Home News Avvelenata con il topicida Frida il cane da soccorso tutta firenze è...

Avvelenata con il topicida Frida il cane da soccorso tutta firenze è con lei

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:42
CONDIVIDI

Avvelenata Frida il Golden Retriever da soccorso della Fondazione Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, passate le 72 ore potrà essere dichiarata fuori pericolo ma per il momento è ancora sotto osservazione.

Golden retriever da soccorso foto repertorio

E stata avvelenata con una polpetta contenente all’interno il topicida, Frida il cane che ha partecipato a diversi interventi di soccorso anche nel Mugello, il cane era stato addestrato sin da cucciola per gli interventi della protezione civile.

Tutto il Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta si è riunito a Firenze, il cagnolino di soli 3 anni in questo momento è in prognosi riservata e si è temuto per la sua vita.

La responsabile territoriale delle comunicazioni Sara Denevi in un’intervista rilasciata al tgcom24 ha dichiarato che è ancora troppo presto per cantare vittoria, infatti per accertarsi del fatto che il cane sia realmente fuori pericolo di vita, dovranno passare prima le 72 ore nel quale il cane verrà costantemente monitorato e tenuto in osservazione.

Frida è stata avvelenata martedì con una polpetta realizzata a regola d’arte, secondo quanto dichiarato dalla Denevi il cane è infatti addestrato a non accettare cibo dagli sconosciuti.

Le dichiarazioni sull’avvelenamento del cane

Foto repertorio cane durante l’addestramento

Secondo quanto riportato, sembra infatti che Frida abbia mangiato la polpetta in un parco pubblico cosa che fa intendere che il veleno non fosse destinato direttamente a lei ma a tutti i cani che passeggiano all’interno del parco abitualmente.

Il pericolo di trovare alimenti avvelenati o con dei chiodi nell’ultimo periodo è diventata una orribile consuetudine pericolosissima sia per tutti gli animali che passeggiano abitualmente nei parchi, sia per i bambini più piccoli.

Dopo aver ingerito il veleno Frida si è sentita male immediatamente, ed è stata prontamente trasportata da un veterinario che ha costatato l’avvelenamento, riscontrando anche una copiosa emorragia, i suoi parametri vitali erano al minimo, ma fortunatamente la cucciola di soli 3 anni tenace e testarda, è riuscita a superare lo shock, il suo cuore fortunatamente ha retto l’avvelenamento lasciando di stucco anche i veterinari, che temevano il peggio.

Fortunatamente i suoi valori si sono stabilizzati e ora tutta Firenze è con lei e prega per la sua pronta guarigione, in molti anche tramite social stanno sostenendo il Golder Retriever da soccorso dell’ordine di malta lanciando un Hashtah #aspettiamoFrida

Sara Denevi ha ricordato le numerose imprese a cui ha preso parte questo straordinario cane e ha anche elogiato tutte le sue numerosissime qualità, come il suo fiuto infallibile e la capacità di soccorrere le persone in ogni situazione, sia tra le macerie che in superficie.

Passate le 72 ore il cane verrà dimesso ma dovrà continuare a fare svariati accertamenti per valutare se il veleno abbia compromesso il suo fegato, sarà sottoposta a svariate terapie.

Frida fortunatamente è già in piedi ed è felice di avere al suo fianco tutti i suoi amici umani.

L.L.

potrebbe interessarti anche—->

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI