Home News Abbandonato per tre volte, la sua reazione è preoccupante

Abbandonato per tre volte, la sua reazione è preoccupante

CONDIVIDI

L’Abbandono degli animali nella nostra società sta diventando sempre più una piaga sociale. Troppo spesso non si da peso a cosa significhi adottare un cucciolo, senza considerare le conseguenze sull’animale stesso in caso di abbandono. Ma quando questa cosa diventa reiterata, la situazione emotiva dell’animale rischia di diventare un grosso problema. È quello che purtroppo è stato costretto a subire un dolcissimo cucciolo di San Bernardo, abbandonato per ben tre volte.

La prima volta non si scorda mai

In questo caso, la prima volta, ha il sapore triste e amaro che difficilmente si potrà dimenticare. Diego (questo il nome di questo adorabile cucciolone) viene preso come regalo per il figlio di una coppia residente nel napoletano. L’idillio dura poco, e le giornate di Diego diventano ben presto mezzora d’aria al giorno, e poi interminabili giornate solitarie in pochi metri di giardino. Una guardia cinofila nota la situazione, e ben presto Diego viene tolto ai proprietari, che dopo qualche iniziale reticenza, accettano di “liberarsi” di quel peso così ingombrante che ormai non serve più.

Per Diego si apre una nuova via

A quel punto Diego arriva nella Onlus Passione San Bernardo, ma la sua faccia simpatica, e il suo carattere socievole, attirano subito le attenzioni, e per lui arriva la seconda famiglia, stavolta siamo in provincia di Novara. Nemmeno il tempo di ambientarsi, che arriva quella chiamata che gela tutti: “Non sa stare al guinzaglio e mi è saltato addosso. Mi sono spaventata…” la ragazza che lo aveva accolto, decide che non è cosa, e di nuovo Diego deve fare le valigie.

La situazione degenera dopo il terzo “addio”

Per Diego si apre una nuova via. Arrivano Silvia e Marco, alla ricerca di un cane da affiancare alla loro San Bernardo. Il prescelto è lui, ma stavolta la sorte gioca un brutto scherzo, e pochi giorni dopo la sua adozione il cane dei nuovi padroni nota qualcosa che non va nel loro cane. Il verdetto del veterinario è impietoso. il cane necessita di riposo e l’adozione di un altro animale causerebbe troppo stress. Diego ancora una volta fa il viaggio a ritroso, ma questa volta non la prende bene. Inizia a dare segni di squilibrio caratteriale, è geloso dei volontari e degli altri cani, diventa inavvicinabile o quasi.

Finalmente arriva Michele

Ma come spesso avviene nella vita, nell’ora più buia un raggio di sole squarcia la notte. Michele, un ragazzo alla ricerca di un cane dopo la morte del suo vecchio amico, si innamora di Diego. È amore a prima vista, e questa volta per Diego il viaggio è di sola andata. Finalmente questo cucciolone tanto sfortunato ha trovato un padrone che lo ama e lo accudisce, e che siamo certi saprà fargli dimenticare tutte le avversità sin qui affrontate.

A.C.