Home Curiosita Pesce palla nella vasca con altri pesci: una buona idea? Sì e...

Pesce palla nella vasca con altri pesci: una buona idea? Sì e no …

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:34
CONDIVIDI

Se sei un acquariofilo, sicuramente andrai matto per le specie di pesci esotici, ma sei proprio sicuro che sia il caso di tenere il pesce palla nella vasca?

Pesce palla nella vasca con altri pesci
Pesce palla nella vasca con altri pesci: forse non è una buona idea (Foto Unsplash)

Molto probabilmente hai aperto questo articolo e sei qui a leggere per una ragione e una soltanto: hai una passione sfegatata per gli acquari. Se sei un principiante acquariofilo sicuramente sei attratto da ogni tipo di creatura acquatica, marina o di lago, o di fiume e così via. La bellezza di questi animali è assurda, talmente tanto che a volte c’è da rimanere completamente a bocca spalancata, ammirandoli. E anche se in quel momento abbiamo davvero la faccia da fessi, che belli che sono mentre nuotano nell’acqua! Avere il più bell’acquario del mondo: è questo il tuo più grande sogno. E potresti persino riuscire a realizzarlo, ma dovresti quantomeno iniziare a collezionare qualche particolare esemplare tropicale per rendere magica e colorata la tua vasca dei pesci. E prima ancora di iniziare anche soltanto a pensare di collezionare una di queste suggestive creature, c’è una cosa che devi necessariamente fare. Sì, hai indovinato: devi studiare. Una persona inesperta non può prendersi cura degli animali, soprattutto se questi non sono autoctoni del nostro ambiente e non provengono affatto dalle nostre parti.

Il pesce palla è uno di questi pesci, tanto belli da guardare, ma che richiedono una buona dose di preparazione e competenza per poterli mantenere. Inoltre, si sa che sono pesci piuttosto difficili. Stiamo parlando del loro carattere, ovviamente. Molti credono che non sia sicuro mettere il pesce palla nella vasca con altri pesci, e a ragione. Se non sai il perché, te lo spieghiamo noi. Continua a leggere.

Pesce palla nella vasca: cose che devi sapere se sei un acquariofilo principiante

Pesce palla nella vasca con altri pesci
Pesce palla nella vasca con altri pesci: un pesce molto allettante per gli acquariofili (Foto Unsplash)

I pesci palla d’acqua dolce sono pesci relativamente fraintesi e sotto rappresentati nel commercio dell’acquario. Esistono pochissime guide fattualmente corrette che descrivono in dettaglio come ci si prende cura di questi pesci. Inoltre, molti dei pesci venduti come pesci palla non sono affatto pesci d’acqua dolce. Tuttavia, i veri pesci palla d’acqua dolce sono una meravigliosa creatura esotica adatta per essere maneggiata da persone altamente competenti e sono molto gratificanti da tenere come animali domestici, a condizione che siano soddisfatte le loro esigenze di base.

Quanto deve essere capiente l’acquario per il mio pesce palla?

Tutti i pesci palla sono mangiatori molto disordinati che seguono una dieta molto ricca di proteine. A sua volta, ciò significa che rilasciano molta ammoniaca nell’acqua attraverso i loro rifiuti.

  • La dimensione minima del serbatoio per la maggior parte di quelli più piccoli è di trenta galloni, mentre alcune delle specie più grandi di acqua dolce hanno bisogno di vasche belle capienti da almeno mille galloni (sì, hai capito bene).
  • I pesci palla d’acqua dolce richiedono anche una doppia filtrazione. I filtri del contenitore esterno funzionano bene.
  • Le specie più attive hanno bisogno di un acquario più grande (anche se tecnicamente potrebbero adattarsi a trenta galloni), poiché hanno bisogno di spazio per nuotare in libertà e fare movimento per prevenire la noia e, di conseguenza, la depressione. Un pesce palla annoiato sarà un bel problema, perché richiederà molta più attenzione curarlo per riportarlo in buona salute. Puoi risolvere questo problema aggiungendo più decorazioni e nascondigli nel loro acquario, per consentirne l’esplorazione.

Come devo nutrire il mio pesce palla?

