Home News Alleanza anti-lupi, arriva la risposta del ministro Costa: “Non si toccano”

Alleanza anti-lupi, arriva la risposta del ministro Costa: “Non si toccano”

CONDIVIDI
piano anti lupi

“Come ho sempre detto i lupi e gli orsi non si toccano: pronto il Piano Lupo, che in questi giorni ho condiviso anche con i presidenti delle Province autonome di Trento e Bolzano. 23 punti per gestire la convivenza e mitigarne gli effetti senza abbattimenti”. E’ l’annuncio del ministro dell’Ambiente Sergio Costa che ha messo a tacere le ultime vicissitudini rimbalzate in rete sul tema del Piano Lupi.

Infatti, nelle scorse settimane, è tornato in primo piano il tema lupi e orsi dopo che le regioni alpine Alto Adige e Trentino ma anche Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Liguria e Valle d’Aosta e Piemonte si erano chiesto di poter “gestire e prelevare” gli esemplari fino al loro abbattimento.

Leggi anche–> Piano lupi, la Valle d’Aosta spinge per l’abbattimento


Di fronte a quello che molti definiscono un’emergenza, sul tema è intervenuto Giampaolo Maloberti, presidente del consorzio di allevatori e macellai “La Carne che Piace”, in Veneto. A favore dell’abbattimento dei lupi, Manloberti in merito ai sempre più frequenti avvistamenti di questi animali selvatici nei pressi delle aziende agricole non solo ha esortato le istituzioni a “eliminare i paletti che limitano la caccia ai lupi” ma anche a “promuovere agevolazioni e incentivi, come fatto qualche anno fa dalla Regione Veneto, per l’acquisto di cani pastore di razza maremmano capaci di proteggere gli animali al pascolo dalle incursioni dei lupi”.

Rassicurazioni sul tema, da parte del Ministro Costa il quale ha annunciato che dopo la sua visita in Trentino “depositerà alla conferenza permanente Stato regioni il Piano Lupo, che è stato completato, con il prezioso supporto dell’Ispra. Il piano segna un percorso di convivenza con i lupi e ben 23 azioni di mitigazione molto specifiche”.

Il ministro si è recato sul posto per ascoltare le realtà locali e delineare insieme un piano per la gestione dei lupi e degli orsi e la convivenza con gli umani.

Un piano che non prevede l’abbattimento degli esemplari, come più volte annunciato nel precedente piano dell’allora Ministro Galletti.

Una risposta chiara e netta da parte del governo all’alleanza anti-lupi delle Regioni nata sotto la spinta del Trentino e Alto Adige che spingevano in direzione di una delega per i territori nella gestione dei grandi carnivori.


C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.