Home Gatti I comportamenti di un gatto anziano. Come prendersi cura di lui

I comportamenti di un gatto anziano. Come prendersi cura di lui

AIUTARE IL GATTO ANZIANO

@Getty images
@Getty images

Ci sono molti fattori che incidono sul comportamento di un gatto che invecchia, ma quello che incide maggiormente, secondo gli esperti è l’invecchiamento cerebrale e i cambiamenti nella relazione con l’ambiente e il nucleo famigliare. La senilità può anche provocare dei fenomeni neuro-degenerativi che portano al disorientamento, ad uno stato confusionale nel gatto che non riesce più a fare le cose a cui era abituato come la pulizia giornaliera.
Tuttavia, è possibile aiutare il gatto a superare alcuni fenomeni, riportandolo alle sue abitudini.
– Invitarlo a giocare magari con degli oggetti in movimento, nascondendo del cibo in casa. Questo contribuisce a mantenere attivo il gatto e a stimolare il suo istinto predatorio.
–  Evitare che il gatto si isoli, coinvolgendolo con la famiglia, chiamandolo di frequente casomai prendendolo più spesso in collo o sul divano.
– Non sgridare il gatto quando si comporta in modo strano. La punizione potrebbe aumentare il suo disagio psichico e renderlo più depresso.
– Toelettare il gatto, rasandolo per migliorare l’igiene del pelo e pulirlo con dei panni umidi, anche nelle zone genitali.  Il gatto in questo modo rimane pulito e potrà continuare a condividere gli spazi domestici.