Pesce palla nella vasca con altri pesci
Pesce palla nella vasca con altri pesci: è un animale carnivoro al 100% (Foto Unsplash)

A differenza della maggior parte dei pesci d’acquario, i pesci palla d’acqua dolce non sono stati allevati per pascolare costantemente durante il giorno. La maggior parte di essi richiede solamente due o tre pasti a settimana, a seconda dell’età e della specie.

Tuttavia, ci sono alcuni che richiedono un’alimentazione frequente, come il pesce palla nano (Carinotetraodon travancoricus), quindi assicurati di fare le tue ricerche prima di ridurre l’alimentazione di testa tua la sua alimentazione, che può essere basata su due tipi fondamentali di nutrienti.

  • Alimenti a guscio duro. Tutti hanno bisogno di una dieta coerente di cibi a guscio duro per aiutare a prevenire la crescita eccessiva dei loro “becchi” (che in realtà sono quattro piastre ossee o denti fusi). Se i loro denti crescono troppo a lungo, i tuoi pesci palla finiranno per morire di fame perché non potranno più mangiare.
  • Lumache e gamberi. Le lumache, in particolare il Ramshorn e le comuni lumache da stagno, sono una meravigliosa fonte di cibo per un pesce palla più piccolo. Puoi anche usare gamberi interi con i gusci ancora accesi, così come cibo per pesci congelati, come i vermi di sangue.

Come posso fornire cibo vivo al mio pesce palla?

Una delle cose più importanti da ricordare sull’alimentazione dei pesci palla è che tutti i cibi vivi devono essere messi in quarantena. Non è possibile aggirare questo problema e ignorare il periodo di quarantena perché i batteri dell’alimentatore vivo possono provocare delle gravi infezioni, e di conseguenza, delle gravi malattie per il pesce palla. Ciò include anche creature raccolte o cacciate, come le lumache.

Che tipo di acquario serve al mio pesce palla?

Pesce palla nella vasca con altri pesci
Pesce palla nella vasca con altri pesci: ha bisogno di tantissimo spazio (Foto Unsplash)

Se vuoi riuscire a tenere un pesce palla d’acqua dolce, allora dovresti idealmente aspettare di acquistarne uno, fino a quando non avrai una certa esperienza con gli acquari di pesci tropicali. Un pesce palla non rappresenta un buon acquisto se preso di getto.

Il motivo è che un acquario non ha soltanto bisogno di un doppio sistema di filtrazione, calore e luce, ma ha anche bisogno di batteri per mantenere in ordine i prodotti chimici dell’acqua. I pesci producono ammoniaca, che è tossica. In natura, l’acqua laverebbe via l’ammoniaca, ma nel tuo acquario si accumulerà, uccidendo o stressando il pesce. Tuttavia, se si verificano picchi di ammoniaca, la popolazione di batteri che mangiano l’ammoniaca aumenterà. Questi batteri esistono naturalmente nell’aria e colonizzano il letto del filtro per trasformare l’ammoniaca in nitrito. Sfortunatamente, sebbene il nitrito sia meno tossico dell’ammoniaca, è comunque tossico. Fortunatamente, quando i picchi di nitrito aumentano, la popolazione di batteri che mangiano nitriti aumenta anch’essa.

Quindi devi semplicemente aggiungere una fonte di ammoniaca e con il tempo questa sostanza chimica e i nitrati scenderanno a zero: puoi misurarli con un kit per fare test in autonomia (il tipo in cui lasci cadere una soluzione in una fiala dell’acqua dell’acquario è spesso più preciso rispetto alle strisce reattive). Soltanto allora il tuo acquario sarà “completamente ciclato” o sicuro per i pesci.

È molto importante assicurarsi di avere una vasca completamente ciclica prima di portare a casa un pesce palla, perché sono particolarmente sensibili al loro ambiente. Non hanno squame, il che li rende più sensibili ai livelli elevati di ammoniaca e nitrito. Dovresti anche cambiare periodicamente la tua acqua per mantenere basso il livello di nitrati (il livello di sicurezza è discutibile, ma molti dicono sotto i cinquanta milligrammi per litro).

