motivo a maglie di catena e rosette.
  • Smoking: metà davanti e dietro e due colori diversi.

Ancora una volta, la coda può anche essere a tinta unita o fantasia. Ecco alcuni esempi:

  • Erba: piccoli punti che sembrano erba.
  • Pizzo: modello fine simile al tessuto dei centrini.
  • Leopardo: macchie che sembrano chiazze di leopardo.
  • Mosaico: punti irregolari che si collegano tra loro.

A proposito della particolare coda del pesce Guppy, troverai anche un’ampia varietà di forme, tra cui:

  • Forma di ventaglio
  • Forma triangolare
  • Forma di spada (doppia, spada superiore e spada inferiore)
  • Forma di bandiera
  • Forma di vanga
  • Arrotondata
  • Forma di lancia
  • Forma di lira (lo strumento musicale)

Habitat ideale e condizioni dell’acquario

Pesce Guppy
Pesce Guppy: vive bene nell’acqua calda (Screenshot Instagram)

Il loro habitat naturale si trova nelle calde acque dolci del Sud America, quindi è importante replicare queste condizioni nella vasca per fornire loro l’ambiente più naturale possibile.

Come con qualsiasi acquario, è sempre necessario assicurarsi che la vasca che abbiamo in casa sia installata correttamente e che l’acqua sia riciclata nel modo giusto. Questo ti assicura di avere i batteri appropriati che convertiranno i composti nocivi in ​​composti meno dannosi. La maggior parte delle persone sceglie una vasca dalla capienza di trentacinque litri circa per tenere dentro i Guppy, ma puoi tenerli dentro a venti litri o qualsiasi cosa al di sopra di un quaranta litri. Se non sei ancora sicuro delle dimensioni dell’acquario che desideri, informati presso un rivenditore esperto, che saprà sicuramente consigliarti su quale fa di più al caso tuo.

Dovrai utilizzare un riscaldatore per mantenere l’acqua tra i ventitré e i ventisette gradi celsius. Posizionare sempre il riscaldatore a un’estremità della vasca e un termometro all’altra estremità per verificare che l’acqua sia riscaldata costantemente.

Mentre possono tollerare una vasta gamma di acque e di pH tra 5,5 e 8,5, il pH più ideale per loro è compreso tra i 7 e i 7,2.

Come per la maggior parte dei pesci, avrai anche bisogno di un filtro: il tipo che scegli dipenderà dalle dimensioni del tuo acquario e dalle tue preferenze personali. Se tieni i tuoi pesci in una grande vasca (più grande di cento ottanta litri) potresti prendere in considerazione l’uso di un filtro a canestro esterno.

L’allestimento del tuo acquario dipenderà dal modo specifico in cui hai deciso di allevare questo pesce. Vuoi tenerlo sotto controllo, vuoi allevarlo in maniera libera, vuoi mantenere soltanto i maschi oppure soltanto le femmine? Il tipo di substrato scelto dipenderà interamente dalle preferenze personali. I Guppy trascorrono la maggior parte del loro tempo nella parte centrale o superiore della vasca.

Se desideri allestire una vasca da allevamento, tieni il fondo completamente spoglio, in modo tale che il cibo non consumato possa essere aspirato facilmente. Usa piante galleggianti (come Java Moss) per creare un posto in cui i tuoi pesciolini possano nascondersi. Le piante aiutano anche la filtrazione.

Come accennato in precedenza, se i tuoi pesci adulti si nascondono spesso e volentieri potrebbe essere un segno che sono stressati, di solito potrebbero essere trovati a nuotare all’aperto.

Indipendentemente dalla configurazione, assicurati di pulire la vasca settimanalmente e di eseguire un cambio parziale dell’acqua di circa il 25%.

I compagni di vasca migliori

Pesce Guppy
Pesce Guppy: sta bene principalmente con altri della sua stessa specie (Screenshot Instagram)

I compagni di vasca più comuni per un Guppy sono, semplicemente, altri Guppy.

La maggior parte delle persone che tengono questo pesce lo fanno perché a loro piacciono i colori vibranti dei maschi. Se li stai mantenendo solo per il loro aspetto, ti consigliamo di tenere solo i maschi. Puoi tenere un Guppy in sette litri d’acqua circa: per esempio, puoi tenerne cinque in un acquario da trent’otto litri e addirittura dieci in una vasca da settantasei litri.

