Home News Angeli dei 4 Zampe Era stata legata ed abbandonata in un cassonetto: il salvataggio di Sally...

Era stata legata ed abbandonata in un cassonetto: il salvataggio di Sally commuove l’America

CONDIVIDI

 

Sally è un cane abbandonato nel modo più inconcepibile. Sally è la vittima dell’ennesima follia dell’uomo, ma è anche la destinataria dell’ennesimo gesto di bontà. Perché se c’è chi proprio non ha scrupoli né ritegno, poi c’è anche sempre chi ha un cuore grande così ed è pronto a liberarci dal male. Siamo a Dallas, in Texas, e Sally è stata trovata da un signore, abitante del luogo, uscito per gettare l’immondizia. Nell’aprire il cassonetto ecco la terrificante scoperta: all’interno c’era un cane abbandonato e quel cane era Sally. Legata col nastro adesivo ad una scatola di cartone, questa cagnolina era lì, inerme, senza possibilità di muoversi o di salvarsi.

Sally, il cane abbandonato in un cassonetto e legato: un salvataggio da applausi

Insomma, chi aveva deciso di abbandonare Sally aveva anche deciso di farle del male. Le immagini raccapriccianti ci arrivano dalla pagina Facebook Dallas DogRRR, e ci mostrano questa cagnolina di soli 5 mesi intrappolata in un cassonetto dell’immondizia, senza possibilità di muoversi né di salvarsi. Un cane abbandonato fa sempre un certo effetto, ma così lo fa sicuramente di più. Sally aveva anche provato a liberarsi: i tentativi non solo erano risultati vani ma anche dannosi, visto che si era ferita perdendo anche parecchio sangue. Il sole forte poi era un altro grosso problema, visto che Sally stava soffrendo tantissimo anche il calore. Chi l’ha trovata l’ha scoperta grazie ad una “richiesta d’aiuto” un po’ particolare: la cagnolina batteva la coda sul cassonetto in modo da attirare l’attenzione, e ci è riuscita. L’uomo l’ha raccolta e l’ha portata con sé, ma le condizioni erano davvero difficili: Sally aveva infezioni sulla pelle e scabbia. Così ha chiamato il canile locale che è subito arrivato a prenderla, insieme con l’associazione Dallas DogRRR che è intervenuta per prendersi cura di lei. Era disidratata ed assetata, e secondo la testimonianza di una volontaria dell’associazione ha bevuto ben 9 ciotole d’acqua prima di riprendersi. Da quel momento la piccola Sally ha mostrato subito la sua gratitudine: “Appena è stata in grado di reggersi in piedi mi ha abbracciata e non ha letteralmente mai smesso di baciarmi per almeno 15 minuti – racconta Patti, la volontaria che l’ha salvata – Ero seduta per terra, e lei mi ha avvolta con le zampine”. La storia si conclude con un bel lieto fine: i veterinari sono riusciti a curarla e la Dallas DogRRR è riuscita subito a trovare una famiglia che potesse darle una prima accoglienza. In attesa di un’adozione che, dopo questa storia così toccante, di sicuro non tarderà ad arrivare!