So che è molto facile innamorarsi delle loro facce paffute e delle buffonate che commettono a volte mentre nuotano, riuscendo tutte le volte a catturare la tua attenzione e rapire completamente il tuo sguardo. Ma aspettare fino a quando non avrai installato una vasca adeguata farà la differenza tra goderti il ​​tuo nuovo pesce palla per gli anni a venire e la perdita repentina e fin troppo improvvisa della tua nuova aggiunta. Vuoi subito vestire a lutto o hai voglia di godertelo per un po’ questo pesce?

Posso mettere il pesce palla nella vasca con altri pesci?

Pesce palla nella vasca con altri pesci
Pesce palla nella vasca con altri pesci: non è affatto un pesce socievole (Foto Unsplash)

Nella maggior parte dei casi, i pesci palla d’acqua dolce non stanno bene in un acquario in cui vivono altri pesci. E sai perché?

I pesci palla non possono vivere in pace con altri di altre specie, dal momento che… sono carnivori. Essi infatti mangeranno gli altri pesci, si morderanno le pinne o moriranno di fame perché non sono abbastanza veloci da competere per il cibo. Non c’è modo di assicurarsi che tutti i pesci ottengano la loro giusta quota senza sovralimentare l’acquario, il che causerà un picco di ammoniaca, portando infine all’unica conseguenza possibile: un cimitero di pesci.

Alcune specie, come il pesce palla nano (Carinotetraodon travancoricus), possono essere conservate in un acquario “di specie”, ossia un acquario che ospita soltanto pesci della loro stessa specie. Tuttavia, questo non sempre funziona, poiché tutti i pesci palla hanno personalità individuali e ciò che funziona per un acquario potrebbe non funzionare per il tuo.

Altri pesci palla, tra cui qualsiasi specie di puffer o blow (come vengono distinti in inglese), non possono essere alloggiati in sicurezza in una vasca con altri pesci perché sicuramente se li papperanno a colazione. Sono predatori per natura e non puoi cambiarli.

Quindi, la regola è il pesce palla è il Dracula acquatico e Dracula non è una creatura socievole.

Pesce palla nella vasca: quanti tipi e razze di questa strana creatura esistono in natura?

Esistono più di centocinquanta specie di pesci palla al mondo, tuttavia, soltanto una trentina di queste sono considerate veramente d’acqua dolce.

Tutti variano significativamente in forma, dimensione e colore. In pratica, c’è davvero l’imbarazzo della scelta per quegli acquariofili (lo ripetiamo per sicurezza: esperti!) che sono anche dei collezionisti fissati di specie tropicali.

Questi pesci sono piuttosto tozzi e paffuti. Sembrano quasi una scatola con piccole pinne corte e sporgenti. Hanno quattro grandi denti fusi sulla mascella che è spesso coperta da labbra. Le loro labbra sono abbastanza piene e i pesci palla le usano per testare la consistenza del cibo papabile e decidere se vale la pena o no mangiare.

Senza squame, la loro pelle è invece ricoperta di aculei (o almeno ci assomigliano). A seconda della specie, i picchi possono essere molto visibili o molto sottili e invisibili (fino a quando il pesce palla si gonfia).

Tutti richiedono buone tecniche di mimetizzazione e la maggior parte sono di colore grigio chiaro, con una base color crema e verde sopra.

Alcuni dei più comuni pesci palla d’acqua dolce includono:

  • Pesce palla nano (Carinotetraodon travancoricus)
  • Pesce palla nano coda rossa (Carinotetraodon irrubesco)
  • Pesce palla crestato (Carinotetraodon lorteti)
  • Pesce palla del Nilo (Tetraodon lineatus)
  • Pesce palla imitatore (imitatore Carinotetraodon)
  • Pesce palla d’oro (Auriglobus modestus)
  • Pesce palla sudamericano (Colomesus asellus)
  • Pesce palla del Congo (Tetraodon miurus)
  • Pesce palla mbu o pesce palla gigante (Tetraodon mbu)

Spesso, il pesce palla verde macchiato è considerato una specie di acqua dolce. Tuttavia, questo è sbagliato. Trascorrono i loro cicli di vita in diverse condizioni dell’acqua. Quando sono giovani vivono in un ambiente di acqua dolce, ma da adulti hanno bisogno di acque salmastre.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani