Home News Atti crudeli contro molti animali: adolescenti condannate – VIDEO

Atti crudeli contro molti animali: adolescenti condannate – VIDEO

CONDIVIDI
Alina Orlova
Uno dei selfie di Alina Orlova

Nelle scorse settimane, un tribunale russo ha condannato al carcere due adolescenti “sadiche” che si sono filmate mentre stavano torturando e uccidendo animali. Secondo le indagini, le due giovani hanno portato gli animali in un edificio abbandonato dove li hanno uccisi con fucili ad aria compressa. Quindi li hanno marchiati a sangue e hanno tagliato loro gli occhi, secondo quanto riferito dalla televisione russa.

“La corte ha stabilito che due amiche che erano all’epoca minorenni tra giugno e agosto 2016 hanno sistematicamente trattato gli animali in modo crudele, usando metodi sadici, mutilandoli e uccidendoli”, ha affermato il comitato investigativo, che si occupa di reati gravi. La vicenda era emersa appunto nell’e state scorsa e ve ne avevamo dato notizia.

Le due hanno filmato loro stesse mentre torturavano almeno 15 animali tra cui cani e gatti che hanno preso da rifugi e attraverso piccoli annunci pubblicitari. Hanno pubblicato video scioccanti – tra cui quello dell’uccisione di un cucciolo – sui social media. Per tale ragione, erano state tratte in arresto all’epoca dei fatti. Alyona Savchenko è stata condannata a quattro anni e tre mesi, mentre Alina Orlova ha ricevuto tre anni e 10 giorni di condanna. Gli episodi si sono consumati nella città dell’estremo oriente di Khabarovsk, riferisce l’agenzia di stampa RIA Novosti.

Hanno ammesso le loro responsabilità

Le giovani, che sono state soprannominate dai media “le aguzzine di Khabarovsk”, si sono dichiarate colpevoli. Subito dopo l’arresto, Alina, figlia di un militare dell’aeronautica, ha sostenuto che qualcuno ha manipolato le immagini, indicando tra i possibili responsabili un altro studente, amico di Savchenko. I rapporti psichiatrici hanno inoltre indicato che le ragazze non soffrivano di disturbi mentali.

Entrambe le adolescenti hanno dovuto affrontare una serie di accuse per altri crimini emersi durante le indagini,. Oltre che di trattamento crudele di animali, hanno dovuto rispondere di rapina, crimini di odio e blasfemia. Avrebbero infatti offeso alcuni credenti. In Russia, è raro che la crudeltà sugli animali sia severamente punita. Per tale ragione, il processo è stato molto seguito e le immagini di Alina e l’amica in carcere sono divenute mediatiche.

Alina Orlova ha cercato di nascondere la sua faccia dalle telecamere durante la condanna. Il loro amico di 18 anni che ha filmato alcuni dei loro abusi è stato condannato a tre anni di prigione. Anche i loro familiari sono stati multati per “inadeguata educazione dei figli”, un reato amministrativo.

La condanna delle due adolescenti

GM