Home News Angeli dei 4 Zampe Albergo accoglie cani in cerca di una famiglia per farli adottare dai...

Albergo accoglie cani in cerca di una famiglia per farli adottare dai clienti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:11
CONDIVIDI

Albergo nel Mississippi accoglie cani in cerca di adozione per aiutarli a trovare una casa

cane adozione albergo
@Home2 Suites by Hilton/Facebook

Un progetto brillante ideato da Teresa Johnston, direttrice commerciale di una struttura alberghiera per soggiorni prolungati a D’Iberville, nella contea di Harrison, nello Stato del Mississippi, Stati Uniti.

La Johnston stava pensando a come far sentire i suoi clienti maggiormente a casa loro. Essendo l’Home2 Suites un albergo della catena Hilton riservato soprattutto a lunghi pernottamenti era importante trovare un modo per dare alle persone un ambiente famigliare. La giovane imprenditrice ha così pensato di stringere un accordo con un rifugio avviando nel 2018 un programma, il “Fostering Hope” nel 2018. Il progetto consiste nell’accogliere un cane in cerca di una casa all’interno dell’albergo dando ai clienti l’opportunità di prendersi cura dell’animale durante il soggiorno. Di conseguenza, molti ospiti hanno poi fatto richiesta di adozione al termine del pernottamento.

Nell’arco di due anni, grazie a questa iniziativa, ben 60 cani hanno trovato una casa all’Home2 Suite. Se il cliente o un dipendente dell’albergo adotta un cane, l’hotel ne accoglierà un altro, pronto a trovare una famiglia.

“Ho notato che i clienti stavano perdendo qualcosa. Mancava la casa e mancavano gli animali. Ho pensato, ‘perché non possiamo unire le due cose?'”.

Amore a prima vista

Un dipendente, Vincent Nargot, receptionist della struttura ha dichiarato a Insider.com che grazie al programma ha adottato il suo sesto cane, un tenero  chihuahua di nome Chico.

Quando la direttrice portò Chico nella struttura era sicura che avrebbe fatto innamorare Nargot, tanto che esclamò “spero che tu abbia $ 50 pronti”, riferendosi alla tassa di adozione.

Dopo che Chico è entrato nell’albergo e ha fatto due passi nella hall, Nargot ha subito intuito che era il suo cane.

La presenza dei cani è anche un apporto positivo per gli stessi dipendenti che lavorano in maniera più allegra. Molti cani ospiti sono in preda di paure e di ansia d’abbandono. In questi casi, molti clienti si sono rivelati pronti a tranquillizzare il cane. Alcuni addirittura hanno fatto la notte per restare vicino al cane oppure si prestano a portarlo fuori.

Il progetto ha attirato l’attenzione dei media e la stessa sede centrale dell’Hilton. “Volevo fare qualcosa di non tradizionale, fuori dagli schemi”, ha concluso la direttrice commerciale.

C.D.

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI