Home News Bindi, la cagnolina che ha “deciso” di vivere

Bindi, la cagnolina che ha “deciso” di vivere

CONDIVIDI

Bindi

 

La storia di questa cagnolina è davvero commovente. Lei si chiama Bindi e vive a New York, e proprio lì ha rischiato seriamente di morire. La colpa è di un padrone senza cuore, che l’ha lasciata abbandonata a se stessa andando incontro ad una morte certa. Quando è stata trovata da Jennifer Williams, una donna newyorkese, era davvero allo stremo delle forze. In realtà è stato il cane di Jennifer a trovare Bindi, fiutandone la presenza a gran distanza mentre era in giro per la passeggiata. Ma Jennifer appena l’ha vista l’ha avvolta nel suo cappotto e trasportata d’urgenza presso il Sean Casey Animal Rescue.

Bindi era in condizioni disperate. E’ stata ritrovata legata a un albero, con una catena troppo corta per permetterle di sedersi, le zampe incollate al suolo a causa del freddo e tre pezzi di metallo nello stomaco. Semiassiderata, non aveva neppure la forza di abbaiare per chiedere aiuto. Oltre ad avere le zampe seriamente danneggiate dal gelo, la cagnolina era sottopeso e vomitava in continuazione. Una radiografia rivela che la causa erano questi tre pezzi di metallo presenti nello stomaco. I veterinari la operano cercando di salvare le zampe e soprattutto limitare i danni allo stomaco. Non restava che sperare in Bindi, nella sua forza di sopravvivenza, nella sua voglia di vivere.

E Bindi ha scelto di non lasciarsi andare, di vivere, di reagire. Giovedì 18 febbraio, il centro Sean Casey posta sulla propria pagina Facebook dà notizia di un miglioramento: Bindi continua ad essere curata per l’ulcera, subire trasfusioni e i valori renali restano alterati. Ma le sue condizioni generali sono in netto miglioramento, anche grazie all’aiuto degli ospedali veterinari Pet Haven Animal Hospital e Veterinary Emergency And Referral Group.