Home News L’uomo che ritrova gli animali smarriti a Milano diventa un romanzo

L’uomo che ritrova gli animali smarriti a Milano diventa un romanzo

La storia di Gianluca Baldon, l’uomo che di lavoro ritrova gli animali smarriti

uomo ritrova animali smarriti

Perdere o smarrire un animale è un’esperienza traumatica. L’idea di non sapere dove sia l’amato compagno a 4zampe del quale ci si prende cura ogni giorno diventa insostenibile e insopportabile. Ore di angoscia, nottate passate in bianco, in giro per le strade nella speranza di riabbracciare l’amato pet, affiggendo volantini o pubblicando post con la fotografia dell’animale e i recapiti.

Quest’esperienza è stata raccontata dal giornalista e conduttore radiotelevisivo Guido Bagatta in un libro intitolato “Chiama il ritrova animali” che contiene tredici piccoli gialli, storie di animali smarriti.

Bagatta perse la sua amata bassotta di nome Margot.

“Margot ha un ruolo centrale nella mia vita, è come un figlio. Quella notte di panico in cui credevo di aver perso Margot. E grazie al cerca-animali l’ho ritrovata”, scrive il giornalista.

Quello che non tutti sanno è che a Milano, vive Gianluca Baldon che ha dedicato la sua vita a ritrovare gli animali, arrivando a creare un vero e proprio servizio “Autobaldon” per tutti coloro che hanno smarrito il loro pet.

“Margot si era persa, o almeno io credevo così. Il suo istinto da cane da caccia, che non le aveva mai fatto prendere nemmeno una lucertola, l’aveva spinta sotto un groviglio di rovi tra i prati di Milano 2, dove abito», ricorda Bigatta in un’intervista al Corriere.it.

“Momenti di panico, trasformatosi poi in disperazione, nel non riuscire a ritrovarla, anche facendomi male per cercarla sotto i rovi. Come quando era stata attaccata dalle nutrie”.

Come ritrovare gli Animali smarriti

Ed è proprio momento del bisogno che Bigatta incontrò uno sconosciuto. Si trattava di Gianluca Baldon che di professione faceva il “cerca-animali”. L’uomo si propose di riportare la piccola Margot a casa, sane e salva. Così fu.

“Pochi minuti dopo le 8 di mattina, dopo una notte praticamente in bianco, passata a guardare le foto del mio cucciolo, è suonato il citofono… la portiera mi avvisava che un certo Baldon aveva provato a chiamarmi, ma il telefono si era scaricato. Aveva ritrovato Margot”.

Bagatta ha raccontato tredici piccoli gialli, storie di animali ritrovati grazie all’esperienza di Baldon.

Un uomo che da 25 si occupa di “ritrovare gli animali smarriti che siano cani, anche gatti, criceti, pappagalli, galline, maiali da compagnia, tartarughe e serpenti grazie ad un metodo scientifico basato sulla psicologia dell’animale, parlando con il proprietario dell’animale smarrito per scoprire le abitudini dell’animale ed effettuando sopralluoghi.

Un vero e proprio detective così come Sheilah Graham  che negli Stati Uniti di giorno lavora presso il Dipartimento americano per la Sicurezza Nazionale mentre di sera di trasforma in un “detective” per animali domestici.

Leggi–> Il detective dei cani scomparsi o in fuga

Ecco la pagina Facebook dell’uomo che ritrova gli animali: Autobaldon

Ti potrebbe interessare–>

Regole di base per evitare di smarrire il cane

Perché i cani smarriti non ritrovano la strada di casa?

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.