Home News Acquistano lo Zoo con uno scopo : Liberare gli animali

Acquistano lo Zoo con uno scopo : Liberare gli animali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13
CONDIVIDI

Un gesto meraviglioso, una colletta che ha permesso di acquistare uno zoo nel nord-ovest della Francia, lo scopo dell’acquisto: liberare gli animali.

zoo
Zoo lupi in gabbia

E’ durata 5 giorni la colletta che ha reso possibile quello che per tutti era un traguardo inarrivabile, 600 mila euro in soli 5 giorni raccolti per lo zoo della Bretagna, lo scopo è quello di rendere liberi tutti gli animali detenuti all’intero della struttura e di trasformare la stessa in un centro di riabilitazione per animali .

Grazie alla partecipazione di 22.200 persone, la proposta del sito gofundme.com ha raccolto e ampiamente superato i 600 mila euro. Ad interessarsi delle donazione non sono stati non solo i comuni cittadini amanti degli animali, ma anche un famoso uomo d’affari creatore del sito web e dell’applicazione di incontri più conosciuta attualmente,  che ha donato da solo 250 mila euro.

Gli animali da salvare dallo zoo

Immagine repertorio

Sarebbero 560 gli animali detenuti all’interno dello zoo di Pont-Scorff, che dovrebbero essere rilasciati in natura. Dopo diversi lavori di ristrutturazione la struttura sarà adibita a centro veterinario per la riabilitazione di animali derivanti dal traffico illegale o messi sotto sequestro dagli ufficiali giudiziari.

Il contratto per l’acquisizione dello stabile è stato firmato il 16 dicembre e l’organizzazione aveva come tempo limite  il 31 maggio per reperire  600 mila euro, fortunatamente grazie alla benevolenza e l’amore per gli animali che accomuna moltissime persone ci sono voluti solo 5 giorni.

Un porta voce della Ong Rewild , una coalizione di sette associazioni,  ha rilasciato un comunicato nel quale asserisce che la raccolta fondi resterà ancora aperta per poter avere più fondi per far si che la struttura, possa continuare momentaneamente a funzionare per poi poter portare a termine il progetto concordato.

L’organizzazione ha stimato anche, che per portare avanti il progetto serviranno altri 100 mila euro per poter adempiere alle spese  e al pagamento dei dipendenti, per curare gli animali, secondo alcune dichiarazioni infatti alcuni animali sarebbero in condizioni di salute preoccupanti.

Lo zoo ospita leoni, elefanti, giraffe, panda rossi e lupi, la situazione di ogni animale deve essere esaminata con priorità assoluta per tornare in natura se possibile.

La raccolta fondi è stata supportata fin dall’inizio dal giornalista Hugo Clement, che ha presentato un nuovo programma su France 2 dedicato alle lotte verdi, e poi trasmesso sui social network da personalità come Stephane Bern e l’attore Pierre Niney.

Su tweetr il creatore del sito di incontri  Marc Simoncini ha scritto:” Con 250.000 € potrei pagarmi pagine intere su molti giornali per dire un sacco di cose , ma sarebbe stato un peccato, gli animali avrebbero dovuto aspettare … baci”.

Una splendida iniziativa che porterà molti dei 560 animali nuovamente in libertà, e darà il via a moltissime nuove iniziative a favore di tutti quei prigionieri che hanno come unica colpa quella di essere animali selvatici.

Potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI