Home Curiosita Piccoli pesci per un piccolo acquario: le specie ideali se non hai...

Piccoli pesci per un piccolo acquario: le specie ideali se non hai spazio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:51
CONDIVIDI

Se hai sempre desiderato di possederlo, ma non hai molto spazio a disposizione, allora vorrai sapere quali sono i migliori pesci per un piccolo acquario.

Pesci per un piccolo acquario
Pesci per un piccolo acquario: se non hai molto spazio a casa (Foto Unsplash)

Gli acquariofili sono persona assai bizzarre: provano un’immensa gioia nel possedere e curare delle immense vasche piene di forme di vita acquatiche, colorate e vivaci. Pensare a loro, nutrirle, prendersi costantemente cura di loro. Queste persone amano vedere i loro pesci trasformarsi, diventare sempre più belli e stupefacenti. Rimarrebbero ipnotizzati ore e ore di fronte alle loro sinuose danze dentro l’acqua. Lo trovano incredibilmente rilassante.

Se questo succede a te, sappi che succede anche a noi. Anzi, succede a tutte le persone con un minimo di senso estetico. I pesci sono bellissimi: pare ovvio che tutte le persone intelligenti dovrebbero quindi essere acquariofile, almeno dentro ai loro cuori.

Non tutti, purtroppo, possono permettersi di mantenere un acquario. Alcuni non hanno neppure la possibilità di comprarne uno, poiché non possiedono lo spazio sufficiente per sistemarlo da qualche parte nella loro casa. Ma essi desiderano ardentemente avere dei cuccioli domestici come i pesci: sono bellissimi da guardare, non troppo difficili da curare e, soprattutto, non sono invadenti.

Come potranno fare questi estimatori delle vasche a realizzare il loro sogno? Saranno costretti a cambiare casa? Di certo non possono costringere i loro adorati pesci a vivere dentro a un bicchiere di vetro come fanno certi pazzoidi che non si vergognano di condividete stupide foto su Instagram. Qual è la soluzione? Beh, siamo qui perché una risposta esiste e la vogliamo condividere con te. Ci sono infatti dei piccoli pesci per un piccolo acquario: sono delle specie talmente minuscole (ma sempre stupende) che non hanno bisogno di molto spazio e si accomoderebbero tranquillamente anche all’interno di una vasca con una capienza irrisoria. Ti faremo una lista molto breve, selettiva, che contiene soltanto le creature acquatiche migliori, più belle e divertenti da accudire.

Potrebbe interessarti anche: Pesce rosso contro Betta: quale vince? Tutti i fatti più curiosi e come curarli

Pesci per un piccolo acquario: le 5 specie che fanno apposta per te, se hai poco spazio

Pesce Guppy
Pesci per un piccolo acquario: tutte le specie più adatte alle tue esigenze (Foto Adobe Stock)

Non tutti gli appassionati di acquari hanno abbastanza spazio in casa per tenerne uno, questo è assodato e potrebbe anche essere il tuo caso. Tieni presente che esistono vasche di tutti i tipi, anche molto molto piccole e che possono trovare posto su una piccola mensola nel tuo soggiorno come su uno scaffale della libreria nella tua camera. Le dimensioni variano e può trovare contenitori della capienza di due, tre o anche cinque galloni d’acqua (da sette litri e mezzo ai diciannove litri circa).

A prescindere da quali siano le tue intenzioni e le tue potenzialità, sappi che non possiamo consigliarti altro se non di acquistare una vasca da cinque galloni: è il minimo per riuscire a curare i tuoi pesci, che per quanto minuscoli hanno comunque bisogno di spazio per nuotare liberamente.

In questo articolo ti forniremo una breve lista di specie di pesci per un piccolo acquario, che vivranno più che bene in una vasca piccola da minimo diciotto litri di capienza.

Se non capisci perché loro dovrebbero avere bisogno di tutto questo spazio, ti ricordiamo che un acquario non accoglie solamente i pesci che ci vivono: dovrà essere fornito di un filtro e dovrai costruirci all’interno un habitat adeguato con piante, sassi e altre cose che miglioreranno la qualità della vita dei tuoi animali acquatici. Dovrai avere abbastanza spazio per lo stoccaggio e vedrai che, prendendo in considerazione tutte queste cose indispensabili, ti renderai conto anche da solo che forse diciotto litri non sono poi un mondo così grande. Vuoi che i pesciolini comincino a cantare È un mondo piccolo per tutto il tempo fino a farti impazzire?

Ecco quali sono le specie più adatte per le tue esigenze logistiche.

Il Betta Splendens

Pesci per un piccolo acquario
Pesci per un piccolo acquario: betta splendens (Foto Unsplash)

Il pesce betta è tra i più popolari pesci d’acquario. Non è solamente molto piccolo, poco pretenzioso e facilissimo da mantenere, ma è soprattutto un bellissimo pesce. Ha un aspetto davvero incantevole. Lo trovi in molte colorazioni, tipologie e forme. La sua livrea è di uno splendore leggendario: grande, sinuosa, colorata come l’ala di una stupenda farfalla.

Vederlo nuotare dentro la tua vaschetta è una goduria per gli occhi. La sua danza rappresenta un bello spettacolo, imperdibile, che può lasciare addirittura ipnotizzati. Non cresce tanto questo pesce, non ha bisogno di un sistema di filtraggio, se tu sarai abbastanza attento da mantenere la sua acqua sempre pulita e cristallina.

Inoltre, il betta splendens non necessita per forza di una compagnia: si tratta di un pesce solitario e, se ne prendi uno di genere maschile, la sua solitudine sarà una scelta obbligata, dal momento che il betta ha un temperamento aggressivo nei confronti dei suoi rivali. E lui vedrà qualsiasi altro maschio nella sua vasca un rivale da battere. È un pesce incredibilmente territoriale.