Se si sceglie di mantenere maschi e femmine, bisogna che i maschi siano sempre il doppio.

Possono anche essere tenuti con altri pesci dal temperamento molto pacifico, come i Molenisia, i Plati, i Gourami, i Corydoras e i tetra pacifici.

Dovresti evitare di ospitarli con specie aggressive più grandi, soprattutto se è probabile che ne facciano un pasto. Tienili lontani da specie come gli squali coda rossa, i barbi e i tetra aggressivi. O gli morderanno le pinne.

Se vuoi tenerli con altri animali non pesci, potresti ospitarli con Gamberi fantasma o la rana nana africana.

Alimentazione del pesce Guppy

Il cibo che i pesci mangiano dipende da ciò che è disponibile nel loro ambiente naturale e dalla loro anatomia. I Guppy sono onnivori, il che significa che mangiano sia la pianta che la materia animale. Non sono mangiatori esigenti e mangeranno qualunque cosa tu gli dia, comprese le larve di zanzara.

La loro dieta principale dovrebbe essere fiocchi di pesce di buona qualità. Assicurati di scegliere un prodotto ad alto contenuto proteico e non riempitivo. Per garantire ciò, controlla l’ordine degli ingredienti (gli ingredienti sono elencati in base al peso). Gli alimenti di alta qualità avranno le proteine ​​elencate per prime (ad esempio, altri pesci, gamberi e prodotti carnosi).

Evita i fiocchi di pesce che hanno riempitivi come grano e soia elencati tra i primi ingredienti. Per integrare i fiocchi di pesce, puoi nutrire il tuo animaletto d’acqua con cibi vivi o congelati come gamberetti e lombrichi. Puoi anche dare loro verdure come piselli, lattuga e cetrioli.

I negozi di pesce vendono alimentatori a cono triangolare che puoi usare per dar loro da mangiare cibi vivi e congelati come i vermi sanguigni. Il pesce può quindi nuotare fino al cono, che è un po’ come una rete di plastica, ed estrarre il cibo da uno dei tanti buchi.

Dovresti nutrire i tuoi pesci una o due volte al giorno e soltanto con una quantità di cibo che possono mangiare entro due minuti. Non dare da mangiare ai tuoi pesci solamente un tipo di cibo, poiché questo potrebbe portare a carenze nutrizionali. Dovresti alternare cibo in scaglie, cibo vivo o surgelato e verdure.

Potresti dar loro da mangiare i fiocchi al mattino e un’alternativa alla sera.

Se si nutre eccessivamente il pesce, questo può causare problemi di salute e influire sulla qualità dell’acqua nella vasca. Seguendo la regola sopra, non dovrebbe esserci cibo residuo sul fondo della vasca, ma se c’è, puoi semplicemente rimuoverlo usando una rete in modo che non si depositi sul pavimento e inizi a marcire.

Se hai altri pesciolini nel tuo acquario, dovrai anche pensare a come dar loro da mangiare.

Dovranno essere alimentati con quantità minori, più frequentemente. Puoi dar loro da mangiare gli stessi alimenti degli adulti, ma schiacciati, oppure puoi acquistare cibi specifici per piccolini. Dài loro da mangiare quattro o anche cinque volte al giorno.

Allevamento del pesce Guppy

Pesce Guppy
Pesce Guppy: dagli una femmina e si accoppierà come se niente fosse (Screenshot Instagram)

I Guppy si riproducono come matti. Non sono certamente timidi e molto probabilmente si riprodurranno senza alcun contributo da parte tua. Esistono molti modi diversi di allevare i pesci. I Guppy sono ovovivipari, il che significa che le femmine coltivano il pesce all’interno dei loro corpi, all’interno di un uovo. I pesciolini usano il sacco per le uova per nutrirsi, e una volta assorbiti si schiudono all’interno della femmina e la femmina dà alla luce piccoli.

