Home News Angeli dei 4 Zampe Pascaline, la donna che ha la distrofia ma manifesta contro Telethon: “No...

Pascaline, la donna che ha la distrofia ma manifesta contro Telethon: “No alla sperimentazione animale”

0
CONDIVIDI

 

Questa donna che vedete in foto è un’eroina della lotta contro la sperimentazione animale. Si chiama Pascaline Wittkowski, è francese ed è gravemente malata, eppure ha modo di pensare agli animali e ai loro diritti. Il 7 dicembre Pascaline ha girato un video, rilanciato anche dall’associazione francese PETA, nel quale denuncia la sperimentazione animale e chiede agli spettatori di sospendere le loro donazioni a favore di Telethon. Sì, proprio Telethon, che raccoglie fondi per la ricerca scientifica mirata a curarla e a farle avere una vita migliore. Ma purtroppo per questa nobile causa vengono sacrificati ogni giorno tanti animali, specialmente cani, e per questo la donna ha chiesto che la sperimentazione venga interrotta.

Pascaline, l’eroina anti-Telethon: il suo messaggio contro la sperimentazione animale

Non è la prima volta che PETA punta il dito contro Telethon e contro la sperimentazione animale. L’anno scorso era venuto fuori un video girato con telecamere nascoste in un laboratorio di neurobiologia della Scuola nazionale di Veterinaria di Alfort, una scuola sostenuta quasi interamente da Telethon, dove veniva smascherata l’enorme sofferenza provata dai cani che subivano queste sperimentazioni, spesso senza alcuna pietà. Pascaline, sebbene sia affetta da distrofia muscolare e Telethon potrebbe salvarle la vita, chiede che si interrompa la sperimentazione animale e se la prende direttamente con Telethon: “Non ho mai chiesto che degli animali soffrissero al mio posto. Non voglio, mi fa stare male sapere che degli esseri viventi, degli esseri sensibili, coscienti, vengono privati della loro vita e soffrono solo per cercare di curare la mia malattia. Dopo tanti anni – continua la donna – i ricercatori e gli scienziati hanno trovato altri metodi efficaci e affidabili, che sembrano mostrare risultati promettenti. Vi sembra davvero opportuno continuare una ricerca del genere, che non guarisce e che sacrifica la vita di tanti animali? Se volete veramente aiutare i malati, non donate più a Telethon e finanziate la ricerca scientifica che non fa sperimentazione animale”. Intanto Telethon si difende affermando che, benché sia possibile condurre altri tipi di ricerca, la sperimentazione animale resta indispensabile. Ma le associazioni che lottano contro la sperimentazione animale sperano che vengano utilizzati metodi diversi e sostengono che una sperimentazione alternativa è possibile.