Home News Animali, stregoneria e poteri magici usati dai maghi

Animali, stregoneria e poteri magici usati dai maghi

CONDIVIDI
Animali, magia e stregoneria
Animali, magia e stregoneria

Animali usati nella magia, pozioni ed animali magici, tutto quello che c’è da sapere su animali e stregoneria.

Valore simbolico, poteri magici: gli animali fanno parte dell’arsenale di streghe e maghi, e questo fin dalle civiltà molto primitive. Quali sono questi animali magici? Come li usava lo stregone?

Magia bianca, magia nera

Halloween gatto nero
Gatto nero ricercato ad Halloween per rituali satanici

La parola “stregoneria” è spesso associata a oscurità, malvagità, malefici e influenze dannose. Ma questo è vero per la magia nera, il cui obiettivo è in realtà di ferire consentendo la vendetta o il fallimento della vittima. Ma c’è anche l’altro lato, quello positivo della stregoneria: la magia bianca, che mira a influenzare il corso degli eventi, il comportamento di una persona, a proteggere, a facilitare i problemi o prevenire alcuni mali. Per quanto riguarda la magia rossa, il suo campo d’azione sono le relazioni romantiche.

La stregoneria esiste dalla notte dei tempi. All’epoca del paganesimo, veniva associata agli animali, che rappresentavano le forze della Natura, come la foresta, le stelle, gli elementi. Inoltre, venivano rappresentate streghe viventi circondate da animali temuti e non amati. Hanno usato le forze del regno animale per seminare malattie e morte.

Con poche eccezioni, gli animali usati nella stregoneria erano animali non addomesticati in modo da mantenere il potere delle forze naturali. Quando erano animali domestici, avevano caratteristiche che li collegavano ai poteri del male, il colore nero per esempio.

Gli animali e i loro poteri usati dai maghi

Molti animali hanno un ruolo importante e determinante nel mondo della Magia.

1- Il serpente e la stregoneria

Il serpente è l’accompagnatore ufficiale di Lilith, la prima moglie di Adamo. Attraverso la sua complicità, Lilith fu in grado di vendicarsi degli esseri umani causando la separazione di Adamo ed Eva dal Paradiso. Il Serpente rappresenta un’incarnazione del Diavolo che ne ha preso la forma per far cedere Eva alla tentazione.

Legato al mondo sotterraneo e animato dai poteri infernali, il Serpente custodisce i segreti della morte e del tempo. Eppure è anche l’emblema della medicina e degli dei che presiedono come Asclepio e Apollo.

Il suo veleno, velenoso e terapeutico, può uccidere proprio come può guarire. Questa è la dualità tra il bene e il male. La magia del serpente può costruire proprio come può distruggere. Il cambiamento della pelle del serpente allude alla giovinezza eterna e all’immortalità.

2- Il gufo e la civetta celebrati nella magia

I Gufi escono solo di notte come i pipistrelli. Si nutrono di topi e uccelli che dormono di notte. La luce del giorno non li disturba diversamente dai pipistrelli. Ma questi uccelli preferiscono cacciare di notte quando le loro prede sono in pieno sonno.

Creature legate a tenebre e accenti funebri, il Gufo e la civetta annunciano morte e sterilità. I suoi gemiti sono segni di cattivi presagi. Il gufo ela civetta sono gli uccelli preferiti delle streghe. Questi ultimi li usavano per spiare re o rubare neonati.

Questi servivano nelle messe nere praticate da streghe o preti spogliati. Alcuni Marabout usano piume di gufo in rituali magici per guarire persone infestate o invocare demoni e / o fantasmi.

3- Il pipistrello e la stregoneria

Il pipistrello è una creatura notturna, può muoversi nell’aria ad una velocità fenomenale senza incontrare ostacoli nonostante la sua cecità. Il pipistrello funziona come un GPS che invia le onde e disegna una mappa della strada dalle sue onde, solo che il GPS ha bisogno di una connessione internet mentre il pipistrello disegna il suo piano in volo nel suo cervello … e in tempo reale.

Si dice che il pipistrello sia una creatura di cattivo auspicio. Alcuni dicono addirittura che i pipistrelli sono la manifestazione delle anime dei morti. Altri considerano il pipistrello un vampiro metamorfosato che di notte va a succhiare il sangue alla gente.

Il Pipistrello annuncia presagi infausti se ne troviamo uno morto davanti alla porta. La leggenda vuole che i pipistrelli fossero il piatto preferito delle streghe. Li usano anche per preparare pozioni magiche. Durante le messe nere, la presenza di pipistrelli offre maggiori possibilità di successo al rituale.

