Home News Abbandonato in un parco pubblico, dentro ad un trasportino poggiato sulla neve

Abbandonato in un parco pubblico, dentro ad un trasportino poggiato sulla neve

CONDIVIDI

Ha visto una gabbietta, lasciato nel parco, sopra ad un cumulo di neve. Jasmine McMahon, una donna di Huntsville in Ontario, non voleva credere ai suoi occhi quando passeggiando nel parco Freedom Dog Park ha notato il trasportino. La donna ha raccontato che in quell’istante non era sicura che vi fosse un cane al suo interno. Non appena si è avvicinata alla gabbietta, invece, il povero animale ha subito iniziato a lamentarsi, probabilmente chiamando quella donna che poteva essere la sua unica salvezza. E così è stato.

“Ha iniziato a piangere non appena mi sono avvicinata, così ho visto quanto stesse tremando”, ha ricordato la Mc Mahon in un’intervista ai media locali CTV News Barrie.

L’animale, una femmina di taglia medio piccola,  stato portato presso il rifugio di Bracebridge, mentre la società di protezione animali l’OSPCA ha lanciato un’indagine sul caso per poter risalire al proprietario, autore dell’abbandono.

“La gabbietta conteneva il cagnolino che indossava un cappottino di velluto grigio e nero. C’erano anche dei giocattoli per cani. Sul trasportino vi era anche un messaggio che recitava: Serve una casa migliore per sempre“, ha dichiarato l’ispettore Natalie Rizzuti della protezione animali dell’Ontario.

Il tenero esemplare era privo di collare e microchip. Come sempre in questi casi, ci sono pochi indizi per poter individuare il padrone e soprattutto capire perché il cane è stato abbandonato in quel modo, in un parco pubblico, dove, sotto la neve a temperature rigide, rischiava anche di morire assiderato. Infatti, bisogna ricordare come al di sotto di certe temperature anche i cani più resistenti, sentono freddo.

Purtroppo non è la prima volta che viene abbandonato un cane dentro ad un trasportino. Ogni volta, un messaggio diverso che recita sempre le stesse parole.

C.D.