Home News Angeli dei 4 Zampe Coronavirus: volontari cercano di salvare migliaia di animali a rischio

Coronavirus: volontari cercano di salvare migliaia di animali a rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:19
CONDIVIDI

Lao Mao e i suoi volontari sono diventati degli eroi dell’emergenza coronavirus a Wuhan: il loro obbiettivo sono gli animali a rischio.

coronavirus animali rischio
coronavirus, gli animali abbandonati corrono un grave rischio (Foto Pixabay)

 

Lao Mao – noto ai suoi amici come “Vecchio Gatto” – è un eroe dei quattro zampe di Wuhan, la città cinese che è ora l’epicentro dell’epidemia di coronavirus in corso.

Coronavirus: volontari cercano di salvare migliaia di animali a rischio

animali
Uno degli animali salvati da Lao Mao (Foto )

Il 43enne ha rotto porte e finestre per accedere alle case delle persone, ma il tutto per una buona causa. Lao Mao e la sua squadra di soccorritori di sei persone hanno salvato dalla fame almeno 2.000 animali domestici dopo che i loro proprietari in quarantena non erano in grado di raggiungerli. Nei casi in cui il veterinario non sia riuscito ad ottenere una chiave o un codice di accesso dai proprietari è dovuto ricorrere a questi mezzi, sempre con il permesso dei proprietari.

Lao Mao, un veterinario il cui vero nome è Shuai Lihua e che gestisce la comunità online di animali domestici Wuhan Pet Life, ritiene che circa 20.000 animali siano stati lasciati a casa senza cure e cibo quando una stretta quarantena è stata improvvisamente imposta a Wuhan, una città di 11 milioni, dal 23 di gennaio.

Molti dei proprietari sono stati evacuati nel tentativo di fermare la diffusione del virus. Molti non erano in grado di portare con sé i loro amati animali o pensavano che sarebbero presto tornati e hanno cercato disperatamente l’aiuto delle squadre di soccorso per dare loro da mangiare. Aveano lasciato ai loro animali del cibo sufficiente per un paio di giorni ma l’evacuazione è durata molto più del previsto.

Lao Mao ha detto a Sky News che una famiglia gli aveva chiesto di entrare nella sua casa e dare da mangiare ai suoi due gatti. Lao Mao disse che erano stati intrappolati dentro senza cibo a sufficienza, solo per 10 giorni, dopo che i proprietari erano andati in vacanza. Questi ultimi avevano programmato di stare via solo per tre giorni, ma a seguito delle restrizioni ai viaggi in tutto il Paese, non gli è stato permesso di tornare a Wuhan, come è accaduto anche a tante altre persone. Mao ha detto che la famiglia ha singhiozzato di sollievo dopo che gli è stato detto che i suoi animali domestici erano vivi e al sicuro dopo averli nutriti.

Potrebbero interessarti anche >>> 

Teresa F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI