Home Cani Vivere con un cane: 12 motivi per cui Fido è il coinquilino...

Vivere con un cane: 12 motivi per cui Fido è il coinquilino migliore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:17
CONDIVIDI

Vivere da soli può avere enormi vantaggi, sotto tanti punti di vista, ma vivere con un cane può essere ancora meglio e i motivi sono addirittura dodici.

Vivere con un cane
Vivere con un cane: Fido è un perfetto coinquilino (Foto Unsplash)

Ammettiamolo, vivere da soli ha un certo fascino. Si tratta di una fase della vita che, nel nostro immaginario comune, significa “libertà”, “indipendenza”, “autonomia”, “nuove opportunità”. Vivere per conto proprio è un’esperienza inimitabile, incomparabile e da fare assolutamente, finché è possibile. Ma c’è un “ma”: esiste qualcosa senza alcun dubbio migliore, ossia vivere con un cane.

Innanzi tutto, secondo i medici, vivere con un cane, o anche solamente stare a contatto con il cane di famiglia, migliora notevolmente le tue condizioni di salute. Anche se questa voce non fa parte della nostra lista, dobbiamo ammettere che si tratta di un dato piuttosto notevole e che tutti quanti dovrebbero tenere in considerazione (specialmente chi ha figli, perché si cresce meglio in compagnia di un cucciolo).

Noi però vogliamo parlare di un altro aspetto, ugualmente importante, che potremmo riassumere come “i dodici vantaggi di avere un cane come coinquilino”, oppure “le dodici ragioni per cui Fido è il coinquilino perfetto”, diversamente da altri, specialmente umani, che preferiamo dimenticare completamente.

Sì, perché la qualità della nostra intera esistenza dipende molto dal tipo di coinquilino con cui scegliamo di abitare. La casa è una cosa molto intima, non si può condividere con chiunque, poiché in questi casi a giocare un ruolo fondamentale è la cosiddetta “affinità di coppia”: non intendiamo quella sentimentale, ma anche due amici, due colleghi o due coinquilini, per convivere, devono trovarsi affini.

Ecco che entra in gioco il cane. Chi non va d’accordo con i cani? Fido è adorabile e, prima di ogni altra cosa, adora tutti gli umani con i quali entra a contatto (tutti quelli simpatici, per lo meno).

Vivere con un cane: la prova finale che Fido è il coinquilino migliore che si possa desiderare

Vivere con un cane
Vivere con un cane: la nostra vita in sua compagnia può solo migliorare (Foto Unsplash)

Quando si va a stare “da soli”, ossia quando si va ad abitare per conto proprio, lontano dalla famiglia e non insieme a un compagno (o una compagna), la nostra vita fa un salto in avanti. Potremmo dire che stare in solitudine, avere una casa propria, non dividere gli spazi con nessuno eccetto che con la nostra ombra può avere tantissimi benefici sul nostro stile di vita e sulla nostra personalità. Dobbiamo dare conto soltanto a noi stessi, imparare ad auto-gestirci e, dunque, diventare responsabili a tal punto da fare quel salto di qualità che ci trasforma, finalmente, in persone adulte.

Tutto buono e benedetto, senonché esiste una soluzione ancora migliore di questa. Infatti, possiamo adottare un cane. Portare un cucciolo a casa con noi è decisamente la scelta più giusta che possiamo mai fare nella nostra vita, sempre se siamo nelle condizioni di poterci prendere cura di lui.

In ogni caso, nella situazione ideale, Fido è esattamente quel passo in più che attendevamo nella nostra vita da solitari accaniti.

Ecco quali sono i motivi principali per cui il nostro cane (o futuro tale) è il coinquilino perfetto.

Ama guardarti mentre fai le cose che ami

Qualsiasi cosa abbiamo da fare, che sia coltivare un hobby oppure svolgere un compito importante per la casa o per il lavoro, Fido è sempre lì che ci guarda e ci ammira, senza però disturbarci. Infatti, noi possiamo comodamente stare seduti alla nostra scrivania, osservando intenti e concentrati il monitor, quasi come se fossimo in cerca di risposte che possano cambiare tutta la nostra vita; e lui è ancora là, accanto a noi. Magari sta sdraiato a terra o si è accucciato sulla poltrona; forse è coricato sul nostro letto. L’unica cosa che conta è che ci lascia il nostro tempo per svolgere le faccende della nostra routine, senza impicci, senza chiedere il perché, senza stressarci con i suoi desideri. Il massimo che ci potrà chiedere sarà la passeggiata mattutina e quella serale, per sgranchirsi un po’ le gambe e fare i suoi bisogni, e i pasti che gli servono per sopravvivere, sebbene i cani siano molto golosi, generalmente e non si accontentino con facilità.

Se lo abituiamo già da subito ad allineare i suoi ritmi con i nostri, tutto andrà bene e questo matrimonio “saprà da fare”.

