Home News Angeli dei 4 Zampe Animali: salva un cane dalla strada e scopre che è senza lingua

Animali: salva un cane dalla strada e scopre che è senza lingua

CONDIVIDI
crudeltà cani
Cane trovato senza lingua

Salva un cane per strada e scopre che è senza lingua

Era in macchina, in mezzo al traffico di Detroit, quando si accorge di un cane che vagava tra le automobili in transito. Una donna di nome Liz Oeffner lo ha seguito con gli occhi, osservando i suoi movimenti. Alla fine, la giovane donna non ha avuto il coraggio di lasciare quel cane da solo, in balia del traffico, che rischiava di essere investito da un momento all’altro.

La donna ha fermato la sua auto e si è avvicinata al cane. L’esemplare, una femmina simil pit bull, non ha reagito e si p lasciata tranquillamente confortare da quella buona samaritana. Liz è riuscita a far salire il cane in macchina, portandolo al sicuro nel cortile della sua abitazione.

Giunti a destinazione, il cane è stato rifocillato con cibo e acqua a disposizione. Aveva molta fame. Tuttavia, mentre mangiava, Liz si è accorta di qualcosa di strano. Quella dolce pit bull infatti non mangiava come gli altri cani, aveva un modo tutto suo di prendere le crocchette e di masticarle. Ogni volta che ingoiava le crocchette, la pit bull alzava la testa.

Pensando a qualche problema ai denti, Liz ha cercato di controllare la bocca dell’animale. Purtroppo, non era un problema di denti, bensì il cane era senza lingua.

Per poterlo aiutare, Liz si è messa in contatto con un gruppo di soccorso pit bull, il Detroit Pit Crew. Già in passato i volontari avevano assistito ad una cosa simile.

Leggi anch–> Crudeltà animali: cane trovato per strada senza la lingua

la giovane pit bull che mangia senza lingua

Tuttavia, quello che ha sorpreso tutti è che la pit bull sia riuscita a sopravvivere in quelle condizioni, senza lingua. Si trattava di una femmina combattiva e coraggiosa. Infatti, in un caso simile, il cane doveva essere alimentato tramite una cannuccia con cibo liquido.

La pit bull soprannominata “Helen Keller”, come l’attivista femminista del Primo Novecento è stata accolta presso il rifugio del gruppo. Il cane sta imparando a convivere con il suo handicap per continuare a vivere normalmente.

Nessuno ha idea di come sia successo. Ma poco importa per i volontari che hanno diramato un appello per la sua adozione, con la speranza di trovarle una famiglia amorevole, pronta ad amarla, nonostante il suo problema.

Ecco il post dell’appello: 

C.D.