È davvero facile far accoppiare questi pesci, una volta che essi raggiungono la maturità sessuale (tra i tre e i cinque mesi). Hanno un numero di segni rivelatori:

  • Colorazione; i maschi sono di solito molto più luminosi e di colore vivido rispetto alle femmine.
  • Pinna anale modificata; i maschi hanno una pinna anale modificata che è nota come gonopodio. È più lungo e più stretto della pinna anale di una femmina. Alcune specie hanno anche un paio di artigli sulla punta.
  • I maschi sono più piccoli delle femmine.
  • Le femmine hanno spesso una macchia gravida (una macchia scura dietro la pinna anale, che diventa più scura durante la gravidanza).

Quindi come si riproducono realmente?

Si pensa che i maschi siano in grado di determinare quali femmine sono ancora troppo acerbe e quali sono già pronte per la gravidanza. Il pesce maschio entra in tempo breve a contatto con la femmina; e si verifica la fecondazione quando passa un pacco di spermatozoi noto come “spermatophores” nelle femmine. Il pacchetto quindi si divide in migliaia di spermatozoi e la femmina lo incorpora per creare una serie di nidiate. Può avere gravidanze multiple da una sola fecondazione.

Ci vogliono tra quattro e cinque giorni, da quando l’ovulo viene fecondato, e l’embrione si forma quasi completamente. Per il resto del periodo di gestazione, i pesci sviluppano organi. Il periodo di gestazione è di solito tra i ventuno e i trenta giorni. Verso la fine della sua gravidanza potresti essere in grado di vedere gli occhi dei piccoli pesci attraverso la sua pelle traslucida.

Una volta che ha dato alla luce la prole viva, il processo si ripeterà di nuovo e partorirà tra altri ventuno o trenta giorni.

Come accennato in precedenza, se hai un Guppy femmina e maschio in una vasca, è probabile che si riproducano indipendentemente da qualsiasi input tu dia loro.

Puoi scegliere di mettere la femmina in una trappola da allevamento, usare una vasca da riproduzione circa una settimana prima che partorisca, o rimuovere il pesce femmina una volta che i piccoli pesciolini sono nati, per impedirle di mangiarli.

Se scegli di utilizzare una trappola per allevamento, non ti consigliamo di utilizzare quelle di plastica disponibili, stressano i pesci. Crea invece una tua trappola più grande per darle molto spazio per nuotare. Includi buchi attraverso i quali gli avannotti possono nuotare. Se la metti in una trappola riproduttiva troppo piccola, la stresserai e questo potrebbe portare ad un aborto spontaneo.

Quando si utilizza una vasca di allevamento specifico, bisogna mantenere spoglio il fondo e utilizzare piante come il muschio di Java, che consentono alla prole di nascondersi.

Malattie comuni

Pesce Guppy
Pesce Guppy: è una creatura più forte di quanto non sembri (Screenshot Instagram)

I Guppy sono pesci molto resistenti; tuttavia le loro lunghe code possono renderli inclini a infezioni fungine.

L’Ich è comune tra questi pesci. Questa è una malattia in cui piccoli punti bianchi crescono sulla pelle del pesce e li noterai sfregare i loro corpi contro gli oggetti. Per sbarazzarsi dell’ich, è possibile utilizzare i farmaci disponibili nel tuo negozio di animali locale.

Sono anche inclini al marciume delle pinne; la coda sembrerà strappata. Ancora una volta, questo può essere trattato con i farmaci e prevenuto scegliendo compagni di vasca adatti, che non maltrattino i tuoi pesci Guppy.

Per ridurre la possibilità che le malattie infettino la tua vasca:

  • Mantieni le condizioni dell’acqua ottimali.
  • Effettua cambi d’acqua regolari e controlli di manutenzione.
  • Risciacqua sempre tutto o metti le cose in quarantena prima di aggiungerle al tuo acquario.
  • Mantieni bassi i livelli di stress dei tuoi pesci.
  • Dai loro una dieta variegata.
  • Non sovraffollarli.

Il pesce Guppy è ideale per un acquario?

Il Guppy è un pesce molto colorato e pacifico, perfetto sia per i principianti che per gli allevatori di pesci esperti. Sono resistenti e si rivelano un pesce ideale se è la prima volta che prendi un acquario. Sono, inoltre, disponibili in una vasta gamma di colori, modelli e forme di coda, che li rendono attraenti per gli allevatori di pesci esperti.

Mantieni la loro acqua pulita e fornisci loro una dieta equilibrata e sarai ricompensato, perché riuscirai ad allestire l’acquario più bello che si sia mai visto in giro.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani