Home News Agente scrive una lettera d’addio commuovente al suo cane poliziotto

Agente scrive una lettera d’addio commuovente al suo cane poliziotto

CONDIVIDI

Un agente della polizia portoghese, Luís Feiteira ha riservato un commovente addio al suo cane di servizio di nome Bit, un bellissimo pastore belga con il quale l’agente ha condiviso oltre tredici anni di vita. Dopo la perdita del suo cane, Feiteira ha scritto una lettera con la quale rende omaggio e saluto Bit che è stata pubblicata sul profilo facebook del dipartimento della Polícia Segurança Pública ed è diventata subito virale sui social per poi essere ripresa dai giornali locali.

“Voglio fare in questo modo un semplice omaggio a un compagno, un amico, un alleato, uno che ha segnato le nostre vite per sempre. Avrei tante cose da dire di questo amico fedele che mi ha aiutato a crescere come uomo, come poliziotto, e prima di ogni cosa come essere umano. Con lui ho trascorso 13 anni, 8 mesi e 4 giorni, ora riposerai dopo la tua missione alla quale ti sei dedicato tutta la vita… Porti con te storie di lavoro e missioni compiute con la grande sensibilità che hai mostrato in modo sempre sorprendente… Ad 8 mesi già eri in servizio per mantenere l’ordine pubblico. Sei stato con me in centinaia di manifestazioni e situazioni nelle quali ti sei sempre comportato come un eroe, un vero campione. Per me oggi è un giorno triste… ma resterà in me sempre una parte di te. Non ti dimenticherò mai… Hai compiuto la tua missione al servizio del Paese e a onorare la Polizia di Stato, è stato un onore lavorare al tuo fianco. Riposa in pace Bit”.

Testimonianze davvero commuoventi che ci mostrano ancora una volta il significato dei sentimenti e degli affetti che nascono dal rapporto con un animale. La devozione e la fedeltà di questi cani da servizio pronti a tutto durante il lavoro rendono ancora più forte quel legame e forse, come nel caso del soldato americano immortalato in uno scatto fotografico nel momento in cui in lacrime dice addio al suo caneVedere un uomo piangere, un soldato, un poliziotto, in ginocchio davanti al loro compagno per riservargli l’ultimo addio è ancor più straziante in alcuni casi perché svela la fragilità delle persone, mettendole a nudo.