4- Il corvo nel mondo della stregoneria

Fedele compagno delle streghe, il corvo è un uccello di minacciosità. Può solo annunciare cattivi presagi. È la spia del diavolo per eccellenza. Incontrare un corvo è un segno di morte imminente! Non appena atterra sul tetto di una casa, annuncia un tragico evento in vista.

Il corvo ispira paura e tristezza. Dove vola, si diffondono guerre, malattie, carestie e tempeste. Il nome del corvo nero viene anche menzionato 3 volte nelle masse nere all’invocazione di Satana. Si dice che alcune streghe mangiano il cuore del corvo per ottenere il suo dono di predire il futuro.

Il corvo è l’uccello preferito di Odino, il dio della conoscenza, la guerra e la morte nella mitologia nordica. Dotato di una delle longevità più lunghe tra gli animali, il corvo ispira l’immortalità. Nonostante l’impressione negativa e il ruolo malvagio che il corvo occupa nella stregoneria, rimane il primo esempio seguito dall’essere umano che gli mostra come seppellire il suo prossimo.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Superstizioni: troppi animali uccisi e usati nei rituali di magia

5- Il ruolo della capra nel mondo della magia

La capra è l’animale con il potere sessuale più potente! È in grado di avere un’erezione che dura 24 ore, per soddisfare i suoi bisogni sessuali ha bisogno di 80 femmine al giorno. La capra appare nel pentagramma invertito. Quest’ultimo è presente sulla fronte di Baphomet, il demone della sessualità che unisce i poteri delle tenebre e la fertile fertilità della capra.

Il simbolo di Baphomet veniva usato dai Cavalieri Templari per rappresentare Satana. Attraverso i secoli il simbolo è stato chiamato con nomi diversi. Tra questi ci sono: la Capra di Mendes, la Capra di Giuda, la Capra Nera, la Capra di Migliaia di Giovani e l’emissario di Bouc (la più famosa).
Il pentagramma fu invertito per adattarsi perfettamente alla testa della capra. Le corna di capra sono raddrizzate verso l’alto per formare le due estremità superiori di una stella capovolta. Le orecchie e la bocca si allungano per formare le tre estremità rimanenti.

6- Il gatto nero e i suoi poteri magici

Il gatto nero ha il potere di prevedere il tempo, i terremoti, le tempeste e i venti. È in grado di predire la pioggia passandosi la zampa dietro l’orecchio per 3 volte. Alcuni dicono che è un demone metamorfosato o una strega mimetizzata. La leggenda narra che alcune ossa del gatto, della testa o dello stinco, avessero la proprietà di rendere lestreghe completamente invisibili se bollite in un brodo di erbe magiche e bevute. Si dice anche che mangiare gli occhi del gatto nero permette alle streghe di vedere le creature invisibili del mondo oscuro. Si dice che il gatto nero abbia solo un cappotto sulla sua pelliccia bianca. Se mai il suo proprietario trova questi peli bianchi, il gatto in questione può fungere da talismano per realizzare i suoi sogni.

7- La Farfalla Notturna predice il futuro

La Farfalla Notturna visita le persone assonnate per ispirarle con oscuri pensieri e i peggiori incubi. Frequenta messe nere accanto a incubo e succubi, diavoli e streghe ed è un sinistro messaggero. L’aspetto di questo ranger notturno che vola al chiaro di luna annuncia brutte notizie. Questo animale terrificante emette un grido lamentoso quando è spaventato. Evoca Acheron, uno dei fiumi dell’Inferno così come l’inflessibile Parque, che distrugge il filo della vita. Alcune leggende raccontano che nella Notte delle Farfalle esse sussurrano nelle orecchie delle streghe i nomi dei prossimi morti. Quindi a questo insetto lugubre è attribuito il potere di predire il futuro.

8- La volpe

La volpe è conosciuta come il simbolo dell’astuzia. Si dice che le streghe mangiavano carne di volpe per aumentare i loro poteri. L’intelligenza sorprendente della volpe lo rende un alleato perfetto del diavolo. Alcuni considerano addirittura la volpe come la reincarnazione del diavolo a causa delle qualità soprannaturali che gli sono attribuite, come la possibilità di cambiare la sua forma. La volpe non può essere intrappolata e simulerà persino la sua morte per prendere una preda. Il male della volpe ha ispirato molte persone e ha occupato molte favole. La volpe è il simbolo dell’uomo che non abbandona mai i suoi obiettivi, e che si serve dell’astuzia nei confronti di chi gli impedisce di raggiungere il suo obiettivo.

Ti potrebbe interessare anche—->>>I gatti proteggono la casa dagli spiriti maligni, le capacità variano in base al colore!

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI