Home News Almo Nature prima in Italia, un’azienda divide gli utili con gli animali

Almo Nature prima in Italia, un’azienda divide gli utili con gli animali

CONDIVIDI

E’ la prima azienda in italia a dividere i propri utili con gli animali, l’azienda Almo Nature è la prima azienda italiana benefica che devolve i propri introiti a favore di progetti benefici per cani gatti ed altri animali.

Logo Almo Nature

Almo Nature fu fondata nel 2000 da Pier Giovanni Capellino, è stata la prima azienda al mondo a produrre il primo prodotto umido per animali interamente composto da prodotti destinati al consumo umano.

L’azienda ha sede centrale in Italia precisamente a Genova e ha moltissime sedi sparse in tutto il mondo: Germania, Svizzera, Regno Unito, Francia, Olanda, Canada e Stati Uniti.

potrebbe interessarti anche—>Animali proprietari di un;azienda: il primo caso in Italia

Dal gennaio  2018 l’azienda è interamente senza scopo di lucro Almo Nature  distribuisce infatti gli utili alla Fondazione Capellino e alla marca viene associata la dicitura owned by the animals. (Di proprietà degli animali).

“Ora la Fondazione ha diritto a gestire la società di cui ha la proprietà e a essere finanziata dalla stessa senza penalizzazioni”.

” In alternativa avrei dovuto vendere l’azienda e trasformare il capitale in rendita mentre volevo non dividere la solidarietà dalla produzione della ricchezza e coinvolgere dipendenti e clienti: i primi potranno dare un significato aggiunto al loro lavoro, i secondi potranno scegliere tra una crocchetta come tante e le nostre che sono buone due volte, alla salute di cani e gatti e, grazie ai profitti, alla difesa della natura”.

Sul sito di Almo Natura si legge anche :”Gli animali, i clienti della marca, la gente tutta possono considerarsi, oggi, a diverso titolo, i beneficiari ultimi di Almo Nature.

“…Non solo, continueremo ad impegnarci nella creazione di innovativi alimenti per cani e gatti con ingredienti di qualità superiore per il benessere dei nostri compagni animali”.

gatto occhio gonfio

 

Progetti della fondazione

i progetti ufficiali  portatati avanti dalla fondazione sono attualmente 3 fondamentali per il sostegno degli animali e dell’ambiente.

Companion Animal For Life:

Il primo progetto si occupa della sensibilizzazione delle persone su una tematica importante l’abbandono  e il randagismo degli animali, la fondazione è infatti impegnata a trasformare i rifugi in luogo di passaggio per gli animali in attesa di una celere adozione.

“Dare una casa ad ogni cane e ogni gatto, trasformando contemporaneamente i rifugi in siti temporanei di transito per animali in attesa di adozione senza più gabbie”.

Sul sito della associazione si evince che grazie a questo progetto più di 20.536 animali abbiano già  ricevuto un sostegno alimentare, che più di 287 associazioni e rifugi abbiano aderito al progetto  e che più di 1.002.290 pasti  siano stati donati a rifugi e associazioni.

Farmers e Predators

il progetto cerca di far stabilire un equilibrio tra allevatori di bestiame e creature selvagge quali lupi ed orsi, l’obbiettivo è quello di cercare di far coesistere le diverse specie animali aiutando gli allevatori addestrando cani da guardia con annesso sostentamento per gli allevatori che adotteranno soluzioni pacifiche per gli animali selvaggi.

Al momento secondo il sito della fondazione Capellino 150 aziende agricole stanno collaborando con la fondazione e 627 cani da guardia sono stati addestrati e sono sparsi sul territorio della Toscana, della liguria e in tutto il resto dell’Italia.

Regenerating Villa Fortuna:

Il progetto comprende il restauro  di un edificio storico chiamato villa fortuna, che sarà la futura sede della fondazione, con 17 ettari di terreno tra cui 5 di bosco si cercherà di ripristinare un intero habitat.

“Il restauro verrà realizzato rispettando il paesaggio e l’ecosistema secondo i canoni della Bioedilizia. La riabilitazione dell’intera area ha un obiettivo: tutta l’energia prodotta e consumata sarà di origine solare ed eolica”.

L.L.

potrebbe interessarti anche–>Trova un cane in montagna e lo salva: così è nata la Fondazione Maya

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.