Home News Angeli dei 4 Zampe Dall’Amazzonia al Regno Unito: il cane che ha percorso 8mila km

Dall’Amazzonia al Regno Unito: il cane che ha percorso 8mila km

CONDIVIDI
amazzonia regno unito
(GofundMe)

Un viaggio dall’Amazzonia al Regno Unito: storia di Negrita, il cane che ha percorso 8mila km.

“Ciao a tutti. Mi chiamo David, dell’Irlanda del Nord, e ho un rapporto molto speciale con un cucciolo molto speciale di nome Negrita che arriva dalla foresta amazzonica”. Inizia così un appello di qualche mese fa su GoFundMe di David Foster. L’uomo, originario dell’Irlanda del Nord, in un suo viaggio in Amazzonia ha incontrato Negrita. Ha raccontato David Foster nel suo appello: “Durante una vacanza in barca sul fiume nella giungla dell’Amazzonia ci siamo fermati in una spiaggia per un barbecue, a due ore da qualsiasi forma di civiltà. Fu qui che vidi il profilo di un cane in lontananza tra le rocce”.

La raccolta fondi per salvare il cane in Amazzonia

amazzonia regno unito

“Questo cucciolo saltò nell’acqua e nuotò verso di noi, si avvicinò che era un sacco di pelle e ossa, lei aveva un giorno o due solo per vivere, ne sono sicuro. Gli avvoltoi la seguivano ogni mossa. Senza esitazione l’ho portata sulla barca per trasportarla per il tanto necessario trattamento veterinario”, prosegue David Foster. Successivamente l’uomo capisce che deve salvarla: “Ho deciso di fare un grande passo in avanti e portarla a casa a Belfast, nel Regno Unito, dove può vivere una vita meravigliosa”. Così indice una raccolta fondi, che ha fruttato quasi cinquemila euro e ha raggiunto il suo obiettivo.

Un viaggio di 8mila km fino a Dublino

Salvato da una morte dolorosa, il nuovo proprietario adottivo di Negrita si trovò di fronte a una montagna di burocrazia. “Diciamo solo che c’erano persone che chiedevano soldi per fornire aiuto”, spiega David Foster, e aggiunge: “Era un incubo logistico”. Tuttavia, dopo poche settimane e due voli, riuscì a portarla a San Paolo e un contatto lo aiutò a uscire dal Brasile. Negrita fu nascosta in un carico di giocattoli canini e viaggiò per 8mila km fino a Dublino.

Il suo nuovo proprietario ha sottolineato: “La signora che l’ha presa in consegna è stata straordinaria e ha finito per tenerla per cinque mesi, finché non ho risolto il resto delle pratiche”. Da Dublino, la cagnetta è stata portata ad Antrim, dove David Foster vive e dove sta provando ad adattarsi alla nuova vita. “Quando Negrita arrivò a casa, incontrò la neve”, ha spiegato tra l’altro l’uomo. Ma la cagnetta sta sempre meglio: ha fatto molta strada fisicamente da quando è stata trovata sulla spiaggia. Con qualche dolcetto e un po’ di “corruzione” ha anche imparato il comando ‘sit‘.

I prossimi viaggi del salvatore di Negrita

Negrita non è il primo animale che il signor Foster abbia aiutato. L’uomo ricorda: “Sono sempre stato interessato al benessere degli animali e al lavoro con gli animali. All’università ho studiato scienze ambientali e sono diventato una guida di safari per alcuni anni”. David Foster ha già dei nuovi obiettivi: “Viaggerò in Cina con un ente di beneficenza per raccogliere cani che sarebbero stati destinati al commercio di carne”. Intanto, Negrita ha stretto amicizia con gli altri animali salvati nella sua nuova casa.

GM