Home News La nuova “arca di Noè” si amplia: arriva la vitella Margherita

La nuova “arca di Noè” si amplia: arriva la vitella Margherita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:17
CONDIVIDI

Nella struttura di Brisighella, dal nome “Amore Bestiale”, arriva una new entry: il suo nome è Margherita, ed è una splendida vitella salvata in tempo.

amore bestiale brisighella
Una foto all’interno della struttura Amore Bestiale di Brisighella (Fonte Facebook)

Nella vita fare del bene conta. A prescindere dal proprio interesse e tornaconto personale, che non dovrebbe mai essere la priorità, o se vogliamo, non dovrebbe proprio essere. Il bene, fatto, può aiutare altri a vivere una vita che vale la pena essere chiamata con questo nome.

Oggigiorno sono molte le persone che fanno del bene anche nel mondo animale. La sensibilità verso questo mondo è in continuo aumento. Molti, fra donne e uomini, danno il proprio contributo, anche come tempo libero, alla causa animale: prendendosi cura di molti esseri viventi.

C’è una struttura, a Brisighella, comune italiano della provincia di Ravenna, dal nome “Amore Bestiale” che da un po’ di tempo non fa altro che accogliere, in un vasto terreno di circa 20 ettari (che faremmo bene a chiamare tenuta), animali che hanno trovato molte difficoltà nel corso della propria esistenza. Ultimamente, all’interno della struttura poc’anzi citata, è arrivata anche Margherita, una vitella salvata dal macello.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Differenze tra bue e toro: perché spesso si fa confusione

La vitella Margherita troverà spazio assieme ad altri 250 esemplari di diverse specie animale

animali amore bestiale
Gli animali all’interno della struttura Amore Bestiale

Un gruppo di ragazzi che accoglie e si prende cura di esseri viventi, ovviamente parliamo di animali, meno fortunati di altri. O anche di diverse situazioni: sottratti a soggetti pericolosi, maltrattati in precedenza, oppure esemplari che dovevano finire al macello. Insomma, c’è proprio un vero lavoro dietro alla struttura Amore Bestiale di Brisighella.

Ora, a essere accolta, sarà anche Margherita, la vitella salvata dal macello. A parlare è stata la titolare della struttura, Annalisa Donati: “Siamo nati circa sette anni fa, un po’ in sordina, autotassandoci. Il piano è quello di dare un’altra possibilità, se non un’altra vita a quegli animali che ne hanno passata una di vera sofferenza e disgrazia, sotto molti punti di vista”.

Delle parole forti, che colpiscono non appena vengono pronunciate. Margherita è l’ultimo dei casi di cui si sono occupati tutti i ragazzi. Quest’ultima è vissuta poco tempo con la madre, che è morto dopo il parto, lasciandola sola dopo l’estremo viaggio verso il macello. Amore Bestiale l’ha salvata e grazie a una raccolta fondi, avvenuta in precedenza, le ha potuto donare una seconda vita, all’insegna del gioire e lo stare assieme, ora, ad altri animali.

Davide Garritano