Home Foto L’hachiko del Kamtchatka che aspetta il padrone in aeroporto

L’hachiko del Kamtchatka che aspetta il padrone in aeroporto

CONDIVIDI

Kamtchatka

Un pastore tedesco aspetta da oltre una settimana il ritorno del padrone, all’aeroporto Petropavlovsk-Kamtchatski del Kamtchatka dove ha visto per l’ultima volta il suo amato amico umano. Spesso, è difficile imbarcare i propri animali in aereo e ci sono casi in cui, come per Argo, il cane del marò, Salvatore Girone, mancano determinati documenti per poterli far viaggiare. Forse è quello che è accaduto a questo tenero esemplare e il padrone dovendo partire per urgenza non ha potuto fare a meno che di lasciarlo oppure è stato vigliaccamente abbandonato. In ogni caso, il cane sta commuovendo gli operatori dell’aeroporto che da una settimana lo stanno vedendo circolare nelle hall e all’esterno della struttura.

“Non sappiamo da dove sia venuto ma da oltre una settimana è all’interno della hall e va incontro ai passeggeri. Il cane è seguito da dei volontari che si stanno occupando di lui. Molto probabilmente il padrone non aveva abbastanza soldi per imbarcarlo oppure non aveva i documenti necessari”, spiegano gli operatori aeroportuali.

Dopo diversi accertamenti, un dipendente che ha fatto il check-in al proprietario del cane, ha confermato che il padrone non aveva i 10mila rubli (137 euro) necessari per il biglietto del cane. Per cui è stato costretto a lasciarlo.

Fortunatamente, il cane è d’indole molto docile, calmo e gentile e si lascia avvicinare dai volontari. Ma soprattutto il lato positivo di tutta la vicenda è che accetta il cibo. Intanto, il caso è esploso sui social dove il cane è stato già soprannominato “l’hachiko del Kamtchatka”, come quegli esemplari che ci commuovono come Hachiko, l’akita inu che ha aspettato il padrone per dieci anni alla stazione, dimostrano una fedeltà e un amore che va oltre la vita.

Gli internauti stanno condividendo la sua foto per rintracciare il proprietario o trovare per lui una nuova famiglia. Una donna di Mosca si è proposta di accogliere il cane, ma molti preferirebbero che il cane torni con il padrone. Non a caso, molti utenti hanno addirittura proposto una raccolta fondi per poter far ricongiungere il cane al suo padrone. Chissà se quest’ultimo si farà vivo?