Home News Animali sepolti con i padroni: arriva la proposta di legge in Belgio

Animali sepolti con i padroni: arriva la proposta di legge in Belgio

CONDIVIDI

Si tratta in realtà di un’usanza che non era stata più consentita ma che era estremamente sentita in alcune culture come nell’antico Egitto o nelle popolazioni sudamericane. Tuttavia, negli ultimi anni, alla luce del diffondersi dei cimiteri per animali, molti amanti degli animali hanno espresso l’esigenza e in parte il desiderio di essere sepolti con il proprio compagno a 4zampe. Il ruolo degli animali domestici si rivela infatti più importante nella vita quotidiana tanto che per la stragrande maggioranza delle persone, i fedeli pelosi sono un membro della famiglia a tutti gli effetti.
Se da una parte sono aumentati i cimeteri per animali in tutto il mondo, in Europa è in parte vietato seppellire gli animali nei cimeteri umani. Ed è così che sono fioriti luoghi dove i proprietari possono riservare una piccola tomba al proprio animale, con un costo che varia dai 100 ai 600 euro. Un vero e proprio giro d’affari come evidenziato in passato dalla Associazione Italiana difesa animali e ambiente (aidaa). Tuttavia, recentemente, in base alle domande dei proprietari che desiderano essere sepolti con il proprio compagno a 4zampe, alcuni comuni, anche in Italia come Viareggio hanno acconsentito, tramite un’ordinanza speciale a che gli animali siano sepolti in alcune aree di cimiteri dedicati ai loro padroni e addirittura all’interno delle loro tombe, solo se inceneriti.

Una tendenza che si sta sviluppando e che in Belgio diventa anche oggetto di un disgeno di legge presentato dal parlamentare fiammino Rob Beenders del partito socialista, sp.a. (Socialistische Partij Anders). Il disegno di legge prevede che gli animali possano essere sepolti nella tomba del padrone, a condizione che siano cremati.

In tal senso, il parlamentare ha annunciato di voler avviare un progetto pilota nella capoluogo del Limburgo, ad Hasselt dove è tra l’altro consigliere municipale. In un’intervista, Beenders ha ricordato come gli animali da compagnia siano ormai parte integrante della famiglia e come sie “difficile” anche nella morte, separarsi da loro.

C.D.