Home News Animali: anche la Versace vuole togliere le pellicce dalle sue collezioni

Animali: anche la Versace vuole togliere le pellicce dalle sue collezioni

CONDIVIDI
moda pellicce
Free fur, una moda senza pellicce

Un altro importante stilista toglie le pellicce dalle collezioni.

E’ un trend ormai inesorabile. La moda ormai non tollera più le pellicce. Un’altra importante stilista, Donatella Versace bandisce l’uso di pellicce animali nelle sue collezioni. E’ quanto ha annunciato la nota stilista in un’intervista sul magazine online dell’Economist “1843”. “Non voglio uccidere animali per fare moda. Non mi sembra giusto”, ha dichiarato la Versace.

Molti stilisti e importanti Maison di moda hanno fino ad oggi rinunciato alle pellicce, escludendo materiali di origine animale. Tra questi Michael Kors, Gucci, Armani, Calvin Klein, Stella Mc-Cartney, Tommy Hilfiger e Ralph Lauren.

Adesso, anche Versace, nota per i suoi accessori sta per sferrare un altro duro colpo al settore? L’associazione Essere animali ha rivolto un plauso a Versace. In comunicato ha ricordato la sofferenza di milioni di animali allevati per l’industria della pelliccia.

“160.000 visoni che solo in Italia sono allevati a questo scopo, le cui condizioni sono state più volte documentate dalla nostra associazione”, scrive Essere Animali.

Versace dice “Basta con le pellicce”

La dichiarazione di Donatellla Versace non è passata inosservata anche a Peta-

Il direttore dei programmi internazionali di PETA, Mimi Bekhechi, auspica che la stilista mantenga fede alla sua parola.

“PETA Stati Uniti ha organizzato interruzioni di sfilata, proteste e una campagna blitz del 2006 in un’epoca quando il nome di Versace era sinonimo di pelliccia, perciò questa notizia è molto ben accolta. La realizzazione di Donatella che è sbagliato prendere a bastonate gli animali e ucciderli con scariche elettriche per la pelliccia è un punto critico per la campagna a favore della moda senza crudeltà, e la PETA non vede l’ora di vedere prossimamente un divieto dell’uso delle pelli da parte di Versace”.

Al momento, come evidenzia il Sole24ore, sul sito della maison sono ancora presenti prodotti con pelle di animali. Versace era nota per il settore accessori e pelletteria. Tra i materiali più usati vi erano montone, visone, cane procione e volpe.

Con la presa di posizione di Versace sembra che si stia creadno un nuovo panorama della moda. A dire il vero ci si chiede se tutte le vip o “fashion victim” che hanno rivendicato il diritto ad indossare pellicce, cosa faranno alla luce della dichiarazione di Versace.

C.D.