Home News Boonrod, sfuggito al macello mentre era in attesa del suo turno

Boonrod, sfuggito al macello mentre era in attesa del suo turno

CONDIVIDI

boonrod

Il Festival di Yulin che si sta svolgendo nel sud della Cina in questi giorni suscita indignazione per tutti gli amanti degli animali. La sua pratica consiste nel macellare e servire come pietanza cani e gatti. Il fenomeno però, a quanto pare, non è circoscritto alla sola regione cinese, ma a molti paesi asiatici: Cina, Vietnam, Thailandia, Corea del Nord e del Sud, che ogni anno mietono vittime di cani e gatti che superano il milione. A questa sorte era destinato anche Boonrod, incrocio giovane e di media taglia. Lui però ha avuto la fortuna di sfuggire a quest’orrore quando lo scorso inverno dei volontari dell’associazione animalista Soi Dog Foundation si è infiltrata sotto copertura in un macello nel Nord della Thailandia. Boonrod è stato salvato prima di essere appeso a un gancio, l’unico vuoto in mezzo a una serie di atri sui quali giacevano cani macellati. L’animale attendeva il suo turno dopo aver assistito alle torture subite dei suoi simili e il trauma di quelle scene deve essergli rimasto impresso: a causa dello shock infatti il cane è rimasto a lungo diffidente. Ma dopo mesi gli educatori sono riusciti a trasformare Boonrod in un cane nuovo, e la sua storia postata sui social ha avuto un’eco talmente grande che una donna dall’Italia ha deciso di adottarlo e ha scritto un libro sulla storia del suo cane denunciando l’abominevole pratica a cui è sfuggito. I soldi derivanti dalla vendita dei diritti d’autore saranno destinati all’associazione che ha salvato Boonrod dal macello.