Home News Atteso a Civitavecchia il primo Flash dog d’Italia

Atteso a Civitavecchia il primo Flash dog d’Italia

CONDIVIDI

cani

Tutti in riga per una mega fotografia di gruppo: domenica 10 aprile si svolgerà a Civitavecchia il primo “Flash dog” d’Italia. L’evento è stato organizzato da Ernesto Berretti, ideatore della pagina Canitavecchia per protestare e sostenere i proprietari dei cani contro gli attacchi di chi ha lasciato bocconi avvelenati tra le aiuole: “L’idea prende spunto dopo avere dovuto ascoltare i commenti stizziti di un’anziana signora che spingeva la carrozzella col marito inabile, con faticoso zigzag tra gli sterchi sul marciapiede e dopo avere sentito di bocconi avvelenati lasciati tra le aiuole da persone esasperate. Si stanno formando due schiere di cittadini, una a favore e l’altra contro i cani. E tutto questo a causa di pochi signori incivili o di poche distratte signore che, dopo essersi accertate di non essere viste, lasciano per terra i rifiuti dei loro pelosi”, ha spiegato Berretti, ricordando che “Canitavecchia, gemellandola con Paperopoli e Topolinia, e creando un gruppo su Facebook che raccoglie le fotografie dei cani, quasi fosse un censimento. Con l’approccio scherzoso si vuole richiamare l’attenzione dei proprietari sul rispetto delle regole basilari per vivere bene un periodo della propria vita con il proprio cane”.

Tra le prime regole di buon comportamento: guinzaglio, il trasporto della museruola,  l’uso dei sacchettini per la raccolta dei bisogni.

“Allo stesso tempo, si vuole recuperare un rapporto sano tra la gente- prosegue Berretti-, arrestando la deriva che porta giorno dopo giorno a alimentare la rabbia verso i cani che, se solo potessero, penserebbero da sé stessi a pulire”.

L’appuntamento è aperto a tutti  in piazza della Vita, di Civitavecchia, alle ore 16.30.

Per approfondimento clicca sulla pagina dell’evento