Home Foto Gli bruciano la cuccia: l’espressione del cane sconsolato fa il giro del...

Gli bruciano la cuccia: l’espressione del cane sconsolato fa il giro del mondo

CONDIVIDI
cane espressione
Cane sconsolato

L’espressione di un cane fa impazzire la rete

Nei pressi di un’abitazione nel comune di Cañete i Perù, è andata in fiamme la cuccia di un simpatico cane, randagio, noto nel quartiere. I soccorsi sono prontamente intervenuti sul posto e hanno provveduto a spegnere l’incendio.

Durante le operazioni, era presente anche il meticcio al quale apparteneva la cuccia. L’esemplare ha assistito a tutta la scena con un’espressione così sconsolata, tanto da avere destato la simpatia dei soccorritori.
Uno dei pompieri che ha preso parte all’intervento non ha resisto dallo scattare l’espressione del meticcio di fronte alla sua cuccia distrutta dall’incendio.

Lo sguardo del cane, immortalato in una fotografia, poi condivisa sui social ha fatto letteralmente impazzire gli utenti.

Impossibile resistere allo sguardo del cane nel quale è possibile leggere la profonda tristezza e rassegnazione.

Il cane sconsolato

La tristezza di questo meticcio è esplicita e ha attirato migliaia di visualizzazioni e commenti. Alcuni utenti, residenti del luogo, hanno resto noto che un gruppo facebook ha preso a cuore la storia del cane. E’ stata effettuata una colletta con la quale i residenti hanno ricostruito una nuova cuccia per il piccolo randagio amato da tutti. La cuccia è stata disposta nella stessa zona, più vicino alle abitazioni, in modo da limitare i rischi che possa di nuovo essere data alle fiamme, da qualche vandalo.

Il caso ha ovviamente sollevato un’ondata di commenti, tra i quali molte persone indignate hanno chiesto di far adottare il cane, per toglierlo dalla strada.

Quello che emerge da questa immagine è l’intelligenza di questo meticcio. Il cane ha perfettamente capito la situazione, collegando l’incendio e le operazioni dei pompieri alla sua cuccia. L’esemplare, osservando quanto stava accadendo, ha preso coscienza che non avrebbe più avuto una cuccia. La sua espressione comunica esattamente il suo stato d’animo. Ovvero quello di essere rimasto per strada senza un riparo.

Per fortuna c’è chi ha pensato a lui, ricostruendogli una nuova tana dove riposare tranquillamente di notte e di giorno e ripararsi dalle intemperie.

Il post diventato virale


C.D.