Home Foto Salvano i cani dall’eutanasia grazie alle fotografie

Salvano i cani dall’eutanasia grazie alle fotografie

CONDIVIDI

canili

 

Il fotografo Paul Wean assieme alla moglie hanno fondato la Pawsitive Shelter Photography nel 2011: si tratta di un progetto che mira a salvare i cani fotografandoli in quanto, troppe volte, numerosi pelosi, accolti nei canili e a rischio eutanasia, non venivano salvati neé adottati perché le fotografie non rappresentavano né la loro bellezza né il loro carattere.

Per poter aiutare i cani ospitati nel canile la coppia ha pertanto deciso di fotografare i 4zampe a rischio, diffondendo il più possibile, per diversi canili le loro immagini, con la speranza che venissero adottati: “Abbiamo deciso che la nostra missione sarebbe stata quella di presentare gli animali, cani e fatti, da un altro punto di vista, in modo che la loro immagine, inducesse le persone a recarsi al canile per adottarli”, ha dichiarato Wean.

Al canile municipale Orange County shelter, lo scorso anno, 5mila cani sono stati sottoposti all’eutanasia. Un dato che regista una diminuzione del 34% rispetto al 2014, anche se il numero di uccisione resta sconcertante per gli animalisti.

“Hanno bisogno di una casa e non l’hanno trovata e per questo sono stati uccisi”, ha detto con rammarico, Wean.

Grazie al Pawsitive Shelter Photography sono stati ricollocati 13mila animali.

“We give them some love, let them know that they’re comfortable, we’re comfortable, and they’re real personality comes out,” said one of the photographers Jacqueline Randolph.

The group says dogs with medical conditions, like Luna are the hardest to find a permanent home. “Luna didn’t let her fractured leg inhibit her whatsoever. You could see how friendly she was, how lovable she was, very approachable and that goes to show a potential adopter they can love her just as easily with a fractured leg,” said Randolph.