Home Foto Il cucciolo cieco in canile trova una famiglia

Il cucciolo cieco in canile trova una famiglia

CONDIVIDI
@Instagram/miraclemack
@Instagram/miraclemack

Storie tristi e raccapriccianti che documentano l’aspetto più disumano degli individui, quelli che non si fanno scrupoli a prendersela con un cucciolo di pochi mesi.

Il dolce Mack un adorabile pit bull di sei settimane è stato preso a calci brutalmente dal suo ex proprietario e le percosse erano così violenti che gli hanno provocato la perdita della vista ad entrambi gli occhi.

Il povero animale è stato recuperato dagli operatori di un canile e forse aspettava solo la morte a Longview, in Texas. Ma lui si è rivelato essere un cucciolo coraggioso che non ha perso la speranza e forse dentro di sé sapeva che un giorno sarebbe arrivato qualcuno per lui. Una volontaria di nome Rindy Fox ha preso a cuore la storia di questo cagnolino, impegnandosi a condividere l’appello nella rete dei volontari che operano per salvare i cani dai canili negli Usa dove vige ancora l’eutanasia.

“È possibile ricevere un centinaio di messaggi senza esito ma prima o poi qualcosa salta fuori. Nel modo in cui è sopravvissuto aveva voglia di vivere. Sembrava avere un’anima vecchia, già provata dalla vita ma credo davvero che lui sapeva che sarebbe uscito da lì”, ha commentato la volontaria.

Dopo due settimane di appelli e di cure per recuperare il cucciolo dalle ferite riportate, un uomo si è presentato presso il canile per mettere in salvo il piccolo Mack e provvedere con un’associazione alle cure del cane. Dopo diversi trattamenti, Mack ha recuperato parzialmente la vista di un occhio e a distanza di un mese, un uomo, Roger Chavez e la moglie Randi si sono presentati presso il rifugio, soffermandosi vicino a Mack.

“Non abbiamo il coraggio di toccarlo, perché ci siamo totalmente innamorati di lui”, commentarono i coniugi. Quello che poteva sembrare un’esitazione era in realtà il timore di non poter far nulla per quel cucciolo, pensando che non poteva essere adottato.

Fortunatamente per Mack quel giorno è uscito dal rifugio, trovando una casa ad Austin e un amico della stessa razza.

Per raccontare la storia di Mack i suoi proprietari hanno creato una pagina instagram che aggiornano con le avventure di quel cucciolo coraggioso che ha preso anche un diploma di salvataggio.

Segui il quotidiano di Mack, clicca miraclemack