Home News Bambina di 4 anni smarrita nel bosco per 2 giorni: protetta dal...

Bambina di 4 anni smarrita nel bosco per 2 giorni: protetta dal suo cane fedele

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53
CONDIVIDI

Bambina di 4 anni si allontana dalla baby sitter e si perde del bosco, con al fianco il suo fedele cane

bambina persa cane
Bambina smarrita con il suo cane @screen shot video

Due giorni di terrore per una famiglia dell’Alabama. Una bambina di 4 anni, di nome Vadie Sides mentre era assieme alla sua baby sitter nel giardino di casa, è fuggita al suo controllo, allontanandosi da casa. Secondo le ricostruzioni, Vadie si è persa nel bosco di Loachapoka, nella Contea di Lee. A vegliare su di lei, il cane della famiglia di nome Lucy che è sempre stato al suo fianco.

“Abbiamo fatto una passeggiata, ma poi mi sono messa a correre veloce e mi sono persa. Ho iniziato a chiamare Nanny, ma Nanny era troppo lontana”, ha raccontato la bambina hai media.

“Sono stata coraggiosa. Ho attraversato la casa di qualcuno ma non sono entrata. Poi sono scivolata in un dirupo. Ad un certo punto Lucy non c’era più ma poi mi ha di nuovo raggiunto”.

La piccola Vadie è stata molto coraggiosa. Ha raccontato di aver passato la prima notte sul ciglio di una strada assieme al suo cane. La seconda notte invece ha dormito nel bosco, dove è stata trovata assieme a Lucy”.

Cane fedele ha continuato a proteggere la bambina

Dopo la scomparsa della bambina, le forze dell’ordine ha avviato subito le ricerche con unità cinofile, volontari, elicotteri e droni, tappezzando tutta l’area. Dopo due giorni, i volontari hanno individuato la bambina bel bosco, a poco meno di un miglio da dove era sparita. “Era disidratata e sporca, ma non sembrava provata dall’esperienza”, ha dichiarato lo sceriffo della Contea che ha coordinato le ricerche.

“Il cane è stato trovato assieme a lei, proteggendola tutto il tempo”, ha poi aggiunto lo sceriffo.

La piccola al contrario era loquace e quando ha visto i volontari si è subito messa a chiacchierare con loro. La bambina è stata portata in ospedale dove è ancora ricoverata.

La madre ha condiviso sui social i suoi ringraziamenti ai volontari che hanno sfidato l’emergenza da coronavirus per ritrovare la bambina.

“Grazie a tutti i volontari che sono usciti nel bel mezzo di una pandemia globale per andare nei boschi, fin dalle prime ore del mattino, Dio vi benedica tutti”, ha scritto la donna.

Ci sono stati altri casi in cui i cani hanno dimostrato tutta la loro fedeltà proteggendo dei bambini che si erano smarriti allontanandosi da casa. L’aspetto più straordinario è come a livello istintivo, il cane sia in realtà consapevole della situazione e protegga il bambino in ogni circostanza, restandogli vicino.

Altri casi–>

C.D.