Home Foto Lo gettano nei cassonetti, resta intrappolato nel compattatore dei rifiuti

Lo gettano nei cassonetti, resta intrappolato nel compattatore dei rifiuti

CONDIVIDI

E’ stato salvato per miracolo dall’operatore ecologico che stava svuotando i cassonetti della plastica. Siamo a Telde, sull’isola dei Gran Canaria. L’immagine del povero esemplare che rischiava di essere triturato dal compattatore è rimbalzata sulle pagine della cronaca locale. Secondo quanto racconta l’operatore il cagnolino era stato gettato nel cassonetto della plastica e quando è stato svuotato nel camion, si è accorto in tempo della presenza del piccolo animale, riuscendo a bloccare il meccanismo del compattatore nel quale il cane era rimasto intrappolato. Un vero miracolo con il quale la vita del piccolo cane è stata salvata.

Il cagnolino che aveva solo una bandana legata al collo ha riportato la frattura ad un arto e guaiva per il dolore. Dopo aver fermato il mezzo, un tecnico della società di gestione dei rifiuti è riuscito a sbloccare il povero cane, un meticcio di taglia medio piccola, piuttosto spaventato e nervoso. Gli addetti hanno poi portato il cagnolino presso il centro di smistamento dei rifiuti dove lo hanno tranquillizzato e dato da bere, in attesa del personale della protezione animale.
Il piccolo meticcio è stato trasferito presso la clinica veterinaria del canile municipale dove dopo un trattamento potrà essere dato in adozione.

Un caso che ha sollevato lo sdegno mediatico e la foto del cagnolino sta facendo il giro del web. C’è chi si chiede ancora una volta come sia possibile condannare una piccola creatura ad una morte così atroce, sbarazzandosene in quel modo.

Gesti di crudeltà quotidiana che riportano a diversi casi simili di indifferenza e brutalità. Lo scorso anno a Marsiglia in Francia venne salvata una cucciolata di gatti, chiusa dentro un cartone sigillato che stava per finire nel camion tritarifiuti. Miracolosamente, alcuni operatori hanno sentito dei piccoli gemiti e incuriositi hanno aperto al scatola scoprendo al suo interno i cuccioli. Ad un cane era stata riservata la stessa sorte e se non fosse stato anche in questo caso per la prontezza e l’accortezza di un addetto, il cane sarebbe finito nel macchinario di compostaggio.

Storie davvero agghiaccianti e piuttosto comuni anche nel belpaese dove l’abbandono di cani e di cucciolate vicino o dentro i cassonetti dei rifiuti è un fenomeno piuttosto diffuso e senz’altro da condannare senza mezzi termini.