Vivere con un cane ti aiuta a tenere la linea

Una cosa è sicura: non esiste cane al mondo talmente pigro da non aver bisogno di uscire almeno un paio di volte da casa. Soltanto per fare i suoi bisogni, anche se alcuni cani sono certamente più veloci rispetto ad altri, ci costringerà a fare un po’ più di quattro passi. Questo vuol dire, per noi, movimento, opportunità di respirare aria fresca, non cristallizarci a casa, nella nostra stanza o nel nostro studio e , soprattutto, fare in modo che sul cuscino della nostra poltrona non rimanga perennemente l’impronta del nostro fondo schiena.

Ecco uno dei motivi più importanti per cui vivere insieme a Fido sarà meglio che vivere in compagnia di qualsiasi altra persona: nessuno ci dona senso di responsabilità, intraprendenza, mobilità e iniziativa quanto fa lui, con la sua esuberanza e il suo selvaggio spirito di avventura.

Vivere con un cane ti fa sentire amato e importante

Vivere con un cane
Vivere con un cane: Fido ti ama e ti adora (Foto Unsplash)

Il cane ti ama in maniera condizionata e su questo non c’è alcun dubbio.

Sapere che per lui siamo importanti è un incoraggiamento

Sapere di essere apprezzati da qualcuno, che ci ritiene davvero bravi e ci stima molto importanti per la sua vita rappresenta per noi quell’incoraggiamento che ci dà la forza per combattere tutte le nostre battaglie. Quando si dice che la vita non avrebbe alcun senso senza amore, si intende proprio questo: chi ci ama è la nostra ragione, è per lui che viviamo ed è per lui che ci diamo un indirizzo di vita, che sappiamo dove i nostri passi ci stanno dirigendo.

Il cane ha davvero  bisogno della nostra presenza per sopravvivere, non si tratta di un eufemismo. Da noi dipende il suo sentirsi in compagnia, la sua socializzazione principale, la comunicazione, gli scambi d’affetto, le uscite per fare i bisogni, come anche i pasti di cui si nutre. Tutto nella sua esistenza ha noi come protagonisti. Ecco perché sappiamo che, anche quando fatichiamo a cercare le forze, dobbiamo comunque trovarle per metterci in piedi, senza se e senza ma. Almeno per prenderci cura di Fido.

Possiamo vagare in casa in déshabillé senza sentirci a disagio

Non è affatto una stupidaggine: le persone (potremmo anche dire tutte le persone) in casa vogliono stare comode. Molto spesso l’unico pensiero confortevole che hanno, quando sono in giro, o dentro l’ufficio al lavoro, oppure in qualsiasi altro contesto sociale del caso, è quello di potersi finalmente togliere le scarpe e i vestiti accollati e scomodi una volta giunti a casa loro.

Ammettilo, questo pensiero lo fai spesso anche tu. Possiamo dire tranquillamente che sia normale. La casa fa parte di quelle famose scene della socialità ed è appunto il luogo più intimo della nostra vita, quello dove “ci togliamo la maschera”, secondo un famoso sociologo, e siamo realmente noi stessi. Pochissime persone possono vederci senza maschera: in realtà quasi nessuno, se consideriamo che per gli altri interpretiamo sempre un ruolo specifico. Per i genitori siamo “figli”, per il compagno siamo un “partner”, per gli amici siamo quelli che si fanno vivi in alcuni contesti abituali. Ma per il nostro cane noi siamo semplicemente noi. Lui non comprende le maschere, non fanno parte del suo mondo i ruoli sociali. Per Fido, chi siamo dipende solamente dal modo in cui ci raffrontiamo con lui.

Possiamo quindi restare liberamente “ignudi” a casa nostra, fare tutte le cose che faremmo se stessimo completamente soli, ma con l’amore di Fido, che ci venera e ci accompagna.

È la nostra sveglia vivente al mattino

Vivere con un cane
Vivere con un cane: è la nostra sveglia al mattino (Foto Unsplash)

Sii sincero, a che ora ti svegli la mattina? E non fai una certa fatica? La sveglia che suona possiamo pure lanciarla via, ma il cane no. Dunque, quale metodo migliore per aprire gli occhi e alzarci dal letto, se non il suo richiamo, pure con qualche leccatina al viso annessa?

Gli piace tutto quello che cucini

Sai cucinare? Potrebbe essere una domanda molto importante, se stai cercando un marito o una moglie che ami la buona tavola, se frequenti la scuola alberghiera, se stai cercando lavoro nel campo della ristorazione oppure se hai intenzione di partecipare come concorrente a un programma televisivo di cucina. Quando hai a che fare con Fido, però, questa cosa è del tutto irrilevanti. Non devi possedere nessun talento per apparire bello ai suoi occhi. Lui non adora soltanto te, ma anche tutto quello che fai.

