Home News Adottato cane con tumore talmente grande da toccare terra

Adottato cane con tumore talmente grande da toccare terra

CONDIVIDI
@Facebook

Sembrava non esserci spazio per la felicità nella vita di Ruby, un cane randagio affetto da una aggressiva forma di tumore. La malattia aveva assunto proporzioni gigantesche, al punto da creargli una enorme massa cancerosa che pendeva fino a toccare terra. E strisciando al suolo, ogni passo compiuto non faceva altro che amplificarne il dolore. Ad un certo punto Ruby non ce l’ha neanche fatta più a camminare e la sua vita era diventata un incubo senza fine.

Come se non bastasse, il povero, sfortunatissimo cane aveva anche un secondo tumore. Quest’altra malattia lo aveva colpito ai genitali. Ruby, una femmina, è stata infine soccorsa dai volontari dei ‘Guardiani dei Senza Voce’, i quali hanno potuto darla in cura a degli specialisti, e dopo una serie di test clinici intensivi è stato possibile sottoporla ad un primo, delicato intervento chirurgico. Dopo questa operazione il tumore ‘principale’ è stato finalmente rimosso. E’ stata poi condotta all’Università di Ludhiana per una valutazione completa.

Ruby, quel tumore gigantesco era un incubo

Qui Ruby ha potuto cominciare il suo ciclo di chemioterapia. Allo stesso tempo è iniziato un trattamento per curare il cancro venereo. Sono bastate soltanto poche settimane per vederla tornare in forze. In questo modo è stato possibile eliminare anche l’altro brutto male. Ed a coronamento di tutto questo è arrivata anche una bella notizia. Ruby è stata adottata, e l’uomo che l’ha accolta con sé è al settimo cielo. “Per me è un cane speciale, le darò tutto l’amore che merita” dice il suo benefattore.

I ‘Guardiani dei Senza Voce’ sono un’associazione no-profit che opera in India, nella città di Patiala. Si tratta del centro principale dello stato del Punjab, ed i componenti dell’associazione sono quasi tutti giovanissimi. Si tratta di ragazzini che ogni giorno setacciano le strade del centro abitato alla ricerca di randagi da soccorrere.

Guardiani dei Senza Voce, pagina Facebook