Home News Acquistano un gatto savannah su internet ma arriva una cucciolo...

Acquistano un gatto savannah su internet ma arriva una cucciolo di tigre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:13
CONDIVIDI

Una coppia originaria della Francia ha trovato su internet il gatto dei sogni e nonostante il prezzo elevato ha deciso di acquistarlo.

Gatto savana
Gatto savana (Foto Pinterest )

Il felino costava infatti circa 6.000 Euro e non era un felino normale ma un incrocio tra un Serval selvatico e un gatto domestico che prende il nome di gatto della savana, nonostante le sua notevoli dimensioni il gatto può tranquillamente essere tenuto come animale domestico.

Al suo arriva a casa i due proprietari erano entusiasti e si sono detti emozionati e incuriositi da quella creatura che avevano visto solo nelle fotografie su internet.

Potrebbe interessarti anche :Milo, il cane acquistato su eBay e rifiutato alla consegna

La tigre al posto del gatto

Tigre Sumatra
Tigre Sumatra (Foto Pinterest)

Con il passare dei giorni il piccolo gattino però sembrava non rispettare le caratteristiche descritte dall’annuncio, il gatto arrivato nella città portuale di Le Havre, in Normandia, nel nord ovest della Francia  era stato pagato in contanti alla consegna e oltre all’annuncio postato su internet, la coppia non aveva  alcuna informazione sull’animale.

Costatando che il grosso felino cucciolo aveva qualcosa di diverso dal gatto della savana per cui la coppia aveva pagato, iniziarono a fare molte ricerche fino a quando si resero  conto che la creatura che avevano in casa non era un felino domestico e  contattarono immediatamente le autorità per metterle al corrente.

Quello che doveva essere un gatto della savana legale da tenere come animale domestico si è rivelato essere una Tigre Sumatra, questi esemplari oltre ad essere illegali da detenere come animali domestici,  sono in via di estinzione il che significa che ovviamente la coppia e incappata nel traffico illegale di animali in via di estinzione.

La creatura è ovviamente stata sequestrata e portata in un luogo consono del quale non si conosce l’ubicazione.

I coniugi sono stati indagati, malgrado infatti l’autodenuncia per aver tenuto senza accorgersene una creatura in via d’estinzione nella propria dimora per giorni prima di contattare le autorità, gli agenti   non hanno creduto molto alla storia del “non ci eravamo accorti che fosse una tigre”.
Attualmente sono ancora in corso le indagini e se inizialmente la provenienza del grosso felino fosse sconosciuta ora si hanno prove che venga dall’Indonesia.

Si stanno ancora cercando i colpevoli del traffico illegale di animali in via d’estinzione, ma la tigre sta bene ed è stata portata in un luogo consono alla sua natura .

L.L.