Home News Anzio, passante trova il cadavere di un enorme cetaceo in spiaggia –...

Anzio, passante trova il cadavere di un enorme cetaceo in spiaggia – FOTO

CONDIVIDI

Ha fatto la sua comparsa sul litorale di Anzio il corpo ormai privo di vita di un grosso cetaceo in avanzato stato di decomposizione. La scoperta è stata compiuta presso lo stabilimento balneare ‘Lido Garda’, con il cadavere che ha dimensioni ragguardevoli. Il tutto è nato dalla segnalazione di un uomo che stava passeggiando sulla riva e che all’improvviso si è imbattuto nel cetaceo, che di sicuro è stato trascinato lì dalle acque del mare. La persona ha detto: “Come prima cosa ho inoltrato una regolare denuncia alla capitaneria di porto”. Che è proprio la cosa che bisogna fare nel caso in cui ci si dovesse imbattere in una vicenda del genere.

Ritrovamenti di corpi di animali sono stati particolarmente frequenti negli scorsi mesi così come in passato.  Una tartaruga di grosse dimensioni era stava ritrovata purtroppo già morta a fine agosto dai bagnanti di una spiaggia di Torrione, in provincia di Salerno. L’animale era comparso all’improvviso, purtroppo già senza vita, sulla riva. Ben presto sono state allertate le autorità del caso, ed era accorso nella circostanza anche Alfredo Riccio, vice presidente nazionale della Dpa Onlus (Difesa Protezione Animali), con una sua collaboratrice.

Cetaceo morto in spiaggia, non è l’unico caso

Riccio ha confermato di aver ricevuto diverse segnalazioni tutte in contemporanea da numerosi bagnanti: “Abbiamo anche assistito ad un maldestro tentativo di spostare il corpo della tartaruga riportandolo al largo. La cosa non ha avuto successo dal momento che la corrente l’ha riportata di nuovo a riva. Noi abbiamo poi chiamato la Capitaneria di Porto che ha provveduto a prendere in custodia la carcassa”.  Ed un altro vero e proprio mostro dei mari era stato rinvenuto invece a fine settembre.Il luogo del ritrovamento era situato nei pressi di Barcellona, sulla spiaggia di Calella, a 50 km circa dalla città principale della Catalogna.

Pure in quel caso si era trattato di una tartaruga. Il gigantesco rettile raggiungeva i due metri di lunghezza per un peso complessivo di addirittura 700 kg. La tartaruga anche in questa circostanza era morta e per rimuoverla si era reso necessario l’utilizzo di una gru. Si è trattato del secondo ritrovamento simile in zona nel breve volgere di poco tempo. All’inizio del mese alcuni pescatori di Vilanova i la Geltrú hanno catturato un altro esemplare. In questo caso, la tartaruga era rimasta impigliata nelle loro reti.

A.P.