Home News Bambino di due anni sopravvive grazie ad una mamma cane

Bambino di due anni sopravvive grazie ad una mamma cane

CONDIVIDI

reina

A Port Arica, in Cile, un bambino di due anni è stato trovato ancora vivo, dopo che la madre alcolizzata lo aveva lasciato senza cibo e acqua. Il bambino, in realtà, sarebbe sopravvissuto, nutrendosi del latte di una femmina di cane in gravidanza.

A notare il piccolo e a dare l’allarme è stato un vicino che, per caso, ha visto la bella cagnolina meticcia, di nome Reina, allattare il bambino all’esterno di un’officina meccanica abbandonata. Immediato l’intervento della polizia che si è recata sul posto e ha constatato le condizioni di denutrizione del bambino, trasferito all’ospedale della provincia, distante mille miglia da Santiago. Il bambino aveva anche un’infezione della pelle e un’infestazione di pidocchi.

Gli agenti sono convinti che il piccolo sia sopravvissuto grazie al latte del cane. Adesso il piccolo è stato preso in custodia dalle autorità giudiziarie e verrà trasferito in un centro, in attesa di un affidamento. La madre non è stata arrestata in quanto non ci sono i presupposti di maltrattamento: “Sul bambino non sono state trovate delle lesioni fisiche”, ha dichiarato l’agente Gajardo all’agenzia di stampa Associated press.

Il padre poco dopo il ricovero del bambino si è presentato all’ospedale con la moglie ancora ubriaca. Ma, resta da chiarire perché il bambino fosse solo nell’officina meccanica.

Una situazione definita “imbarazzante” da Marcela Labraña della Chile’s National Service For Minors, l’ente di tutela dei minori cileno. La regione di Arica è una delle più povere del Cile dove migliaia di persone vivono in condizioni di estremo abbandono. “Una situazione disumana che va senz’altro condannata”, ha poi aggiunto la Labraña, sostenendo che ancora non è possibile stabilire se il cane abbia salvato o no la vita del piccolo.