Quando tu cucini, Fido ti sarà grato per averlo sfamato, non ti lancerà di sopra un piatto perché la pasta è scotta, né ti umilierà ordinando pasti a domicilio. Se gli dài i croccantini, lui si mangerà i croccantini; se gli cucinerai qualche manicaretto con le tue mani, anzi lui si offrirà persino di assaggiarlo, perché è goloso e divora ogni cosa, indistintamente (o quasi).

Vivere con un cane ci permette di essere gli unici padroni del televisore

Quante volte hai litigato con tua sorella o fratello, con la tua fidanzata o fidanzato, con i tuoi amici per il possesso dell’agognato telecomando? Chi ha il dispositivo in mano comanda il televisore e decide che canale guardare; mentre gli altri subiscono in silenzio. Si tratta di un potere molto ambito: tutti quanti, almeno una volta nella vita, hanno cercato di raggiungerlo, accendendo inevitabili conflitti.

Quando mai questa cosa potrebbe accadere con il tuo cane? Chi ti impedisce di guardare la tua serie preferita, dalla puntata in cui l’hai lasciata, quando vuoi e come vuoi? Il tuo coinquilino umano no di certo, ma il tuo animale domestico è felice di vederti contento. A lui sta bene ogni cosa, purché quello che fai, tu lo faccia standogli vicino. L’unica cosa che ti chiede è questa. Potresti non accontentarlo?

Non ti porta gente sconosciuta a casa, anzi proprio il contrario

I coinquilini, soprattutto quando si prendono di confidenza, hanno questa brutta abitudine: portano a casa tua tantissime persone diverse, anche una alla volta, ma tutte per te totalmente sconosciute. E così ti ritrovi a dover fare amicizia con persone che solitamente non vorresti mai conoscere e che, sicuramente, non faresti entrare in casa tua e stare lì come se niente fosse, mentre tu cerchi la tua intimità.

Puoi litigare quanto vuoi riguardo a questo argomento con il tuo coinquilino umano, ma nessuno dei due la spunterà: se la casa è in comunione, avete ragione entrambi e dovete sopportare ciascuno le stramberie dell’altro.

Con un cane questo inconveniente non si potrebbe mai verificare: lui al massimo le caccia via a suon di abbai e morsi sul sedere le persone sconosciute, specie quelle davvero molto strane e che ritiene una potenziale minaccia per te e per lui. In pratica, ti fa vivere tranquillo. Meglio di una guardia del corpo.

Si accoccola con noi e ci dà calore mentre dormiamo

Vivere con un cane
Vivere con un cane: dormire accoccolati è splendido (Foto Unsplash)

Non esiste al mondo nulla di più bello che dormire accoccolati con la persona a cui vogliamo un mondo di bene. Questo vale anche per il cane.

Quando torniamo a casa da lavoro sappiamo che qualcuno ci sta aspettando

Una delle cose più tristi in assoluto del vivere completamente da soli è la consapevolezza di non avere nessuno a casa ad aspettarci, per darci un abbraccio, parlare con noi, stare insieme a noi, o per farci capire che, semplicemente, siamo mancati a qualcuno.

Ci sono proprietari di animali domestici che dicono di provare addirittura angoscia nel lasciare da soli mezza giornata i loro cuccioli. In realtà, non è nulla di così traumatico: anche i bimbi si lasciano all’asilo, e loro piangono e si disperano almeno finché non abbiamo voltato l’angolo. Dopodiché niente, ci aspettano. Ma nel frattempo trascorrono il loro tempo impegnandosi facendo altro. I cani a volte ci attendono comodamente sdraiati davanti alla porta d’ingresso, e non si spostano da lì fin quando non siamo arrivati (a meno che non ci sia qualcun altro a fare loro compagnia), ma non sono disperati, perché in fondo al loro cuore sanno che torneremo.

Il cane si fida di te ciecamente, vive nella convinzione che tu gli voglia bene almeno quanto te ne vuole lui (una risata): quindi, anche se lo lasciamo un attimo, non fa niente. Una volta giunti a casa, lui ci accoglierà a braccia aperte, come se non ci vedesse da anni, piangendo di gioia e sorridendo più di qualsiasi persona umana.

Con lui abbiamo contemporaneamente il benessere della compagnia e i privilegi della solitudine

Come abbiamo visto, insieme al cane noi possiamo vivere una vita di qualità. Questo è possibile principalmente perché vivere con un cane dona tutto il benessere derivato da una buona e costante compagnia positiva con, in aggiunta, tutti i privilegi della vita da soli.

In merito a questo, un’artista e illustratrice di tutto rilievo, che ha lavorato addirittura per la Disney, usa la sua pagina Instagram per raccontare con le immagini disegnate da lei la vita meravigliosa insieme al suo Fido.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Cuddles and kisses #illustration

Un post condiviso da Yaoyao Ma Van As (@yaoyaomva) in data:

Potrebbe interessarti anche leggere:

Simona Strani