Prima di prendere un betta, però, ti consigliamo caldamente di informarti riguardo a questa specie. Non partire impreparato.

Potrebbe interessarti anche: Tutte le più spettacolari e straordinarie creature marine di colore blu

Il pesce Guppy

Il guppy è un pesce molto piccolo (come il betta) e assai interessante, che vivrà comodamente dentro alla tua vasca da cinque galloni. Ti basterà fornirgli un habitat adeguato immerso in un’acqua calda abbastanza (stare attenti alla giusta temperatura dell’acquario è d’obbligo per provvedere al suo benessere).

Come per il betta, anche il guppy si può trovare in diverse colorazioni, una più particolare dell’altra: le loro code sono leggendarie e straordinarie da osservare. Se ne prenderai più di uno, ti assicuriamo che il tuo acquario diventerà talmente bello da catturare lo sguardo di chiunque ci passi davanti.

Questo, al contrario del primo che abbiamo nominato, è un pesce che si trova più a suo agio in un banco. Dai due ai sei individui è il numero ideale per la tua vasca.

Ogni specie di pesce ha delle esigenze di mantenimento molto particolari, per cui non possiamo che consigliarti di prendere informazioni al riguardo. Chiedi a un esperto e prendi appunti su tutto ciò che ti serve.

Il Tetra Neon

Pesci per un piccolo acquario
Pesci per un piccolo acquario: tetra neon (Screenshot Instagram)

Se hai una vasca piccola e non vuoi sbagliare, prendi assolutamente un Neon (o qualsiasi altro Tetra). Esattamente come per il pesce guppy, anche il neon vive meglio in un banco e di conseguenza ti converrà acquistare più di un individuo per la tua vasca: un gruppetto di cinque esemplari dovrebbe bastare, affinché essi non si sentano soli e vivano felici. Sono pesci piuttosto socievoli, questo è indubbio.

Questa specie, più di molte altre, ha bisogno che tu provveda a tenere la loro acqua sempre chiara e pulita. Dovrai cambiarla spesso per fare ciò. La cura continua è essenziale. D’altra parte questa è la lista dei migliori pesci per un acquario piccolo, non dei migliori pesci per chi non ha il tempo di prendersi cura di loro.

Ricordati che, dovendo prendere più pesci, avrai bisogno di una vasca più grande. Più piccola sarà la vasca più frequentemente dovrai cambiare l’acqua al suo interno, che si sporcherà facilmente in un contenitore ridotto. Meno tempo hai per la pulizia, maggiori dovranno essere le dimensioni del tuo acquario.

Il Danio zebrato

Pesci per un piccolo acquario
Pesci per un piccolo acquario: Danio zebrato (Screenshot Instagram)

Il danio zebrato è un’ottima scelta per te. Si tratta di un altro pesce dalle dimensioni minuscole che puoi prendere in considerazione se hai una vasca da diciotto litri circa e che potrai allevare insieme ad altri cinque o sei individui (anche lui ha bisogno di un banco).

Questi pesci hanno un carattere po’ più duro rispetto alla maggior parte degli altri pesci che abbiamo precedentemente elencato, ossia avranno bisogno di qualche attenzione in più. In ogni caso, non lasciare che ciò ti dissuada dall’acquistare: ti assicuriamo che il gioco vale la candela.

Dovrai comunque mantenere sempre l’acqua della tua vasca molto pulita e chiara, oltre ad assicurarti che i tuoi esemplari vivano nelle migliori condizioni possibili. Puoi anche dare un’occhiata a tanti tipi di danio zebrato più esotici, se vuoi sfoggiare il tuo pesce particolare con gli amici e i parenti. Ne hai tutto il diritto, d’altronde. Ci sono razze talmente particolari che sfoggiano colori addirittura più appariscenti rispetto quelli del tetra neon e del betta.

Potrebbe interessarti anche: I 10 migliori pesci tropicali per principianti: la lista per il tuo nuovo acquario

Il Gourami nano

Pesci per un piccolo acquario
Pesci per un piccolo acquario: gourami nano (Screenshot Instagram)

Questi pesci crescono e hanno bisogno di parecchio spazio per muoversi. Dunque, se hai un acquario più piccolo di cinque galloni, evita categoricamente di prenderne uno: si troverà male, ti avvertiamo. Se invece quella che hai è una vasca della capienza giusta, allora non puoi assolutamente non prendere questo pesciolino dalle caratteristiche più uniche che rare. I gourami sono anabantidi, nel senso che possono respirare l’aria a pelo d’acqua. Anche i betta appartengono alla famiglia degli anabantidi, motivo per cui possono stare bene anche in vasche d’acqua con bassi livelli di ossigeno. Ma questo non è un motivo per lasciare che la tua vasca diventi lercia: la pulizia prima di tutto, se vuoi che il tuo pesce viva a lungo e in salute.

Un gourami nano richiede acqua pulita e alla temperatura giusta (ossia non troppo fredda e, ma prendi informazioni accurate su quanti gradi deve essere); e inoltre, dovrebbe essere tenuto da solo in una vasca della capienza di almeno diciotto litri.

Ricorda che questi pesci tanto carini sono comunque considerati esemplari di una specie abbastanza aggressiva. Questo vuol dire che non è una buona idea obbligarlo a condividere il suo prezioso spazio con dei compagni di vasca.

Inoltre, renditi conto che c’è una grande differenza tra un gourami nano e altre specie di gourami, quindi scegli il tuo pesciolino con estrema attenzione.

Simona Strani