Home Foto Cane randagio vive da 13 anni in un parco pubblico: fotografie commoventi

Cane randagio vive da 13 anni in un parco pubblico: fotografie commoventi

CONDIVIDI
cane randagio
Cane nel parco, John Hwang

Cosa significa per un cane vivere da randagio in un parco pubblico per oltre 13 anni

Una serie di fotografie commoventi, raccontano la vita di un cane che per un decennio ha vissuto da randagio in un parco pubblico di Los Angeles. L’autore, John Hwang è un fotografo ormai noto nel mondo degli animalisti. Hwang ha dedicato la sua opera agli animali più deboli, abbandonati, emarginati e ospitati nei canili. Autore di alcune fotografie che hanno commosso il mondo. Come l’immagine di un gatto che nessuno voleva o della gioia del cane di un senzatetto, entrambi si sono incontrati per strada, trovando affetto. Storie drammatiche dalle quali emerge l’umanità dei sentimenti autentici che provano tutti gli esseri viventi. Non si tratta di umanizzare comportamenti animali, bensì di riconoscere che gli animali sono come gli umani “esseri senzienti“.

La testimonianza di Hwang è davvero preziosa. Il fotografo attraverso i suoi scatti regala la consapevolezza. Un gesto, uno sguardo o una situazione diventano lo spunto poetico per raccontare un dramma vissuto da creature innocenti. La preghiera di un chihuahua in canile o la volontaria davanti ad un box che cerca di rassicurare un cane in canile. 

Hwang ha collaborato con il canile di Los Angeles, realizzando dei progetti fotografici per promuovere le adozioni dei cani.

Immagini di animali: il randagio che vive per strada

Le fotografie di Hwang diventano dei racconti di vita. L’intensità e la profondità delle fotografie di Hwang si percepiscono negli sguardi, le posizioni e i comportamenti che vengono catturati dall’obiettivo. Imamgini di animali che colpiscono l’animo e il cuore delle persone, conferendo dignità all’animale.

L’ultima serie di Hwang racconta il quotidiano di un cane randagio che da 13 anni vive in un parco pubblico. Un cane che ormai è stato adottato dal quartiere. Tuttavia, nessuno conosce la storia di quell’animale. Come sia arrivato nel parco, se sia stato abbandonato.

Un cane senza nome che tutti sono abituati a vedere ma nessuno si sofferma mai a farsi delle domande su di lui.

Il cane di quartiere

Questo cane diventa in parte l’immagine e il simbolo della condizione d’indifferenza in cui vivono milioni di cani in tutto il mondo.

significato cane randagio
Cane nel parco, John Hwang

Attraverso le sue fotografie, Hwang vorrebbe aiutare quel cane a trovare una casa. Tuttavia, ogni volta che gli operatori hanno cercato di prenderlo, il cane scappa via e si allontana dal parco.

“L’unico modo di catturarlo è stato attraverso le fotografie”.

E’ quello che emerge da questa serie intitolata “il cane nel parco”. Hwang ha fatto esistere quell’animale. Ignorato dai passanti eppure una presenza ormai quotidiana che appartiene alla vita nel parco.

Hwang si è accorto del randagio portando a spasso i suoi cani. Il cane non si faceva avvicinare.

“Ora vado in questo parco ogni mattina. Così lo vedo tutti i giorni. Ci sono delle persone che gli portano del cibo e fanno attenzione alla sua ciotola d’acqua”.

Da oltre dieci anni c’è chi pensa, in maniera anonima, a prendersi cura di quel cane. Quel randagio non ha mai dato fastidio a nessuno. Hwang è rimasto affascinato da quella presenza.

“E’ molto robusto, elastico e intelligente. Vive una vita libera, come un cane hippie”.

Hwang ha voluto testimoniare come alcuni cani scelgono la propria vita.

Questo cane ha scelto il parco che è diventato la sua casa

Cosa significa un cane randagio

Le fotografie di Hwang documentano la dignità di questo essere solitario, del modo in cui guarda i passanti e si muove libero nel parco. Una solitudine che ha donato una profondità rara nello sguardo dell’animale.

Le immagini di Hwang potrebbero essere l’ultimo ricordo di questo cane che per un decennio ha fatto parte della vita del quartiere. Forse, potrebbe aver incrociato lo sguardo di un passante al quale potrebbe aver suscitato un pensiero.

Diventato anziano, il cane nel parco di Los Angeles potrebbe aver bisogno di maggiori cure. Per questo si stanno moltiplicando i tentativi per recuperarlo. La stessa nota associazione Hope for paws si è messa in contatto con Hwang rendendo noto che da diversi anni sta cercando di recuperarlo.

Quel cane nel parco è un’anima libera che dona poesia. 

C.D.