Home News Animali scuoiati vivi per la moda: la nuova campagna Peta

Animali scuoiati vivi per la moda: la nuova campagna Peta

CONDIVIDI

peta

Nuova campagna di sensibilizzazione promossa dall’organizzazione animalista Peta Asia contro lo sfruttamento degli animali esotici nel settore della moda.

Sotto lo slogan “Gli animali vengono scuoiati vivi per le vostre borse e giacche di pelle”, Peta ha realizzato un video in collaborazione con l’agenzia Ogilvy & Mather Advertising Bangkok, ambientato in uno store di abbigliamento in un centro commerciale di Bangkok, in Thailandia.

L’intento è quello di smuovere le coscienze sull’estrema crudeltà e violenze che gli animali esotici subiscono per essere trasformati in “accessori”.

“Alcuni di loro vengono scuoiati vivi durante la realizzazione di pelletteria di lusso”, sottolinea Peta.

Il video molto suggestivo, condiviso in rete a fine aprile ha quasi raggiunto due milioni di visualizzazioni. Nel filmato si vedono i clienti di un negozio che approcciandosi a capi o accessori di abbigliamento, scoprono l’orrore perpetrato all’insegna della moda. All’interno delle borsa, cuori di animali vivi pulsanti, un giubbotto di pelle che nasconde muscoli e nervi sanguinolenti, così come i guanti o le scarpe che sporcano di sangue chi li indossa.

Una campagna shock che invita a far riflettere e a denunciare la realtà che si cela dietro un negozio di lusso: “In Thailandia i coccodrilli vengono stipati in condizioni disumane prima di essere sottoposti a crudeli pratiche di macellazione. Una borsa di dimensioni medie richiede l’abbattimento di almeno quattro coccodrilli. I serpenti non soffrono meno: ad alcuni di loro vengono forzate le mascelle e vengono pompati con dell’acqua in modo che la pelle venga rimossa più facilmente”, scrive Peta, invitando i cittadini di tutto il mondo a “promettere di non indossare o acquistare mai più accessori di pelle. Gli animali soffrono davvero per colmare i vostri desideri.”

ECCO IL VIDEO SHOCK: