Home Curiosita L’uccello, logo di Twitter: dalla nascita all’evoluzione e tante curiosità

L’uccello, logo di Twitter: dalla nascita all’evoluzione e tante curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:40
CONDIVIDI

E’ diventata una delle immagini più iconiche: l’uccello del logo di Twitter. Ma cosa sappiamo di lui? Vediamo tutte le curiosità su questo enigmatico uccellino

uccello logo twitter
Twitter (Foto Pixabay)

Un uccello ancora criptico quello del logo di Twitter, uno dei più famosi social network. L’icona che lo rappresenta non è che un’associazione logica quanto immediata al suo nome.
Infatti, come molti sanno, Twitter deriva “to tweet” che in italiano si traduce in “cinguettare” da cui la spontanea correlazione ornitologica.

Il logo del famoso social ha subito nel corso degli anni varie modifiche sino ad arrivare all’immagine di oggi: una sagoma bianca su uno sfondo celeste. Ma ripercorriamo insieme la storia dell’uccellino, icona di Twitter.

La storia del logo di Twitter

twitter
Twitter (Foto Pixabay)

Molti ricorderanno che all’inizio il nostro amato uccellino non era presente nel logo del social. Di preciso, l’azienda nasce nel 2006 e dopo varie modifiche al nome, passando per il primo tentativo: “twttr”, ci si imbatte nel risultato finale: Twitter.

Nell’ideare il logo, all principio i fondatori si erano concentrati su un font particolare per rendere riconoscibile il marchio. E così dall’idea di Linda Gavin venne creato il carattere “a bolla” tipico di Twitter dove il nome del social compariva su uno sfondo celeste. A rappresentare il marchio era spesso la “t” minuscola, ad indicarne il nome, sempre con uno stile che prevedeva una scritta celeste su uno sfondo bianco.

Modifica del logo: l’arrivo dell’uccellino

uccello logo twitter
Logo di Twitter (Foto Pixabay)

La nostra star fa la sua apparizione nel 2010.
Twitter acquistò il design dell’uccello su iStock.
All’inizio, l’uccellino faceva solo da mascotte alla scritta Twitter che presentava i suoi caratteri a volte nei toni del celeste e a volte in quelli del nero.
Se siete curiosi di conoscere altri loghi per i quali tra i nostri amici animali sono stati scelti come mascotte potete leggere anche: Animali e squadre di calcio: le mascotte e i loghi dei team italiani

La sua evoluzione in icona e la conseguente sostituzione della scritta avvenne nel 2012 quando, con la diffusione degli smartphone, nacque l’esigenza per ogni azienda di essere rappresentata da un logo semplice e immediato. Condizione necessaria era poter rappresentare l’icona in uno spazio ridotto. Twitter ha così assunto un team di designer per elaborare un nuovo uccello per il logo, ovviamente ispirato all’immagine iStock originale.

L’immagine della nostra icona si è modificata più volte nel tempo, fino ad arrivare a quella attuale. In particolare, l’ultima modifica è stata eseguita nel 2012. La sua immagine viene perfezionata in base alle nuove esigenze di semplicità e e minimalismo.
Per la precisione le modifiche prevedono: una sagoma più definita con l’eliminazione del ciuffo, una coda più corta, il corpo e il becco rivolti verso l’alto, le ali più appuntite e con 3 curve e non più 4 e con una cornice fatta di un azzurro leggermente più scuro del precedente.

Come nasce il logo di Twitter: l’amore per gli uccelli

twitter
Twitter (Foto Pixabay)

Per quanto riguarda la scelta del logo, il responsabile creativo della società, Doug Bowman, ha spiegato: “Il nostro nuovo uccellino nasce dall’amore per l’ornitologia, per il design senza limiti creativi e dalla semplicità geometrica”.
Inoltre, il responsabile creativo illustra come è stato creato l’uccello: “Questo uccellino è realizzato unicamente dalla sovrapposizione di diversi insiemi di cerchi, simili alle vostre reti; i vostri interessi e idee si collegano tra loro e si intersecano con i vostri amici e conoscenti”.

L’immagine è il risultato dell’intersezione tra 15 cerchi da cui ne deriva la sagoma dell’uccello. Probabilmente, la scelta delle forme circolari è volta ad attribuire al logo un senso di armonia e per trasmettere un messaggio di libertà nell’esprimere i propri pensieri.

Curiosità sul nome e la specie dell’uccello

twitter
Twitter (Foto Pixabay)

In una presentazione ufficiale il team del social network ha comunicato il nome dell’uccello: Larry. Il nome dell’icona parrebbe un omaggio a Larry Bird, noto giocatore di basket del Boston Celtics, di cui il cofondatore del social è sostenitore.
Parrebbe che, ad oggi, l’uccello non abbia più un nome ma si identifichi semplicemente in “Twitter”.
Nonostante le continue richieste per conoscere la specie dell’uccello. Il team del social network ne fa ancora un segreto.

L’icona riflette esattamente l’essenza del social. I tweet, ossia i messaggi vengono consegnati e diffusi velocemente proprio come gli uccelli si spostano rapidamente da un posto all’altro.
Il design dell’uccello rispecchia la libertà di espressione. Il corpo teso verso l’alto e le ali spiegate trasmettono un senso di libertà e assenza di confini.

“Che sia alto in cielo per avere un’ampia vista, o in uno stormo con altri uccelli per raggiungere obiettivi comuni, un uccello in volo è la migliore rappresentazione di libertà, della speranza e delle possibilità senza limiti”- aggiunge Doug Bowman.
L’uccello resta il simbolo migliore per collegare tutti velocemente e avere una visione più elevata e incondizionata.

L’ultima precisazione di Bowman non lascia spazio ai dubbi: “Da oggi in poi, questo sarà il simbolo universalmente riconoscibile di Twitter. Twitter è questo uccello e l’uccello è Twitter.

Potrebbe interessarti anche >>>

M. L.