Home News Berlino e i suoi Orsi polari: sveliamo i retroscena del parco zoologico...

Berlino e i suoi Orsi polari: sveliamo i retroscena del parco zoologico (video)

CONDIVIDI

Dallo zoo di Berlino arrivano notizie entusiasmanti per il grande pubblico dei turisti e per lo staff che ne segue le vicende. Una coppia di orsi polari precisamente Tonja, un orso polare femmina nata il 14.11.2009 nello zoo di Mosca e Volodya orso polare maschio nata il 27.11.2011 e proveniente anche lui dall’allevamento di altri zoo di Mosca, hanno lasciato tutti a bocca aperta!

orso polare

Come ogni mattina a Berlino, nel parco zoologico lo staff inizia il giro di visite e pulizie degli habitat di tutti gli animali. Ciò che si sono ritrovati davanti all’ambiente degli orsi polari è stato tutt’altro che di rutine. Accanto alla madre Tonja è stato scoperto un fagottino delle dimensioni di una cavia. Tonja e Volodya, si accoppiarono diverse volte lo scorso maggio, un periodo di gestazione esatto non è prerogativa degli orsi polari. Il comportamento naturale degli orsi polari è che le femmine si ritirino in autunno per poi partorire.

Un evento che lascia tutti senza fiato

Dopo le tristi vicende, questo è il secondo parto per Tonja di otto anni e Volodya di sei anni. Mentre Volodya può essere già mostrato ai visitatori dello zoo, mamma Tonja e il suo piccolo dovranno attendere le prime visite di accertamento per verificare che il piccolo stia bene.

“Siamo molto felici, nessuno se lo sarebbe aspettato dopo le precedenti delusioni “, afferma il direttore dello zoo, non che medico veterinario, Andreas Knieriem spiega: “La mortalità dei cuccioli di orso polare è di circa il 50%. Nei primi 10 giorni, la probabilità che il giovane non sopravviva è particolarmente alta. “Anche dopo questa fase critica, la prole non è del tutto fuori pericolo. Durante la successiva revisione dei registri delle telecamere , i custodi scoprirono che Tonja aveva dato alla luce due cuccioli durante la notte, ma che il primo, per ignote spiegazioni è morto poco dopo e la natura ha fatto il suo corso.

orso polare

Infatti quando un piccolo viene alla luce, ma ha dei problemi congeniti o dei problemi di sviluppo, ogni madre in natura, dal cane all’orso, mangiano per sopravvivenza il piccolo malato, per evitare che possa sopravvivere tra sofferenze e rallentare la traversata nel caso si tratti di animali selvatici. Anche il secondo zoologo del parco Florian Sicks è felice e afferma che: Tonja è diventata ancora più tranquilla da martedì. Ieri mattina, qualcosa di minuscolo si è posato all’improvviso accanto a lei. Stasera ho persino sentito dei rumori quando il cucciolo stava bevendo. Questo è sintomo del fatto che Tonja stia facendo la mamma.

orso polare

” Nessun turista si avvicinerà alla stanza parto nei prossimi giorni la tranquillità è la prima regola assoluta per ogni madre ed è un fattore decisivo per il successo della crescita del piccolo.”

“L’orso polare Tonja ha accumulato riserve di grasso sufficienti per l’inverno imminente, attualmente pesa poco meno di 300 kg”, spiega il veterinario Andreas Knieriem aggiunge: “Il piccolo peserà si e no 600 grammi, anche se non sappiamo ancora il sesso rimaniamo in allerta per seguire la sua crescita.”

Complessivamente, otto cuccioli sono nati da quattro madri diverse al Tierpark Berlin. Tutti gli orsetti polari sono stati allevati naturalmente dalle loro madri biologiche senza nessun problema.

ECCO IL VIDEO DEL PARTO: